Bandi e Opportunità

per-CORSI di export-AZIONE: strategie per vendere nel mondo

I mercati internazionali sono ricchi di opportunità per le imprese che hanno buoni prodotti e voglia di crescere.
Tuttavia, per avere successo bisogna partire con il piede giusto. Per questo CNA Ferrara e Hotminds hanno organizzato perCORSI di exportAZIONE

Pulsante

 

La partecipazione è gratuita, ma si richiede un'iscrizione: inviate quindi una mail con i dati dei partecipanti a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


titoloCNA Ferrara e HOTMINDS hanno dato vita a perCORSI di exportAZIONE: una serie di tre workshop con professionisti del marketing, esperti delle Associazioni di categoria e dirigenti di grandi imprese che esportano in tutto il mondo.
Per analizzare e comprendere i perCORSI di coloro che hanno vinto la sfida dell’exportAZIONE.

I Seminari si terranno il 26 febbraio, 19 marzo e 9 aprile dalle 17.30 alle 19.30 presso la sala Convegni CNA in via Caldirolo 84, 44123 Ferrara. Al termine sarà offerto un aperitivo.
Ecco il programma:

26 febbraio
CREARE E GESTIRE RETI PER LA VENDITA INTERNAZIONALE
Bandi, contributi ed incentivi per il processo di internazionalizzazione - Interviene Stefania Gamberini Responsabile Internazionalizzazione CNA Emilia Romagna

Best Practice Case Studies
Presenterà un caso reale Monica Cervellati Pharma Corporate Communication Manager I.M.A.- Industria Macchine Automatiche S.p.A. - Ozzano Emilia (Bo), Italia - www.ima.it

19 marzo
FIERE, WORKSHOP ED EVENTI INTERNAZIONALI
Opportunità internazionali: Enterprise Europe network: Simpler
Interviene Marcella Contini Responsabile Dipartimento Economico CNA Emilia Romagna

Best Practice Case Studies
Presenterà un caso reale Marcello Ferrozzi Vice President Marketing Communications SIDEL S.p.A. Parma, Italia - www.sidel.com

9 aprile
SERVIZI DI POST VENDITA INTERNAZIONALE, DA PROBLEM SOLVING AD OPPORTUNITA’
Presenterà un caso reale Paolo Colombo ICT-Digital Transformation Leader I.M.A.- Industria Macchine Automatiche S.p.A. Ozzano Emilia (Bo), Italia - www.ima.it

La partecipazione è gratuita, ma si richiede un'iscrizione: inviate quindi una mail con i dati dei partecipanti a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pulsante

Ecco il Welfare degli artigiani e delle PMI: tutte le novità del 2019 per imprese e lavoratori

 Sta dando ottimi risultati il Fondo di Welfare contrattuale costituito a seguito degli accordi del settembre 2017 – Pubblichiamo qui tutta la documentazione – Il Fondo di welfare contrattuale sostiene il reddito di famiglie e lavoratori e gli investimenti delle imprese

 

eber immagineLe parti Sociali dell’Artigianato e della PMI hanno raggiunto nel settembre 2017 un importante Accordo regionale che ha definito la costituzione di un Fondo regionale di WELFARE contrattuale, rendendo disponibili prestazioni a favore delle Imprese e dei Lavoratori volte in particolare al sostegno degli investimenti e delle famiglie .

Il fondo ha proposto un modello di contrattazione innovativo, mettendo a disposizione del Welfare di settore un’ampia gamma di prestazioni rivolte al sostegno delle famiglie, dei singoli lavoratori e degli investimenti delle imprese, interamente finanziato dalla contrattazione di secondo livello .

L’obiettivo è sostenere Imprese, lavoratori e famiglie che dopo un lunghissimo periodo di crisi hanno bisogno di ricevere risposte immediate e concrete in termini di redistribuzione del reddito.
Nell’anno in corso le provvidenze sono state ulteriormente arricchite: molto importanti le nuove regole per l’accesso all’integrazione dell’indennità di maternità per lavoratrici / lavoratori, che NON si cumula più con le altre prestazioni.

Sono ESCLUSE da questi accordi solamente le imprese che applicano il CCNL Edilizia e continuano a rimanere escluse le imprese della meccanica artigiana, gli odontotecnici e gli orafi-argentieri. Ha invece fatto il proprio ingresso nella bilateralità artigiana il settore TRASPORTI.

