Bandi e Opportunità

Bando qualificazione restauratori, le domande entro il 30 ottobre per via telematica

Ricordiamo che, entro il 30 ottobre prossimo, è possibile partecipare al Bando pubblico per l'acquisizione della qualifica di restauratore di beni culturali. Le domande andranno compilate ed inviate esclusivamente per via telematica, pena l'esclusione. Gli eventuali interessati possono rivolgersi a Cna Artistico e tradizionale, email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Per maggiori informazioni vai al sito web della Cna nazionale: CLICCA QUI

Bando regionale per la rimozione dell'amianto

La Regione Emilia-Romagna ha pubblicato un bando finalizzato a promuovere la rimozione dell'amianto sia in matrice compatta, sia in matrice friabile (utilizzato in passato nelle coibentazioni).

I fondi messi a disposizione ammontano a complessivi 9 milioni di euro per l'intera regione. Il tetto del contributo per un singolo progetto ammonta ad € 200.000. L'importo minimo del progetto deve essere almeno pari a € 50.000. Sull'importo sono riconosciute le seguenti percentuali:
- Il 50% nel caso di PMI;
- Il 35% per le altre imprese.

Le spese finanziabili sono quelle relative alla materiale rimozione dei manufatti ed allo smaltimento degli stessi. Il rifacimento non è compreso tra gli interventi finanziabili. A titolo di esempio si pensi ad una copertura in cemento-amianto che debba essere sostituita. Il bando finanzierebbe la rimozione e lo smaltimento della copertura, ma non la nuova copertura. L'importo su cui valutare la possibilità di accedere al contributo, oltre che l'ammontare dello stesso, dovrà dunque non tenere conto della realizzazione dei nuovi manufatti.

Il contributo inoltre non è completamente a fondo perduto. Il 50% del contributo concesso dalla Regione dovrà infatti essere rimborsato con un interesse pari allo 0,5% (art. 13 del Bando).

Per meglio chiarire le modalità di calcolo dei contributi si riporta sotto un estratto dalle FAQ disponibili sul sito della Regione

Esempio di calcolo della restituzione del contributo.

Costo previsto dell'intervento: € 70.000,00
Richiedente: PMI
Contributo regionale assegnato: € 70.000,00 x 50% = € 35.000,00 di cui:
• Contributo a fondo perduto = €. 35.000,00/2= €. 17.500,00
• Contributo da restituire: € 17.500,00 da restituire in 5 rate annuali ad un tasso di interesse dello 0,50% presentando a garanzia della restituzione una fideiussione.
Si segnala che la modalità di restituzione in 5 rate annuali non sarà l'unica possibile: in fase di liquidazione l'impresa beneficiaria potrà scegliere di ricevere solo la metà a fondo perduto senza dover stipulare fidejussioni a garanzia.

Le domande saranno presentabili a partire dalle ore 9 del 23 settembre 2015 alle ore 18 del 25 settembre 2015.

Per informazioni ulteriori potrete contattare la Sezione Ambiente e Sicurezza di CNA ai seguenti recapiti: 0532749111 o Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  .

 

CNA ricorda che ha definito una convenzione per lo smaltimento dell'amianto. Consultala qui

Bando per l'acquisto del Piatto estense 2015

Il 1° agosto aprirà il Bando per l'acquisto del Piatto estense 2015, riservato alle imprese della provincia di Ferrara, al fine della distribuzione gratuita dello stesso ai clienti ma anche a turisti e visitatori, attraverso un contributo pari all'80% del valore del singolo piatto.

Il Singolo piatto costa 26,00 euro più IVA ed il contributo è sul prezzo dello stesso, esclusa IVA, cioè 20,80 euro.

Quest'anno il Piatto, in ceramica graffita ferrarese, raffigura la Zia ferrarese: I piatti disponibili, acquistabili con contributo camerale, sono 250.

Le modalità per richiedere il contributo sono disciplinate nel bando ma, preliminarmente, sarà necessario:
1. Ordinare i piatti richiesti ( da un minimo di 10 ad un massimo di 30 piatti) all'impresa Monica Grandi Maioliche d'arte, Via 2 Febbraio n° 82 - 44033 Berra (FE)/ via Garibaldi 155 - Ferrara, tel. 0532-206097 fax: 0532-831625 cell: 339-7516628 e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (incaricata dalla Camera di commercio con apposita indagine di mercato svolta ai sensi dell'art.10 del regolamento di Economia approvato del Giunta camerale in veste di Consiglio con deliberazione n. 5 del 22 gennaio 2013).
2. Inviare, per conoscenza, la medesima richiesta all'Ufficio Relazioni con il Pubblico Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  , con il seguente oggetto: Ordinativo Piatto estense 2015 Zia ferrarese.

