L’avvio della lotteria degli scontrini, precedentemente fissata al 1° gennaio 2021, è stata rinviata di qualche settimana: secondo quanto risulta dal decreto mille proroghe la definizione della data di avvio sarà  affidata a un provvedimento a doppia firma dei vertici dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli e dell’Agenzia delle entrate.

Come partecipare alla lotteria degli scontrini?

Innanzitutto occorre specificare che possono partecipare alla lotteria le persone fisiche maggiorenni, residenti nel territorio dello Stato, che effettuano acquisti di beni e servizi al di fuori dell’esercizio d’impresa, arte o professione.

Per partecipare alla lotteria degli scontrini, sarà necessario munirsi preventivamente del codice lotteria, acquisibile mediante il portale www.lotteriadegliscontrini.gov.it, dove, a partire dal mese di dicembre 2020, nell’area pubblica del portale sarà attiva la sezione PARTECIPA ORA. Il codice lotteria è associato al codice fiscale, ma quest’ultimo rimarrà anonimo nelle transazioni, così da rispettare la normativa in materia di privacy.

Ogni volta che si intende partecipare alla lotteria, sarà necessario esibire all’esercente il codice lotteria. Quest’ultimo lo registrerà e, a fronte dell’acquisto effettuato, emetterà dei biglietti virtuali. La spesa minima per la partecipazione è pari ad 1 Euro, fino ad un massimo di 1.000 Euro, corrispondenti a 1.000 ticket. Verranno, inoltre, emessi nuovi ticket per le frazioni di Euro superiori a 0,49 centesimi.

A fronte di una spesa di 1,15 Euro, verrà emesso un solo ticket. Al contrario, qualora la spesa sia pari a 1,56 Euro, al consumatore verranno riconosciuti due ticket.

Per i pagamenti effettuati in contanti, gli eventuali premi spetteranno solo al consumatore finale. In tal caso, sarà possibile partecipare:

  • all’estrazione settimanale con in palio 7 premi da 5.000 euro ciascuno;
  • all’estrazione mensile con in palio 3 premi da 30.000 euro ciascuno;
  • all’estrazione annuale che prevede un premio di 1 milione di euro.

Per i pagamenti effettuati con strumenti elettronici, gli eventuali premi spetteranno sia al consumatore finale che all’esercente. In particolare:

  • per l’estrazione settimanale sono previsti 15 premi da 25.000€ per il consumatore e da 5.000€ per l’esercente;
  • per l’estrazione mensile sono previsti 10 premi da 100.000€ per il consumatore e da 20.000€ per l’esercente;
  • l’estrazione annuale potrà dar diritto ad un premio di 5 milioni di Euro per il consumatore finale e di 1 milione di Euro per l’esercente.

Sulla base delle notizie riportate ad oggi sul portale, il calendario fissato dovrebbe seguire le fasi sotto indicate:

  • le estrazioni settimanali iniziano giovedì 14 gennaio (settimana che va dal 4 al 10 gennaio 2021) e saranno ogni giovedì;
  • le estrazioni mensili prendono il via il 14 febbraio per gli acquisti relativi al mese di gennaio e coincideranno con ogni secondo giovedì del mese;
  • l’estrazione annuale si terrà a inizio del 2022.

I vincitori riceveranno comunicazione formale della vincita mediante raccomandata con ricevuta di ritorno e via PEC, e comunicazione informale via SMS, e-mail o instant messaging, sulla base dei dati comunicati sul portale.
premi dovranno essere reclamati entro 90 giorni. Non sarà necessario conservare i documenti commerciali.

La normativa prevede che i premi attribuiti non concorrono a formare il reddito del percipiente per l’intero ammontare corrisposto nel periodo d’imposta e non sono assoggettati ad alcun prelievo fiscale.

Indicazioni per gli esercenti

Gli esercenti non hanno alcun obbligo di adesione: non sono previste multe per chi non aderisce alla lotteria. Tuttavia, la normativa prevede che i consumatori possano segnalare gli esercizi che non aderiscono all’iniziativa nella sezione dedicata nel sito dell’Agenzia delle entrate. Queste segnalazioni saranno poi utilizzate dall’Agenzia delle entrate e dal Corpo della guardia di finanza nell’ambito delle attività di analisi del rischio di evasione.

Gli esercenti che decidessero di partecipare, dovranno adeguare i Registratori Telematici entro il 31 dicembre 2020 in modo tale da predisporli per:

  • l’inserimento del codice lotteria;
  • la trasmissione dei dati necessari ai fini della lotteria.