Le linee di intervento per le imprese si dividono per richieste di: eventi di forza maggiore, investimenti, qualità, formazione e astensione per maternità .

Le linee per i dipendenti si dividono in due gruppi : Gruppo A ( Famiglia ), Gruppo B ( altre prestazioni ), con inserimento di prestazioni aggiuntive quali ad esempio: partecipazione dei figli a stage/erasmus, percorsi scolastici / formativi universitari con merito, spese termali .
Le domande per richiedere le prestazioni, devono essere presentate esclusivamente tramite il portale Abaco: Cna attraverso il proprio settore paghe è in grado di fornire tutta l’assistenza necessaria.
Per richiedere le prestazioni le imprese debbono essere in regola con i versamenti mensili nei confronti di EBER.

A tutte le imprese aderenti alla bilateralità artigiana verrà recapitato a breve, per posta, direttamente da EBER, un notiziario contenete due pieghevoli: uno dedicato alle provvidenze per le imprese ed uno dedicato alle provvidenze per i lavoratori .

Importante sottolineare che le provvidenze sono tutte a fondo perduto e non rientrano nel “de minimis”.

 

SCARICA QUI LA BROCHURE CON TUTTE LE OPPORTUNITA' PER I DIPENDENTI

SCARICA QUI LA BROCHURE CON TUTTE LE OPPORTUNITA' PER LE IMPRESE

 

 Per informazioni e approfondimenti:

  • le aziende che hanno il servizio paghe presso Cna possono rivolgersi alle proprie consulenti
  • le aziende che NON hanno il servizio paghe presso Cna possono scrivere o telefonare a Ughetta Ciatti, Responsabile area Sindacale e Sociale Cna Ferrara: tel 0532 749 215 – mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

 

 

Fondo San.Arti, riaperte le iscrizioni fino al 3 maggio

C'è una seconda possibilità per iscriversi volontariamente al Fondo San.Arti - Le iscrizioni sono aperte fino al 3 maggio, e garantiranno la copertura dal 1 luglio al 31 dicembre 2019

 

Il fondo SAN-ARTI ha deciso l’apertura di una seconda finestra d’iscrizione della campagna volontari per l’anno 2019, con periodo dal 28 GENNAIO AL 3 MAGGIO 2019. 

Le iscrizioni effettuate in questa seconda finestra , garantiscono una copertura semestrale , dal 1 Luglio al 31 Dicembre 2019 , con pagamento dell’intera quota annuale .
Ricordo che possono iscriversi volontariamente i titolari d’impresa artigiana , i soci / collaboratori dell’imprenditore artigiano e i loro famigliari .
Le quote contributive rimangano le stesse :
• 295 Euro per Titolari / Soci / collaboratori ( massimo 75 anni di età )
• 110 Euro per i famigliari dei Titolari / Soci/ Collaboratori , rientranti nella fascia di età da 12 mesi e u giorno a 14 anni
• 175 Euro per i famigliari dei Titolari/ Soci/ collaboratori , rientranti nella fascia di età 15 anni a 75 anni .
Il Fondo SAN-ARTI fornisce prestazioni di assistenza sanitaria integrativa . Sono previsti differenti piani sanitari per ogni tipologia di iscritto , inoltre ci sono dei piani sanitari appositamente studiati quali ad esempio : PACHETTO MATERNITA’ , VISITE MEDICHE SPECIALISTICHE , PSICOTERAPIA , ACCERTAMENTI DIAGNOSTICI , PACCHETTI PREVENTIVI E CHECK -UP GRATUITI , GRAVE INABILITA’ PERMANENTE, RICOVERO O INDENNITA’ DI RICOVERO PER INTERVENTO CHIRUIRGICO , INDENNITA’ DI CONVALESCENZA , ODONTOIATRIA , NEONATI ,
Le procedure di iscrizioni sono molto semplici , tramite bollettino postale , tramite il portale o rivolgendosi al nostro sportello Regionale per l’Emilia Romagna tel 051 2133143 signora Paola Pedrini
Per maggiori informazioni rivolgersi a UGHETTA CIATTI telefono 0532 749111 e.mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Persone con disabilità: contributi della regione Emilia Romagna per adeguare i posti di lavoro

L’Agenzia Regionale per il lavoro della Regione Emilia-Romagna attiva una procedura finalizzata a erogare, con il Fondo Regionale per l’occupazione delle persone con disabilità, contributi per adeguamento dei posti di lavoro in favore dei lavoratori con riduzione della capacità lavorativa superiore al 50 per cento, incluso l’apprestamento di tecnologie di telelavoro o la rimozione delle barriere architettoniche che limitano in qualsiasi modo l’integrazione lavorativa della persona con disabilità.

