Bando regionale per la rimozione dell'amianto

La Regione Emilia-Romagna ha pubblicato un bando finalizzato a promuovere la rimozione dell'amianto sia in matrice compatta, sia in matrice friabile (utilizzato in passato nelle coibentazioni).

I fondi messi a disposizione ammontano a complessivi 9 milioni di euro per l'intera regione. Il tetto del contributo per un singolo progetto ammonta ad € 200.000. L'importo minimo del progetto deve essere almeno pari a € 50.000. Sull'importo sono riconosciute le seguenti percentuali:
- Il 50% nel caso di PMI;
- Il 35% per le altre imprese.

Le spese finanziabili sono quelle relative alla materiale rimozione dei manufatti ed allo smaltimento degli stessi. Il rifacimento non è compreso tra gli interventi finanziabili. A titolo di esempio si pensi ad una copertura in cemento-amianto che debba essere sostituita. Il bando finanzierebbe la rimozione e lo smaltimento della copertura, ma non la nuova copertura. L'importo su cui valutare la possibilità di accedere al contributo, oltre che l'ammontare dello stesso, dovrà dunque non tenere conto della realizzazione dei nuovi manufatti.

Il contributo inoltre non è completamente a fondo perduto. Il 50% del contributo concesso dalla Regione dovrà infatti essere rimborsato con un interesse pari allo 0,5% (art. 13 del Bando).

Per meglio chiarire le modalità di calcolo dei contributi si riporta sotto un estratto dalle FAQ disponibili sul sito della Regione

Esempio di calcolo della restituzione del contributo.

Costo previsto dell'intervento: € 70.000,00
Richiedente: PMI
Contributo regionale assegnato: € 70.000,00 x 50% = € 35.000,00 di cui:
• Contributo a fondo perduto = €. 35.000,00/2= €. 17.500,00
• Contributo da restituire: € 17.500,00 da restituire in 5 rate annuali ad un tasso di interesse dello 0,50% presentando a garanzia della restituzione una fideiussione.
Si segnala che la modalità di restituzione in 5 rate annuali non sarà l'unica possibile: in fase di liquidazione l'impresa beneficiaria potrà scegliere di ricevere solo la metà a fondo perduto senza dover stipulare fidejussioni a garanzia.

Le domande saranno presentabili a partire dalle ore 9 del 23 settembre 2015 alle ore 18 del 25 settembre 2015.

Per informazioni ulteriori potrete contattare la Sezione Ambiente e Sicurezza di CNA ai seguenti recapiti: 0532749111 o Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  .

 

CNA ricorda che ha definito una convenzione per lo smaltimento dell'amianto. Consultala qui

Condividi questo contenuto