3. Versare anticipatamente il valore dei piatti ordinati all'impresa Monica Grandi Maioliche d'arte: Cassa Risparmio di Ferrara, Filiale di Berra IBAN IT62G0615567182000000000797
4. Predisporre la documentazione giustificativa attestante l'avvenuto pagamento, costituita da: Fotocopia titolo di spesa, fotocopia del bonifico bancario o postale, fotocopia estratto conto che attesti l'avvenuto trasferimento di denaro, fotocopia delle ricevute di pagamento con modalità elettroniche (bancomat o carta di credito), da allegare alla domanda di contributo.
Il bando e il modulo di domanda sono pubblicati sul sito della Camera di commercio http://www.fe.camcom.it/promozione/finanziamenti/bando-piatto-estense-2015/contributi-acquisto-piatto-estense-2015

Bando per progetti di ricerca industriale strategica

La Regione Emilia-Romagna intende sostenere progetti strategici, che comprendano attività di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale finalizzati a sviluppare e diffondere significativi avanzamenti tecnologici per il sistema produttivo, e alla realizzazione di nuovi risultati di rilevanza tecnologica e industriale, di interesse per le filiere produttive regionali, nella forma di dimostratori di nuovi prodotti o nuovi sistemi di produzione.

I progetti dovranno prevedere lo sviluppo e la sperimentazione di tecnologie la cui fattibilità sia già stata precedentemente dimostrata. I progetti dovranno riguardare la validazione della tecnologia in ambiente di laboratorio e la sua dimostrazione e sperimentazione in ambiente industriale.

La presentazione della domanda di contributo avvine tramite la compilazione, validazione ed invio della stessa sull'applicativo appositamente predisposto dalle ore 10.00 del 4 agosto 2015 fino alle ore 17.00 del 30 settembre 2015.

Tipologia di bando Agevolazioni, finanziamenti, contributi
Destinatari
  • Altro
Ente
  • Regione Emilia-Romagna
Data di pubblicazione 06/07/2015
Scadenza termini partecipazione 30/09/2015 17:00

 

Per maggior info Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., Debora Tamascelli

Bando per Progetti di ricerca e sviluppo delle imprese

La Regione intende sostenere e rafforzare le strutture di ricerca e sviluppo delle imprese con nuovo personale laureato e incrementare i loro rapporti con il sistema della ricerca a partire dalla Rete Regionale dell'Alta Tecnologia. Inoltre si vuole favorire i processi di diversificazione e individuaare nuove nicchie di mercato attraverso nuovi prodotti, servizi e sistemi di produzione ad elevato contenuto tecnologico.

Sono finanziabili i progetti che comprendono attività di ricerca industriale e sviluppo sperimentale, secondo le definizioni indicate nel bando.

E’ possibile la presentazione alternativa di 2 tipologie di progetti:

  • Tipologia A: progetti di ricerca e sviluppo rivolti a introdurre sul mercato nuovi prodotti o servizi o a migliorare significativamente prodotti, servizi e sistemi produttivi esistenti nelle imprese;
  • Tipologia B: progetti di ricerca e sviluppo rivolti a introdurre sul mercato nuovi prodotti o servizi, o adottare nuove tecnologie produttive, che prevedano nuovi investimenti e ampliamenti produttivi sul territorio regionale e impatto su nuova occupazione nell’ambito della filiera di riferimento.

La presentazione della domanda di contributo avviene tramite la compilazione, validazione ed invio della stessa sull’applicativo appositamente predisposto a partire dalle ore 10.00 del 2 settembre 2015 fino alle ore 17.00 del 30 ottobre 2015.

 

Tipologia di bando Agevolazioni, finanziamenti, contributi
Destinatari
  • Imprese
Ente
  • Regione Emilia-Romagna
Data di pubblicazione 06/07/2015
Scadenza termini partecipazione 30/10/2015 17:00 

 

Per maggiori info Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Debora Tamascelli

Premio Impresa Responsabile della Camera di Commercio

Segnaliamo ai nostri associati questa interessante iniziativa, in materia di Responsabilità sociale, con il contributo della Camera di Commercio di Ferrara in collaborazione con Terzocanale, con il Salone della CSR e dell'Innovazione sociale ed il contributo delle Camere di commercio.