 Interventi finanziabili

  • Adeguamenti che sono stati finalizzati a consentire assunzioni a tempo indeterminato, effettuate negli anni 2016, 2017 e 2018 per l’adempimento degli obblighi assuntivi di disabili;
  • Adeguamenti finalizzati al mantenimento del posto di lavoro per lavoratori già in forza (disabili con aggravamento del deficit funzionale o soggetti per i quali sia sopravvenuta una invalidità realizzati nel 2016, nel 2017 o 2018;
  • Adeguamenti finalizzati al mantenimento del posto di lavoro per lavoratori già in forza (disabili con aggravamento del deficit funzionale o soggetti per i quali sia sopravvenuta una invalidità in percentuale che ne consenta il riconoscimento ai sensi dell’art. 4 comma 3-bis e comma 4 della L. 68/99) in via di progettazione;
  • Adeguamenti finalizzati ad effettuare assunzioni (a tempo indeterminato o a tempo determinato di almeno 12 mesi), di lavoratori iscritti al collocamento mirato L. 68/99.
  • Soggetti ammessi alla presentazione delle domande

Potranno presentare richiesta di contributo i datori di lavoro, privati e datori di lavoro pubblici (questi ultimi limitatamente ad acquisizioni o trasformazioni tecniche dei centralini finalizzate alla possibilità d’impiego dei non vedenti anche se non obbligato ai sensi della L. 68/99, con sede operativa – cui si riferisce l’intervento di adattamento – in Emilia – Romagna. Il datore di lavoro, se obbligato, deve risultare ottemperante, sia al momento della presentazione della domanda che al momento della eventuale erogazione del contributo.

  • Risorse a disposizione

Sono stati stanziati 225.750 euro ripartiti in parti uguali per interventi già realizzati nel triennio 2016, 2017, 2018 e per interventi da realizzarsi nel 2019.

  • Contributo
  • 80 % degli interventi realizzati per i datori di lavoro obbligati alle assunzioni ex L. 68/99;
  • 95 % degli interventi realizzati per i datori di lavoro non obbligati alle assunzioni ex L. 68/99;
  • Spese Ammissibili

Le spese ammissibili devono essere strettamente ed esclusivamente ricollegabili all’intervento previsto dal bando

  • Acquisti, noleggi, leasing di beni strumentali (Macchinari, Attrezzature ed Arredi) e sviluppo software e gestionali;
  • Svolgimento diretto o acquisizione di servizi di presidio e gestione del progetto;
  • Lavori edili per realizzazione o adeguamento impianti (abbattimento barriere architettoniche e adeguamento dei centralini per i lavoratori non vedenti);
  • Consulenze per un massimo del 15% del contributo richiesto.
  • Termini per la presentazione delle domande

Le richieste di contributo dovranno essere redatte a partire dal 23 gennaio 2019, data di pubblicazione dell’Avviso nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia – Romagna e fino ad esaurimento delle risorse disponibili, e comunque non oltre le ore 12,00 del 01/07/2019

RIFERIMENTI: Dott.ssa AMELIA GRANDI - Tel. 0532 749111 - mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Un nuovo bando della Regione Emilia Romagna per far rivivere i centri storici colpiti dal sisma

 

 

BANDO Ripopolamento e rivitalizzazione dei centri storici nei comuni più colpiti dagli eventi sismici del 20-29 maggio 2012

Scheda di Sintesi

A CHI SI RIVOLGE

Il bando si rivolge alle imprese, alle attività professionali, alle associazioni no profit, fondazioni no profit ed enti no profit

SCADENZA

1° finestra, dalle ore 10.00 del giorno 1° marzo 2019, alle ore 13.00 del giorno 28 giugno 2019. ACCOGLIMENTO MAX 400 DOMANDE

2° finestra, dalle ore 10.00 del giorno 13 settembre 2019, alle ore 13.00 del giorno 29 novembre 2019

3° finestra, dalle ore 10.00 del giorno 15 gennaio 2020, alle ore 13.00 del giorno 29 maggio 2020

PROGETTI AMMISSIBILI

I progetti devono prevedere interventi aventi ad oggetto l’insediamento e/o la riqualificazione, l’ammodernamento e/o l’ampliamento delle attività d’impresa, professionali e/o no profit, che prevedano l’accesso diretto al pubblico, in immobili localizzati nelle aree dei centri storici, delle frazioni e/o di altre aree dei comuni indicati nel bando, che abbiano come obiettivo prioritario quello di aumentare l’attrattività dei luoghi e l’aumento dei flussi di persone verso le aree stesse.

