”Se si compilasse una classifica delle leggi meno applicate in Italia sono sicuro che ai primi posti della graduatoria campeggerebbe la 180 del 2011, una legge approvata all’unanimità e altrettanto, all’unanimità disattesa”.

Lo statuto delle imprese

E’ quattro afferma Sergio Silvestrini, Segretario Generale della CNA, al Corriere della Sera parlando della legge varata nove anni fa meglio conosciuta come statuto delle imprese, pensata per ridurre il carico burocratico su artigiani e piccole imprese e recepire lo Small Business Act comunitario.

Paradossi italiani

L’elenco degli esempi negativi purtroppo è lungo. A partire dal Superbonus del 110% per efficientamento energetico e riqualificazione antisismica. Uno strumento dall’enorme potenziale per il rilancio dell’economia se esteso all’intera platea ma il meccanismo dello sconto in fattura penalizza pesantemente artigiani e piccole imprese. Discorso identico per le normative ambientali con il paradosso che interventi pensati per le piccole imprese in realtà favoriscono soltanto le grandi.

Clicca qui per leggere l’articolo.