Dal 6 luglio al 7 agosto 2015 sono aperte le candidature al PREMIO IMPRESA RESPONSABILE che vuol valorizzare l'impegno delle imprese nel conciliare gli obiettivi economici con quelli sociali e ambientali, creare modelli di sviluppo sostenibile, facilitare il dialogo tra gli attori della filiera nel rispetto della trasparenza e legalità.

Le allego il bando che disciplina le modalità per partecipazione al PREMIO.

Il Premio è strutturato in tre categorie:

  • Premio Grande impresa Responsabile,
  • Premio PMI Responsabile,
  • Premio Start-up innovativa Responsabile.

Il premio per la prima classificata di ciascuna delle tre categorie consiste in un cortometraggio promozionale di 6 minuti sull'impresa realizzato da Sky Reteconomy.

I premi saranno assegnati il 7 ottobre in occasione del Salone della CSR e dell’Innovazione sociale di Milano ed in occasione di un altro evento sulla responsabilità sociale d'impresa.  

Per poter partecipare al Premio occorre procedere alla registrazione, compilare la Domanda di partecipazione e il Questionario on-line entro il 7 agosto. 

Per ulteriori informazioni e compilare la scheda di registrazione per candidarsi cliccare qui

Bandi della Regione Emilia-Romagna a sostegno del cinema e dell'audiovisivo

Il sostegno della Regione Emilia-Romagna al cinema e all'audiovisivo entra nel vivo con il varo di due bandi per opere realizzate da imprese emiliano-romagnole, ma anche nazionali e internazionali.
I bandi
La dotazione finanziaria per un bando è di 760.000 euro, la scadenza il 26 agosto 2015. Il bando si rivolge a imprese nazionali e internazionali che svolgano attività primaria di produzione audiovisiva, cinematografica e televisiva.
Progetti ammissibili: opere che prevedano almeno 6 giorni di lavorazione in Emilia-Romagna e i cui costi siano sostenuti almeno per il 30% sul territorio (50% per opere realizzate in animazione o con materiali di archivio): lungometraggi (minimo 75 minuti); film per la tv (minimo 75 minuti); serie per la tv - anche singoli episodi (minimo 100 minuti); documentari/docu-fiction; serie web (minimo 50 minuti).
L'agevolazione, consistente in un contributo a fondo perduto, è determinata sulla base delle spese ammissibili nella seguente misura:
25% per i lungometraggi, fino ad un massimo di 150.000 euro; 20% per i film e le serie televisive, fino ad un massimo di 150.000 euro; 30% per i documentari/docu-fiction, fino ad un massimo di 70.000 euro; 35% per le serie web, fino ad un massimo di 25.000 euro.
E' richiesta una copertura finanziaria iniziale del budget pari al 50% per lungometraggi, film e serie tv e 30% per documentari/docu-fiction e serie web.

La dotazione finanziaria dell'altro bando è di 400.000 euro, la scadenza il 26 agosto 2015. Il bando si rivolge a imprese con sede in Emilia-Romagna che svolgano attività primaria di produzione audiovisiva, cinematografica e televisiva.
Progetti ammissibili: opere i cui costi siano sostenuti almeno per il 30% sul territorio (50% per opere realizzate in animazione o con materiali di archivio): lungometraggi (minimo 75 minuti); film per la tv (minimo 75 minuti); serie per la tv - anche singoli episodi (minimo 100 minuti); documentari/docu-fiction; serie web (minimo 50 minuti); cortometraggi (massimo 30 minuti). L'inizio delle attività sul territorio regionale dovrà avvenire entro il 30 aprile 2016.
L'agevolazione, consistente in un contributo a fondo perduto, è determinata sulla base delle spese ammissibili nella seguente misura:
25% per i lungometraggi, fino ad un massimo di 150.000 euro; 20% per i film e le serie televisive, fino ad un massimo di 150.000 euro; 30% per i documentari/docu-fiction, fino ad un massimo di 70.000 euro; 35% per i cortometraggi e le serie web, fino ad un massimo di 25.000 euro.


Sul portale cultura i testi dei bandi e la modulistica.