Possono partecipare SOLO LE IMPRESE CON SEDE O UNITA’ LOCALE LOCALIZZATA NELLE ZONE INDICATE DAL BANDO (VEDI ALLEGATI)

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le seguenti spese funzionali all’esercizio dell’attività:

-          Spese per opere edili, murarie e impiantistiche strettamente collegate al progetto. Per i professionisti spesa massima ammissibile 8000 €

-          Acquisto arredi. Per i professionisti spesa massima 6000€

-          Acquisto impianti strettamente connessi all’esercizio dell’attività, di beni strumentali e di attrezzature

-          Acquisto hardware, software licenze per utilizzo software, servizi di cloud computing

-          Spese per realizzazione di siti internet ed e-commerce

-          Spese per l’acquisto e installazione di impianti per la ricarica dei mezzi elettrici ad uso gratuito da parte dell’utenza che accede al centro storico, alla frazione e/o all’area ammissibile

-          Spese per l’acquisto di mezzi di trasporto per es: biciclette, biciclette a pedalata assistita, cargo bike. NO MEZZI TARGATI

-          Spese promozionali correlate all’investimento nella misura max del 15 % della somma delle voci precedenti

-          Spese tecniche per la progettazione, direzione e collaudo lavori e per la presentazione della domanda nel limite massimo del 10% delle voci precedenti

COMUNI COINVOLTI

Bondeno, Cento, Ferrara, Terre del Reno (ex Mirabello-Sant’Agostino), Poggio Renatico, Vigarano Mainarda

SOLO LE AREE INCLUSE NEGLI ALLEGATI. Verificare via e numero civico della sede o unità locale dell’impresa/professionista/associazioni no profit,enti no profit, fondazioni no profit

Contributo        

Contributo a fondo perduto nella misura del 70% delle spese ritenute ammissibili. Il contributo può aumentare del 10% nel caso di  rilevanza della presenza femminile e/o giovanile o nel caso di possesso del rating di legalità.

INVESTIMENTO MINIMO 10000 €
Il contributo massimo concedibile non può superare i 150.000

Ai seguenti link Trovate le tabelle con la specifica completa delle aree (vie e numeri civici) ammissibili a bando.

TABELLA BONDENO         TABELLA CENTO         TABELLA FERRARA

TABELLA POGGIO RENATICO        TABELLA TERRE DEL RENO

TABELLA VIGARANO MAINARDA

 Per maggiori informazioni e per la presentazione delle domande potete rivolgervi ad Amelia Grandi Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. tel. 0532 749205

NUOVA SABATINI: IL 07 FEBBRAIO 2019 RIAPRE LO SPORTELLO. CONTRIBUTI PER INVESTIMENTI IN BENI STRUMENTALI

Il 7 febbraio 2019 riapre lo sportello per presentare la domanda di accesso agli incentivi della “Nuova Sabatini”, in seguito al rifinanziamento della misura per 480 milioni di euro disposto con la legge di bilancio 2019.

ingranaggiL’intervento agevolativo è volto alla concessione alle micro, piccole e medie imprese di un finanziamento agevolato per investimenti in nuovi macchinari, impianti e attrezzature, compresi gli investimenti in beni strumentali “Impresa 4.0” (finanziamenti bancari o leasing).
Rimane confermata la tipologia di contributo concesso, pari al 2,75% annuo sugli investimenti ordinari, e un contributo maggiorato del 30% - pari al 3,575% annuo - per la realizzazione di investimenti in tecnologie 4.0.
Viene inoltre stabilito, con provvedimento n. 1337 del 28 gennaio, l’accoglimento delle richieste di prenotazione pervenute al Ministero a dicembre 2018 e non soddisfatte per insufficienza dei fondi.

Di seguito alcune specifiche dell’intervento agevolato:

Beneficiari: Micro, Piccole e Medie imprese con sede operativa in Italia.

Investimenti ammissibili:
· macchinari, impianti, beni strumentali d’impresa e attrezzature nuove di fabbrica;
· hardware, software e tecnologie digitali;

Attenzione: ogni obbligazione contrattuale che viene assunta
sui beni acquistati direttamente o tramite leasing, deve essere successiva alla domanda di contributo.
L’investimento deve essere completato entro 12 mesi dalla data della stipula del finanziamento.

