Bandi e Opportunità

Ecco il Welfare degli artigiani e delle PMI: tutte le novità del 2019 per imprese e lavoratori

 Sta dando ottimi risultati il Fondo di Welfare contrattuale costituito a seguito degli accordi del settembre 2017 – Pubblichiamo qui tutta la documentazione – Il Fondo di welfare contrattuale sostiene il reddito di famiglie e lavoratori e gli investimenti delle imprese

 

eber immagineLe parti Sociali dell’Artigianato e della PMI hanno raggiunto nel settembre 2017 un importante Accordo regionale che ha definito la costituzione di un Fondo regionale di WELFARE contrattuale, rendendo disponibili prestazioni a favore delle Imprese e dei Lavoratori volte in particolare al sostegno degli investimenti e delle famiglie .

Il fondo ha proposto un modello di contrattazione innovativo, mettendo a disposizione del Welfare di settore un’ampia gamma di prestazioni rivolte al sostegno delle famiglie, dei singoli lavoratori e degli investimenti delle imprese, interamente finanziato dalla contrattazione di secondo livello .

L’obiettivo è sostenere Imprese, lavoratori e famiglie che dopo un lunghissimo periodo di crisi hanno bisogno di ricevere risposte immediate e concrete in termini di redistribuzione del reddito.
Nell’anno in corso le provvidenze sono state ulteriormente arricchite: molto importanti le nuove regole per l’accesso all’integrazione dell’indennità di maternità per lavoratrici / lavoratori, che NON si cumula più con le altre prestazioni.

Sono ESCLUSE da questi accordi solamente le imprese che applicano il CCNL Edilizia e continuano a rimanere escluse le imprese della meccanica artigiana, gli odontotecnici e gli orafi-argentieri. Ha invece fatto il proprio ingresso nella bilateralità artigiana il settore TRASPORTI.

Le linee di intervento per le imprese si dividono per richieste di: eventi di forza maggiore, investimenti, qualità, formazione e astensione per maternità .

Le linee per i dipendenti si dividono in due gruppi : Gruppo A ( Famiglia ), Gruppo B ( altre prestazioni ), con inserimento di prestazioni aggiuntive quali ad esempio: partecipazione dei figli a stage/erasmus, percorsi scolastici / formativi universitari con merito, spese termali .
Le domande per richiedere le prestazioni, devono essere presentate esclusivamente tramite il portale Abaco: Cna attraverso il proprio settore paghe è in grado di fornire tutta l’assistenza necessaria.
Per richiedere le prestazioni le imprese debbono essere in regola con i versamenti mensili nei confronti di EBER.

A tutte le imprese aderenti alla bilateralità artigiana verrà recapitato a breve, per posta, direttamente da EBER, un notiziario contenete due pieghevoli: uno dedicato alle provvidenze per le imprese ed uno dedicato alle provvidenze per i lavoratori .

Importante sottolineare che le provvidenze sono tutte a fondo perduto e non rientrano nel “de minimis”.

 

SCARICA QUI LA BROCHURE CON TUTTE LE OPPORTUNITA' PER I DIPENDENTI

SCARICA QUI LA BROCHURE CON TUTTE LE OPPORTUNITA' PER LE IMPRESE

 

 Per informazioni e approfondimenti:

  • le aziende che hanno il servizio paghe presso Cna possono rivolgersi alle proprie consulenti
  • le aziende che NON hanno il servizio paghe presso Cna possono scrivere o telefonare a Ughetta Ciatti, Responsabile area Sindacale e Sociale Cna Ferrara: tel 0532 749 215 – mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

 

 

Condividi questo contenuto

Vuoi essere aggiornato sui Bandi e Finanziamenti di tuo particolare interesse?

Specifica quali compilando il modulo sottostante

Rimarrai aggiornato tramite mail!