Il recente DL 144/2022 c.d. Aiuti ter è intervenuto, nel solco della legislazione emergenziale per fronteggiare gli effetti del caro energia, con alcune misure orientate a contenere gli effetti dei rincari energetici almeno per i prossimi due mesi. Si tratta dell’ultimo provvedimento emergenziale del Governo uscente, che verrà adesso assegnato alle commissioni parlamentari per la conversione in legge; con questo Decreto, che vale circa 14 miliardi di euro, sale a 66 miliardi il conto degli 8 interventi emergenziali emanati, di cui 43mlrd per l’energia.

In particolare, vengono prorogati per i mesi di ottobre e novembre i crediti d’imposta istituiti a favore delle imprese per compensare i maggiori costi sostenuti per l’acquisto di energia elettrica e gas naturale, innalzandone al contempo le aliquote percentuali. Viene inoltre ampliata la platea delle imprese che possono richiedere il credito d’imposta per l’acquisto di energia: per ottobre e novembre potranno richiederlo tutte le imprese dotate di contatori con potenza uguale o superiore a 4,5 KW. Nei due trimestri precedenti potevano richiederlo solo le imprese “energivore”, dotate cioè di contatore con potenza uguale o superiore a 16,5 KW.

Ricapitolando: possono chiedere il credito d’imposta:

  • Secondo trimestre 2022: SOLO le imprese con potenza uguale o superiore a 16,5 kw
  • Terzo trimestre 2022: SOLO le  imprese con potenza uguale o superiore a 16,5 kw
  • Ottobre e novembre 2022:  TUTTE le imprese con potenza uguale o superiore a 4,5 kw

Calcolo del Credito d’Imposta: il servizio di Cna Ferrara

Cna offre il servizio di Calcolo del Credito d’Imposta attraverso la collaborazione con la Società specializzata ALI ENERGIA SPA. Il costo del servizio è di 250+ iva a trimestre.

Quando si può richiedere il calcolo del Credito d’imposta direttamente al fornitore

Se l’impresa destinataria del contributo, nel terzo trimestre dell’anno 2022 e nei mesi di ottobre e novembre 2022, si è rifornita di energia elettrica o di gas naturale dallo stesso fornitore da cui si riforniva nel terzo trimestre dell’anno 2019 può chiedere al fornitore stesso una comunicazione in cui siano riportati il calcolo dell’incremento del costo della componente energia elettrica e del prezzo di riferimento del gas naturale riferito al terzo trimestre dell’anno 2022 rispetto al medesimo trimestre dell’anno 2019. La comunicazione deve anche riportare l’ammontare del credito d’imposta spettante per i mesi di ottobre e novembre 2022. Il fornitore deve inviare al cliente la comunicazione entro 60 giorni dalla fine del periodo per il quale spetta il credito d’imposta.
IN QUESTI CASI L’IMPRESA PUO’ QUINDI RICHIEDERE IL CALCOLO DIRETTAMENTE AL FORNITORE.

CALCOLO DEL CREDITO D’IMPOSTA: PER ADERIRE AL SERVIZIO DI CNA COMPILA IL MODULO SEGUENTE

 

    Intendi aderire al servizio di calcolo del credito d'imposta energia offerto da Cna Ferrara in collaborazione con Ali Energia al costo di 250 euro+IVA? Se sì clicca sulla casella

    Nome e Cognome

    Ragione sociale dell'azienda

    Partita IVA

    Indirizzo dell'azienda

    Persona di riferimento per le comunicazioni

    Indirizzo mail

    Telefono cellulare

    Consumo medio annuo se lo si conosce

    Inviaci Copia (file PDF o immagine fotografica jpg) dell'ultima bolletta elettrica all'azienda (Richiesto)

    Ai sensi del Regolamento Europeo 2016/679 (GDPR) acconsento al trattamento dei dati per le finalità oggetto di questo modulo. Per ulteriori informazioni si rimanda all'informativa privacy.