Contributo: Il contributo, non è in regime “de minimis”, ma in regime generale di esenzione, ed è pari all’ammontare degli interessi calcolati al 2,75% su un piano d’ammortamento di 5 anni con rate semestrali di importo corrispondente al finanziamento.
Il finanziamento deve essere erogato in unica soluzione, per un periodo non superiore a 60 mesi, può coprire fino al 100% dell’investimento e non può essere inferiore a 20.000,00€ o superiore a 2.000.000,00€
Il contributo viene erogato suddiviso in tranche annuali, pari alla durata del finanziamento (esempio 50.000 euro di contributo, su un finanziamento di anni 5, avrà 5 erogazioni da 10.000€).

Termini e procedure di presentazione delle domande; Le domande si possono presentare dal 07 Febbraio 2019 e fino a esaurimento dei fondi disponibili. La richiesta dovrà essere firmata digitalmente e dovrà essere invita tramite Pec.

Importante Novità:  Nuova Sabatini “Manifacturig 4.0”:
Per favorire la realizzazione di investimenti aventi carattere spiccatamente innovativo, con particolare riferimento a quelli ascrivibili al cosiddetto “Manufacturing 4.0”, per l’acquisto di macchinari, impianti e attrezzature nuovi di fabbrica aventi come finalità la realizzazione di investimenti in big data, cloud computing, banda ultralarga, cybersecurity, robotica avanzata e meccatronica, realtà aumentata, manifattura 4D, Radio frequency identification (RFID), si potrà usufruire di una maggiorazione del contributo pari al 30%.
Tra gli investimenti che danno titolo a beneficiare della Nuova Sabatini, anche i sistemi di tracciamento e pesatura dei rifiuti.

 

Miglioramento sismico degli edifici produttivi: una nuova opportunità di finanziamento dalla Regione

La Regione Emilia Romagna ha emesso una nuova ordinanza che prevede il finanziamento di interventi di miglioramento sismico nei territori colpiti dal sisma del 2012 - Qui riportiamo le caratteristiche principali dell'ordinanza. In fondo alla pagina trovate i recapiti della persona a cui rivolgersi per avere informazioni e assistenza nella presentazione delle domande

ORDINANZA 31 DEL 7 DICEMBRE 2018 PER MIGLIORAMENTO SISMICO PER EDIFICI PRODUTTIVI INSEDIATI NEI TERRITORI COLPITI DAL SISMA DEL MAGGIO 2012 - CONTRIBUTI IN CONTO CAPITALE PER MIGLIORAMENTO SISMICO


Scheda di Sintesi

 

A chi si rivolge Finanziamento degli interventi di MIGLIORAMENTO SISMICO finalizzato al raggiungimento almeno del 60% della sicurezza richiesta ad edifici nuovi a destinazione produttiva nei territori colpiti dal sisma MAGGIO 2012
Possono presentare domande imprese DI TUTTI I SETTORI CON SEDE NEI TERRITORI COLPITI DAL SISMA DEL 2012
Periodo di apertura Dal 10 DICEMBRE 2018 AL 29 MARZO 2019
Spese ammissibili Sono ammissibili solo le spese per interventi di miglioramento sismico finalizzato al raggiungimento di sicurezza sismica pari al 60% di quello previsto per le nuove costruzioni. La spesa ammissibile è pari a 300 eur/mq di superficie netta produttiva
Risorse Il contributo è concesso nella misura massima del 70% della spesa ritenuta ammissibile. Il contributo non potrà comunque superare Euro 149000,00
Ammissibilità delle spese Gli interventi dovranno essere terminati entro il 31/10/2019

 Per maggiori informazioni e DETTAGLI potete rivolgervi ad Amelia Grandi Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. tel. 0532 749205

Il 15 gennaio riapre il Fondo Energia. Finanza agevolata per interventi di grren economy fino al 4 marzo

Finanziamenti per interventi di green economy - Risorse: POR-FESR Regione Emilia-Romagna - Gestore: Unifidi

fondoenergiaIl fondo energia è un fondo rotativo di finanza agevolata riservato alle imprese in cui si realizza un progetto d’investimento finalizzato all’efficienza energetica ed all’uso di energia rinnovabile, le stesse devono avere sede o unità locale in emilia romagna. Il finanziamento di importo fino a ad € 750.000 e con durata fino a 96 mesi è a tasso zero sul 70% del progetto ammesso, mentre il restante 30% ad un tasso convenzionato con gli istituti di credito.