Contributo regionale per gli alloggi - settore costruzioni

Con l'approvazione del bando previsto nella delibera della Giunta regionale n. 713 del 15 giugno 2015 la Regione dà l'avvio al programma che permetterà alle giovani coppie e ad altri nuclei familiari di acquistare la prima casa di proprietà.
Il contributo è di 25.000 euro elevato a 30.000 euro per le famiglie residenti nei Comuni delle province di Bologna, Modena, Ferrara, Reggio Emilia i cui territori sono stati interessati dagli eventi sismici del maggio 2012 che acquisteranno un alloggio nello stesso Comune di residenza o in un Comune confinante, purchè inserito nell'elenco dei Comuni del cratere.
Sarà possibile acquistare anche con patto di futura vendita, dopo un periodo di locazione o assegnazione in godimento per un massimo 4 anni. Le parti possono concordare la compravendita dell'alloggio anche prima della scadenza prevista.
Il prezzo degli alloggi messi a disposizione dalle cooperative e dalle imprese non potrà superare i 350.000 euro.
La prima fase è quella della selezione degli alloggi
Dalle ore 9,00 del 2 luglio 2015 alle ore 16,00 del 16 luglio 2015 le imprese di costruzione o loro consorzi, le cooperative di abitazione o loro consorzi possono mettere a disposizione i propri alloggi con una procedura online sul portale regionale nella pagina dedicata al bando.
• L'offerta degli alloggi dovrà essere sottoscritta dal legale rappresentante con firma digitale rilasciata da un certificatore accreditato;
• ogni operatore potrà collocare una sola offerta e, conseguentemente, non sarà possibile sostituire un'offerta già collocata.
Il giorno 29 luglio 2015 alle ore 12,00 sul portale regionale sarà pubblicato l'elenco degli alloggi che i nuclei interessati potranno proporsi di acquistare.
I possibili acquirenti hanno tempo fino al 27 ottobre 2015 per individuare un alloggio e sottoscrivere un pre-contratto esclusivamente per l'acquisto di un alloggio compreso nella lista pubblicata sul portale regionale.
I soggetti destinatari sono: giovani coppie, nuclei monoparentali, nuclei numerosi, nuclei sottoposti a procedure di rilascio dell'alloggio per ragioni diverse dalla morosità, nuclei assegnatari di un alloggio di edilizia residenziale pubblica per i quali sia stata dichiarata la decadenza per superamento dei limiti di reddito, persone singole.

Importante novità sul Fondo Energia

Informiamo che la Regione ha deliberato, ad ulteriore dotazione del Fondo Energia, una tranche aggiuntiva dell'importo di 6 milioni di euro.

Nello stesso provvedimento viene estesa la possibilità di ammissione al Fondo alle imprese dei settori commercio e turismo.
Evidenziamo inoltre che si sono recentemente convenzionate anche le banche del Gruppo Intesa della Regione, Carisbo, Banca Monte Parma e Cariromagna .
Gli investimenti finanziabili devono rientrare nel campo della green economy, ed è possibile ottenere un finanziamento fino a € 1.000.000, durata fino ad 84 mesi e Taeg pari ad Euribor + 1.3% , questo grazie alla provvista pubblica a tasso zero che copre il 70% del finanziamento.
I fondi sono capienti e Unifidi, capofila dell'ATI gestore, può garantire massima efficienza nei tempi di risposta, pertanto invitiamo le imprese interessate a contattare tempestivamente Cna Servizi Finanziari Ferrara srl 0532/749111 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Scarica qui la brochure

Una breve sintesi del Fondo Energia della Regione Emilia Romagna:

Leggi tutto...

Dal 1 settembre operativi i Voucher per l'internazionalizzazione

Dal 1 settembre 2015 sarà possibile registrarsi sul portale del Ministero (MISE) per la richiesta di concessione del contributo per il Temporary Export Manager.

Di seguito una guida operativa:


Finalità e tipologia di agevolazione
Sostegno all'acquisizione di servizi, tramite contributi a fondo perduto in forma di voucher, che devono includere la messa a disposizione di una figura professionale specializzata nei processi di internazionalizzazione (temporary export manager) al fine di realizzare attività di studio, progettazione e gestione di processi e programmi sui mercati esteri.

