Spostati al 31 dicembre i termini per le domande di risarcimento danni alle attività produttive

Con l'ordinanza 131 del 18 ottobre 2013, sono stati prorogati al 31 dicembre 2014 i termini per la presentazione delle domande di indennizzo da parte delle imprese che hanno subito danni dal sisma. La proroga viene concessa a condizione che venga compilata una istanza di prenotazione per il successivo deposito della domanda, entro e non oltre il 31 gennaio 2014. L'istanza consiste nella semplice compilazione di un modulo, all'interno della piattaforma Sfinge, contenente le principali informazioni relative all'intervento (beneficiario, ubicazione, tipologia, ecc.). La mancata compilazione delle istanza di prenotazione non permetterà il successivo deposito delle domanda di indennizzo. Questa modalità è stata adottata, in quanto il processo di presentazione delle domande richiede, da una parte un ulteriore lasso temporale per la richiesta degli indennizzi, ma allo stesso tempo la conoscenza, in tempi certi, delle domande presentate e dei contributi richiesti. Il provvedimento, inoltre, prevede l'ampliamento dei termini per la presentazione della documentazione finale, stabilito in centoventi giorni dalla data di ultimazione dei lavori

Condividi questo contenuto