Il fondo concede inoltre un contributo a fondo perduto che copre le spese tecniche sostenute per la diagnosi energetica, e/o lo studio di fattibilità, e/o la preparazione del progetto di investimento.
L’importo massimo del contributo non potrà superare i 12,5% della quota pubblica di finanziamento ammesso e verrà erogato dopo la rendicontazione finale del progetto.
La richiesta di finanziamento agevolato alla regione deve essere inviata allegando la predelibera banca, per cui le imprese interessate devono contattarci tempestivamente.
Agevolazione: tasso zero + fondo perduto

Rivolgersi a cna servizi finanziari ferrara srl 0532/749111 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Richiesta di manifestazione di interesse a partecipare al progetto "LocaliMusicali" per la diffusione della musica dal vivo nei locali.

Loghi aggiornati

POTETE SCARICARE QUI IL MODULO PER LA MANIFESTAZIONE DI INTERESSE A "LOCALI MUSICALI"

 

LocaliMusicali è un Festival che si propone di realizzare 60 concerti di musica live all'interno dei locali pubblici ubicati nel Comune di Ferrara. Il periodo di realizzazione è compreso tra il 14/02/19 e il 3/3/19 e si prevede la realizzazione di 20 concerti a settimana, indicativamente nelle serate di giovedì, venerdì e domenica. Il progetto, promosso da Associazione Musicisti di Ferrara, CNA Ferrara, Ascom Confcommercio Ferrara, Confesercenti Ferrara  Legacoop Estense e cofinanziato dal Comune di Ferrara, prevede una contribuzione economica da parte dei locali interessati
Il presente avviso è finalizzato a ricevere manifestazione di interesse da parte di operatori economici, nel rispetto dei principi di non discriminazione, parità di trattamento e trasparenza, disponibili a partecipare all'iniziativa.


Modalità di presentazione delle candidature


Gli operatori economici che intendono presentare la propria manifestazione d'interesse dovranno inviare apposita comunicazione, utilizzando il modulo allegato, entro e non oltre le ore 18.00 del 21/12/2018, pena esclusione, via mail al seguente indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Requisiti per la presentazione delle candidature


Per richiedere di partecipare al Festival, i locali dovranno dimostrare di possedere una location consona ad ospitare un concerto (allegare piantina con l'indicazione dello spazio a disposizione dei musicisti e capienza max.)
Diritti e doveri dei Locali selezionati:
I Locali che saranno selezionati per partecipare al Festival dovranno impegnarsi a:
-realizzare almeno 4 concerti nell'arco delle settimane di programmazione del Festival;
-corrispondere e un contributo economico di € 200,00 + IVA per singola serata, da versare preliminarmente alla realizzazione dei concerti, in due tranche a scadenza concordata;
-fornire l'energia elettrica al gruppo e assecondarne le minime esigenze tecniche (sedie, sgabelli);
-fornire la cena ai musicisti ;
-rispettare la selezione musicale proposta che verrà comunque individuata sulla base della vocazione/preferenza del locale;
-rispettare il piano di comunicazione generale:
-sottoscrivere il protocollo di intesa nel quale saranno specificate le caratteristiche dei contributi che ciascuno si impegna ad apportare nella fase operativa di LocaliMusicali


Ai locali selezionati saranno garantite:


-copertura delle restanti spese di gestione dell'attività da parte del finanziamento pubblico/privato a supporto del progetto;
-gestione di tutte le pratiche burocratiche legate alla realizzazione dei concerti (SIAE, T.U.L.P.S, permessi vari) da parte degli organizzatori;
-selezione musicale di qualità realizzata dalla direzione artistica di progetto;
-attività di promozione comune realizzata globalmente attraverso canali istituzionali e strumenti messi appunto ad hoc dal partenariato di progetto. 