Risorse finanziarie e agevolazione concedibile
Le risorse finanziarie stanziate per la concessione dei contributi sono pari a 19 milioni di euro, distribuiti in due tranche, secondo disposizioni che saranno contenute in decreti direttoriali di prossima emanazione:

- La prima tranche, di importo complessivo pari a 10 milioni di euro, è finalizzata alla concessione di singoli voucher del valore di 10.000 euro per l'inserimento in azienda di un temporary export manager per almeno 6 mesi, con una quota di cofinanziamento da parte dell'impresa beneficiaria di almeno 3.000 euro; 

- La seconda tranche, di importo complessivo pari a 9 milioni di euro (a cui si aggiungeranno le risorse eventualmente non assegnate nella prima tranche), è destinata:
- - - Alle imprese che presentano per la prima volta domanda di partecipazione a cui, come per il bando relativo alla prima tranche, sarà assegnato un voucher di importo pari a 10.000 euro per l'inserimento in azienda di un temporary export manager per almeno 6 mesi, con una quota di cofinanziamento da parte dell'impresa beneficiaria di almeno 3.000 euro
- - - Alle imprese che hanno già usufruito del voucher messo a disposizione con il bando relativo alla prima tranche, le quali intendono nuovamente fare ricorso all'agevolazione che, in tal caso, consisterà nell'assegnazione di un voucher di importo pari a 8.000 euro per l'inserimento in azienda di un temporary export manager per almeno 6 mesi, con una quota di cofinanziamento da parte dell'impresa beneficiaria di almeno 5.000 euro

N.B. Per l'acquisizione dei servizi l'impresa richiedente deve avvalersi di società di capitali, anche in forma di società cooperativa, che possiedono specifici requisiti e che devono essere iscritte in un elenco che sarà
appositamente costituito presso il Ministero dello Sviluppo Economico.

Beneficiari

a) Micro, piccole e medie imprese costituite in forma di società di capitali, anche in forma cooperativa
b) Reti di impresa tra PMI
Le imprese richiedenti devono aver realizzato un fatturato non inferiore a 500 mila euro in almeno uno degli ultimi tre esercizi approvati. Nel caso delle reti di imprese, queste devono presentare in via cumulativa un fatturato non inferiore a 500.000 euro. Tale soglia minima non si applica alle start up innovative così come definite dalla normativa (art. 25 D.L n. 179/2012).
Alle PMI che hanno iniziato il percorso di internazionalizzazione partecipando ai "roadshow per l'internazionalizzazione" organizzati dall'ICE-Agenzia e che, nei 3 mesi precedenti il termine per la presentazione della domanda, hanno acquisito dalla stessa una valutazione di sufficiente potenzialità di internazionalizzazione, è riservata una parte delle risorse stanziate, che nel primo bando è pari al 45% dei 10 milioni di euro messi a disposizione.
Alle imprese che hanno conseguito il rating di legalità è riservata una quota pari al 3% delle risorse stanziate.

Spese ammissibili
Spese relative ai servizi di affiancamento all'internazionalizzazione erogati da una delle società fornitrici per il tramite di un temporary export manager e per effetto della sottoscrizione di un contratto di servizio. Il contratto di servizio deve essere stipulato successivamente alla pubblicazione sul sito del MISE dell'elenco delle società di servizi (fissata per il 1 settembre 2015).
Il valore del compenso pattuito per l'acquisizione del temporary export manager non può essere inferiore, al netto dell'IVA, a € 13.000.

Presentazione delle domande

Le domande di agevolazione devono essere presentate tramite la procedura informatica resa disponibile nella sezione "Voucher per l'internazionalizzazione" del sito internet del Ministero dello Sviluppo Economico (www.mise.gov.it ).
I termini per la compilazione e l'invio della domanda di agevolazione sono i seguenti:
1. A partire dalle ore 10,00 del 1 settembre 2015 sarà resa disponibile la registrazione al portale
2. A partire dalle ore 10,00 del 15 settembre 2015 sarà possibile effettuare il login, compilare la domanda on line e firmarla digitalmente
3. A partire dalle ore 10,00 del 22 settembre 2015 e fino alle ore 17,00 del 2 ottobre 2015 potranno essere inviate le istanze di accesso all'agevolazione
Lo sportello potrà essere chiuso anticipatamente in caso di esaurimento delle risorse disponibili.
Le agevolazioni saranno concesse entro 45 giorni dal termine ultimo fissato per la presentazione delle istanze.
Per presentare la domanda l'impresa deve disporre di un indirizzo di posta elettronica certificata e della firma digitale.

