Finalmente qualcosa si muove sul fronte pneumatici fuori uso (Pfu). . Il ministero dell’ambiente ha  emanato un provvedimento che obbliga tutti i soggetti responsabili della gestione degli pneumatici fuori uso ad intervenire con una quota aggiuntiva del 15% rispetto al target di raccolta di riferimento, con eventuale aumento del contributo ambientale fissato. Una quota integrativa che, se necessario, potrebbe essere aumentata fino al 20% con un provvedimento successivo. Il provvedimento arriva una settimana dopo l’incontro in videoconferenza con  Laura D’Aprile, direttore generale per l’economia circolare del Ministero dell’Ambiente. In quella sede CNA aveva esposto le gravi difficoltà che i gommisti stanno incontrando, anche a causa dell’emergenza sanitaria, nella gestione dei Pfu.