 

Ogni locale aderente all'iniziativa verrà inserito in un circuito denominato LocaliMusicali che promuoverà tramite sito, social network ed app dedicata, tutta la programmazione dei 60 concerti in calendario. Ad ogni locale verrà fornito tutto il materiale promozionale, compresa una targa personalizzata che dia evidenza dell'appartenenza al circuito e possa essere utilizzata per la condivisione sui social delle varie iniziative. La programmazione musicale sarà affidata, senza alcun costo aggiuntivo ad una delle realtà cittadine che abitualmente fornisce questi servizi e che selezionerà performers che si distinguano in originalità e in qualità, proponendo jazz, blues, musica d'autore di vario genere, musica classica, ecc.
Per informazioni Silvia Merli –0532/749111 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Fondo San.Arti: la sanità integrativa per gli imprenditori e i loro famigliari

Fondo San.Arti: la sanità integrativa per gli imprenditori e i loro famigliariSan-Arti è il fondo di assistenza sanitaria integrativa dedicato al mondo dell'artigianato . Costituito nel 2012 da CNA , CONFARTIGIANATO imprese, CASARTIGIANI, C.L.A.A.I CGIL, CISL, UIL per i dipendenti, esteso nel 2015 con l'iscrizione volontaria a titolari, soci, collaboratori e loro famigliari.

 

 


L'obiettivo è tutelare la tua salute


Il nuovo piano sanitario contiene più ampie prestazioni nelle diverse aree della chirurgia , riabilitazione , odontoiatria , diagnostica prevenzione e medicina specialistica con specifica attenzione agli artigiani , in particolare per le imprenditrici in occasione della gravidanza , per l'imprenditore in convalescenza dopo un intervento chirurgico.Rimborso Integrale Ticket Sanitari
Il fondo prevede , entro 30/ 40 giorni dalla richiesta, il rimborso integrale di tutti i ticket sanitari sostenuti per visite ed accertamenti diagnostici effettuati tramite il Servizio Sanitario Nazionale , compreso il Pronto Soccorso.Prestazioni gratuite tramite la rete UNISALUTE
Eroga inoltre prestazioni gratuite di CHECK-UP e consulenza medico–farmaceutica tramite numerosissime e accreditate strutture convenzionate della rete UNISALUTE. In più i titolari, i soci e i collaboratori d'imprese artigiane possono usufruire anche di alcuni sevizi aggiuntivi, tra cui l'indennità di convalescenza a seguito di intervento o in caso d'invalidità permanente.

 

Pacchetto Maternità

 

Una particolare attenzione viene rivolta alle donne iscritte al Fondo: il pacchetto maternità che comprende in qualsiasi struttura, sia in SSN che privata e convenzionata, il rimborso totale per ecografie , analisi clinico-chimiche, 4 visite di controllo ostetrico-ginecologico (6 per gravidanze a rischio), amniocentesi e villocentesi per un importo totale di 1000 euro al massimo. Infine in occasione del parto è prevista un'indennità giornaliera di euro 80 per ogni giorno di ricvero , per un massimo di 7 giorni . Inoltre nei primi 3 anni di vita per i figli degli iscritti a San-Arti è previsto il pagamento delle spese dei ricoveri , nel caso di interventi per correzione di malformazioni congenite conclamate durante il primo anno di vita . Infine sono comprese le visite e gli accertamenti diagnostici pre/post intervento , nonché la retta di vitto e di pernottamento dell'accompagnatore nell'istituto di cura o in albergo per il periodo del ricovero , nel limite annuo di euro 15.000 una tantum nel triennio.

 

Come aderire


Per aderire al Fondo basta collegarsi al sito www.cnaemiliaromagna.it/sanarti ed iscriversi compilando la semplice modulistica oppure potete contattare lo sportello SAN-ARTI della CNA Emilia Romagna telefonando al n. 0512133143 o inviando una mail all'indirizzo : sanarti@cnaemiliaromagna. Termine per l'iscrizione: 15 dicembre 2018L'iscrizione deve essere effettuata ENTRO IL 15 DICEMBRE 2018 e avrà valenza per tutto il 2019 . la quota di adesione è di euro 295 per titolari , soci e collaboratori e può essere estesa all'intero nucleo famigliare a fronte di una quota contributiva aggiuntiva pari a ero 110 fino ai 14 anni e di euro 175 dai 15 ai 75 anni .
Tutte le informazioni sono a portata di mano grazie al sito internet, l'App, il numero verde dedicato.

 

Come iscriversi:


Per informazioni, iscrizioni, ulteriori indicazioni, approfondimenti e per conoscere nel dettaglio i servizio offerti dal Fondo ci si può rivolgere a Ughetta Ciatti (tel. 0532 749111 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.); oppure si può scrivere all'indirizzo mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o telefonare a Paola Pedroni al numero di telefono 051 2133143.