 

Credito d'imposta per la digitalizzazione dei servizi ricettivi

Il Ministero delle Attività culturali e del Turismo ha reso noti, nei giorni scorsi, termini e modalità telematiche di presentazione delle domande per il riconoscimento del credito d'imposta relativo alla digitalizzazione dei servizi ricettivi.

L'agevolazione è rivolta alle strutture alberghiere ed extra-alberghiere, alle aggregazioni (consorzi, reti, Ati e simili) tra strutture alberghiere e soggetti che forniscono servizi accessori alla ricettività (ad esempio, ristorazione, trasporto, prenotazione, accoglienza), alle agenzie di viaggio e ai tour operator.

Il credito d'imposta, pari al 30% del totale delle spese sostenute, si riferisce agli investimenti effettuati nel triennio 2014, 2015, 2016 ed è concesso nella misura massima complessiva di 12.500 euro.

L'istanza potrà essere presentata in forma telematica, a partire dal 13 luglio, tramite il portale dei procedimenti del Ministero dei Beni culturali: http://procedimenti.beniculturali.gov.it

Le risorse sono assegnate secondo l'ordine cronologico di presentazione delle domande.

In settembre l'apertura del bando Cciaa per investimenti in tecnologia per la sicurezza

Nell'ambito delle iniziative promozionali volte a favorire lo sviluppo del sistema economico locale, la Camera di Commercio di Ferrara intende sostenere ed incentivare l'acquisto di prodotti e attrezzature ad elevato contenuto tecnologico, finalizzati a creare un clima di sicurezza all'interno e nelle immediate vicinanze dell'impresa.

Gli interventi ammessi riguarderanno:

- sistemi di video-allarme antirapina, -video-sorveglianza a circuito chiuso e sistemi antintrusione con allarme acustico;

- serrande e saracinesche,vetrine antisfondamento, sistemi antitaccheggio;

- sistemi di pagamento elettronici (Pos e carte di credito, phone payment);

- dispositivi aggiuntivi di illuminazione notturna esterna;

- sistemi di rilevazione di banconote false.

Le spese sono ammissibili a partire dal 1° gennaio 2015 per tutto l'anno.

Il contributo a fondo perduto è pari al 40% dell'importo complessivo delle spese ammesse, fino ad un massimo di 1.500 euro. Le domande potranno essere presentate, attraverso PEC e firmate digitalmente, a partire dalle ore 10.00 del 8 settembre fino al 28 ottobre 2015, salvo esaurimento anticipato delle risorse disponibili.

Per maggiori informazioni rivolgersi a servizio Promozione, internazionalizzazione e incentivi, e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Agevolazioni per lo sviluppo dell'artigianato digitale

Il Ministero dello Sviluppo Economico prevede la concessione di agevolazioni in favore di aggregazioni di imprese, riunitesi allo scopo di promuovere attività innovative nell'ambito dell'artigianato digitale e della manifattura sostenibile. I programmi ammissibili alle agevolazioni sono finalizzati alla creazione di centri per lo sviluppo di software e hardware a codice sorgente aperto, di centri per l'incubazione di realtà innovative nel mondo dell'artigianato digitale, di centri per servizi di fabbricazione digitale rivolti ad artigiani e a microimprese. Il bando è aperto dal 1° luglio al 25 settembre prossimo.

Per info Debora Tamascelli, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Prorogati i termini per la domanda di contributo per la messa in sicurezza dei capannoni

La Regione Emilia-Romagna intende sostenere le imprese insediate nelle aree colpite dal sisma, attraverso un contributo sulle spese sostenute per la messa in sicurezza e l'ottenimento della certificazione di agibilità sismica provvisoria e definitiva dei fabbricati destinati ad attività produttive. In tal senso, con l'Ordinanza n. 25 del 16 giugno scorso è stato prorogato al 31 dicembre 2015 il termine per la presentazione della domanda di contributo.

Mircrocredito: Cna Ferrara segue le imprese gratuitamente

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha attivato la possibilità di prenotare on line la Garanzia del Fondo centrale per le operazioni di microcredito.

