Il Comitato Agevolazioni istituito presso SIMEST – presieduto dal Ministero degli Esteri – ha deliberato la temporanea sospensione della ricezione di nuove domande di finanziamento agevolato a valere sul Fondo 394 e di relativo cofinanziamento a fondo perduto sul Fondo Promozione Integrata (FPI). La stessa SIMEST lo rende noto con un comunicato ufficiale. SIMEST è la società del Gruppo Cassa depositi e prestiti che sostiene la crescita delle imprese italiane attraverso l’internazionalizzazione della loro attività.

Elevatissimo numero di richieste

La decisione, in vigore dal 21 ottobre scorso, si è resa necessaria a causa dell’elevato numero di richieste ricevute da parte delle imprese, eccedenti le risorse disponibili per il 2020. Dal 1 gennaio ad oggi sono pervenute oltre 12.600 domande per un controvalore di €3,9 miliardi. Nell’intero 2019 SIMEST aveva finanziato 870 operazioni per un valore complessivo di €290 milioni.

La ripresa dell’attività sarà tempestivamente comunicata

La ripresa dell’attività di ricezione di nuove domande – fa sapere SIMEST – sarà deliberata dal Comitato Agevolazioni e comunicata tempestivamente, anche con avviso  sulla Gazzetta Ufficiale. Nel frattempo, le richieste pervenute entro l’orario dello stop e non ancora oggetto di delibera verranno esaminate nel rispetto dell’ordine cronologico di arrivo e nella misura consentita dai fondi disponibili.