News Trasporti

Deduzioni: entro il 22 giugno la decisione del governo, oppure sarà fermo

Argomenti trattati in questo articolo:

Il comitato esecutivo Unatras riunito oggi ha esaminato l'esito dell'incontro avvenuto nei giorni scorsi col Governo. All'unanimità è stata riconfermata l'insoddisfazione già espressa sulla non tangibilità delle soluzioni prospettate sugli impegni contenuti nel Protocollo d'intesa del novembre scorso.

Nel mantenere immutata la proclamazione del fermo dei servizi di trasporto, l'Esecutivo, tenendo nella dovuta considerazione la delicata fase elettorale, ha assunto la seguente decisione:

"Qualora nei prossimi giorni non vengano presentati i provvedimenti annunciati dal Governo mercoledì 1° giugno, con particolare riferimento alla questione delle spese non documentate che debbono essere fruibili per l'imminente scadenza fiscale, si ritroverà il giorno 22 giugno p.v. per formalizzare l'attuazione delle procedure previste per il fermo dal codice di autoregolamentazione.

Inoltre, come da impegno garantito dal Governo, nel caso in cui i 65 milioni di euro destinati alla misura della decontribuzione dei conducenti non fossero fruibili, tale importo dovrà essere ripartito da subito nelle altre misure strutturali, ivi comprese le deduzioni per le spese non documentate, la cui copertura dovrà arrivare ad almeno 56 euro/giorno".

Nell'auspicare che il Governo riconosca il senso di responsabilità dimostrato dalle Federazioni dell'autotrasporto, l'Unatras resta in attesa di un urgente riscontro.

×

Attenzione

 

I Commenti sono riservati ai Soci CNA.

Per accreditarsi come Socio cliccare in cima a questa pagina sulla scritta "ACCESSO ASSOCIATI" oppure utilizzare il seguente link

Condividi questo contenuto

Servizi per il settore trasporti

scopri subito quali

CNA Ferrara rappresenta diverse realtà del settore trasporti

scopri subito quali

Bandi e Opportunità