I beneficiari sono imprese individuali fino a 5 dipendenti, società di persone, società a responsabilità limitata semplificata o società cooperative fino a 10 dipendenti o soci, in attività da meno di cinque anni e con ricavi fino a 200.000 euro. La garanzia è concessa a valere su finanziamenti finalizzati all'acquisto di beni o di servizi strumentali, alla retribuzione dei nuovi dipendenti o soci lavoratori e al pagamento di corsi di formazione per il lavoratore autonomo, per l'imprenditore e per i relativi dipendenti. Per prenotare la garanzia, i soggetti beneficiari devono accedere al sito del Fondo Centrale di Garanzia, alla sezione dedicata al microcredito (Clicca qui), registrarsi e poi procedere alla prenotazione indicando codice fiscale, ragione sociale, forma giuridica, posta elettronica certificata, e-mail e importo dell'operazione.
Nei cinque giorni lavorativi successivi il beneficiario dovrà individuare il soggetto finanziatore, che dovrà confermare sempre on line la prenotazione. A questo proposito, informiamo gli imprenditori interessati che Unicredit Banca ha aderito (al momento, è l'unica banca aderente della nostra Regione) ed è in grado di gestire la conferma della prenotazione nei 5 giorni previsti.

Cna Ferrara segue l'impresa gratuitamente per la prenotazione on –line della garanzia sulle operazioni di microcredito. Per informazioni, rivolgersi a Patrizia Barbieri tel. 0532/749111- 0532/749146, e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Leggi tutto...

Database aziende disponibili ad accogliere delegazioni estere

La Camera di commercio, in collaborazione con la Regione Emilia-Romagna, offre una importante occasione di business alle imprese ferraresi.
Intendono creare un database con tutte le imprese emiliano-romagnole, che siano disponibili a ricevere delegazioni estere di operatori interessati a conoscere la realtà imprenditoriale del nostro territorio.
Il database  verrà utilizzato per tutta la durata di EXPO e anche per le delegazioni straniere che verranno dopo la conclusione della manifestazione Universale di Milano.
Le imprese, di qualunque settore, che siano interessate a far parte di questo database, possono collegarsi al sito www.fe.camcom.it  e compilare on-line una scheda di adesione per essere contattate direttamente da parte della Regione Emilia-Romagna.

L'agroalimentare ferrarese protagonista ad EXPO dal 9 al 14 settembre 2015

Con la Camera di commercio ad EXPO 2015: scadenza adesioni il 29 maggio

Dopo la presentazione del Progetto alla Camera di commercio l'11 maggio sono disponibili le informazioni per le imprese che intendono partecipare nella Piazzetta EXPO della Regione Emilia Romagna, dal 9 al 14 settembre: scheda di adesione, tariffe per il trasporto merci, location della piazzetta e le istruzioni operative le trovate a questo link

La scadenza per presentare la scheda di adesione, da inviare in formato pdf a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. , è il 29 maggio, il costo di partecipazioni per ogni impresa o consorzio è di 300 euro più IVA

 

Contributi dalla Camera di Commercio per la partecipazione a fiere

Aprirà il prossimo 19 maggio il bando della Camera di Commercio di Ferrara, che prevede contributi a fondo perduto per la partecipazione a manifestazioni fieristiche in Italia e all'Estero. L'evento fieristico dovrà svolgersi entro il periodo compreso tra il 1° gennaio 2015 e il 31 dicembre 2015. Il bando si chiuderà il 30 settembre, salvo esaurimento anticipato delle risorse. Le domande andranno presentate esclusivamente tramite Posta elettronica certificata all'indirizzo specificato nel bando, che sarà pubblicato a breve sul sito www.fe.camcom.it  Per l'assistenza alla redazione e presentazione della domanda contattare l'Ufficio Internazionalizzazione e Incentivi di Cna Ferrara, Debora Tamascelli, e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

 

Scarica qui la scheda

Innovat&Match è il prossimo appuntamento per incontri B2B alla Fiera di Bologna

Argomenti trattati in questo articolo:

Innovat&Match è l'appuntamento targato Enterprise Europe Network, di cui CNA Emilia Romagna è partner.

L'evento di Matchmaking offre l'opportunità di programmare incontri tra imprese, centri di ricerca, università per avviare collaborazioni di tipo tecnologico, commerciale anche finalizzati alla partecipazione a progetti di ricerca finanziati a livello europeo.

L'evento è organizzato nell'ambito di R2B – Research to Business 2015, 4-5 giugno presso la Fiera di Bologna.

Le aree tematiche di questa edizione sono:

• ENVIRONMENT AND RESOURCES

• GREEN INDUSTRIES & ENERGY

• ADVANCED MANUFACTURING

• FOOD AND NUTRITION

• ICT FOR SMART CITIES

• HEALTH

Per partecipare ad Innovat&Match è necessario registrarsi e inserire un proprio profilo sul sito dedicato all'evento. Ogni partecipante potrà quindi richiedere gli incontri di interesse, selezionati in base ai contenuti dei profili stessi. La partecipazione delle imprese è gratuita.

Le imprese interessate a partecipare all'iniziativa, devono registrarsi entro e non oltre il 14 maggio pv.

Alle imprese partecipanti sarà richiesta la pubblicazione sul catalogo on line di un company profile in inglese in cui descrivere l'organizzazione, il profilo di cooperazione dettagliando cosa si cerca e/o si offre negli incontri B2B.

Di seguito gli step per la registrazione: Accedendo al link https://www.b2match.eu/r2b2015 Cliccando su register, l'impresa potrà compilare alcuni campi necessari alla definizione dell'agenda degli incontri .

 

Per maggiori info contattare Debora Tamascelli al 0532 749111 

Bando per la concessione di contributi alle imprese per la candidatura di progetti

Bando per la concessione di contributi alle imprese per la candidatura di progetti presentati a valere sui fondi a gestione diretta erogati dalla Commissione europea e sul Programma Operativo della Regione Emilia-Romagna 2014-2020

SCOPO DEL BANDO
Nell'ambito delle iniziative promozionali volte a sostenere lo sviluppo del sistema economico locale, la Camera di commercio, in collaborazione con l'Associazione per l'Innovazione, intende favorire, attraverso l'erogazione di contributi, la candidatura di progetti di imprese della provincia di Ferrara presentati a valere sui fondi a gestione diretta erogati dalla Commissione europea e sul Programma Operativo della Regione Emilia-Romagna 2014-2020.

DESTINATARI
Possono presentare richiesta per ottenere i contributi le imprese con sede legale e/o unità locale operativa nella provincia di Ferrara (quest'ultima iscritta al REA da almeno 12 mesi al momento della presentazione della domanda).

GLI INVESTIMENTI AGEVOLABILI
Sono ammesse al contributo camerale le spese sostenute con decorrenza 1 gennaio 2015 e relative a costi di consulenza e di assistenza tecnica (direttamente prestate a favore dei soggetti richiedenti ammessi), riferiti, in particolare, alle attività di progettazione, redazione e presentazione delle proposte progettuali a valere sui fondi ad erogazione diretta per le imprese (Horizon 2020, COSME, LIFE 2020, etc.), nonchè sui bandi del Programma Operativo Regionale (POR) FESR 2014-2020 della Regione Emilia Romagna.

SPESE AMMISSIBILI
Le spese ammissibili comprendono: analisi del contesto e check-up dei fabbisogni dell'impresa; sviluppo dell'idea progettuale e verifica della sua fattibilità e sostenibilità; progettazione, redazione, presentazione, revisione, gestione e monitoraggio del progetto; verifica (ove richiesta) dei parametri di affidabilità economico finanziaria dell'impresa; ricerca partner; traduzione e interpretariato.
La valutazione positiva del progetto da parte dell'Unione Europea o l'effettiva ammissione al bando della Regione Emilia Romagna è condizione necessaria per l'erogazione del contributo.

IMPORTO DEL CONTRIBUTO CONCEDIBILE
Il contributo riconoscibile è pari al 40% dell'importo complessivo delle spese ammesse (al netto di IVA) sino ad un massimo di contributo di euro 6.000,00.
Il contributo sarà riconosciuto, nell'ambito dell'importo massimo sopra indicato, a fronte dell'individuazione analitica, all'interno delle singole fasi di predisposizione e redazione della proposta progettuale, delle attività e delle ore di consulenza impiegate per l'espletamento delle stesse.

MODALITÀ E TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA
Le domande potranno essere inviate, esclusivamente con Posta Elettronica Certificata (PEC) e firmate digitalmente, dalle ore 10.00 del 24 marzo 2015 e fino ad esaurimento delle risorse disponibili. La Camera di commercio si riserva la possibilità di decretare con provvedimento dirigenziale la chiusura del bando in caso di esaurimento dei fondi disponibili.

 

Vuoi essere aggiornato sui Bandi e Finanziamenti di tuo particolare interesse?

Specifica quali compilando il modulo sottostante

Rimarrai aggiornato tramite mail!