Bando di Consorzio Factory Grisù per l’ingresso di nuove imprese all'interno della struttura di Via Poledrelli

Prorogato il bando dentro il Consorzio Factory Grisù, con scadenza al 18 ottobre

Un'opportunità per tutte quelle imprese che stanno valutando di aprire o che hanno appena aperto, prettamente di carattere creativo, viste le caratteristiche di accesso gratuito e di zero canone (fatto salve le spese condominiali e gli interventi di miglioria degli stessi spazi).

 

Sono disponibili spazi con diverse caratteristiche, pronti all'uso o che necessitano di interventi di ristrutturazione.

Requisiti necessari per partecipare:

1) essere un'impresa culturale creativa

2) non avere un'altra sede per lo svolgimento della propria attività.

Per conoscere tutti i dettagli,  consultare il bando al seguente link: https://www.factorygrisu.it/bandi/bando-nuove-imprese-2018

 

Il bando scade 18 ottobre 2018

C'è tempo fino alla fine di novembre per presentare domanda di finanziamento al Fondo Energia

dal 10 settembre dalle ore 10.00 fino alle ore 13.00 del 30 novembre 2018 (salvo esaurimento fondi)

FINANZIAMENTI PER INTERVENTI DI GREEN ECONOMY (Risorse POR-Fesr Regione Emilia Romagna - gestore Unifidi)

AGEVOLAZIONE: Tasso zero + fondo perduto

 

Rivolgersi a  CNA Servizi Finanziari Ferrara srl 0532/749111 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Si tratta di un fondo rotativo di finanza agevolata riservato alle imprese   in cui si realizza un  progetto d’investimento  finalizzato all’efficienza energetica ed all’uso di energia rinnovabile, le stesse devono avere  sede o unità locale in Emilia Romagna. Il finanziamento  di importo fino a ad € 750.000 e con durata fino a 96 mesi  è  a tasso zero sul  70% del progetto ammesso, mentre il  restante  30%  ad un tasso   convenzionato con gli Istituti di Credito.

Il Fondo concede inoltre un CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO che copre le spese tecniche sostenute per la diagnosi energetica, e/o lo studio di fattibilità, e/o la preparazione del progetto di investimento.

L’importo massimo del contributo non potrà superare i 12,5% della quota pubblica di finanziamento ammesso e verrà erogato dopo la rendicontazione finale del progetto.

Servizio civile nazionale: la ricerca di 165 volontari tra i 18 e i 28 anni. Candidature entro il 28/09

Educazione e promozione culturale: sono questi i due ambiti nei quali saranno impiegati i 165 volontari del Servizio Civile Nazionale. I progetti presentati da “CNA Impresasensibile ONLUS” sono stati approvati e il bando è pronto. Unico requisito per aderire: avere tra i 18 e i 28 anni

I volontari avranno l’opportunità di fare un’esperienza di grande valore sotto il profilo umano e formativo che permetterà loro di dare un prezioso contributo per aiutare le fasce più deboli della società attraverso la cittadinanza attiva.

In Emilia-Romagna siamo alla ricerca di 12 volontari da impiegare nel progetto di Servizio Civile Nazionale OVER, approvato e finanziato nel settore dell’educazione e promozione culturale, in particolare ricerchiamo volontari per:

-          CNA Impresasensibile ONLUS Emilia Romagna (1 volontario)

-          CNA Impresasensibile ONLUS Bologna (2 volontari)

-          CNA Impresasensibile ONLUS Ferrara (1 volontario)

-          CNA Impresasensibile ONLUS Modena (7 volontari)

-          CNA Impresasensibile ONLUS Rimini (1 volontario)


IL PROGETTO OVER

Il progetto mira a garantire un invecchiamento attivo che sia attento al benessere e all’autonomia dell’anziano. In tal senso il progetto prevede la realizzazione di una serie di interventi ed azioni finalizzate a contrastare l’emarginazione degli anziani promuovendo servizi ad hoc e momenti di socializzazione e partecipazione degli anziani alla vita del proprio contesto sociale; intende inoltre garantire agli anziani l’accesso alle informazioni intorno al tema dei diritti, orientandoli e aiutandoli nel vasto panorama legislativo di riferimento.


PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

La domanda, firmata dal richiedente, deve essere:

- redatta secondo il modello riportato nell’Allegato 3 al presente bando, attenendosi scrupolosamente alle istruzioni riportate in calce al modello stesso e avendo cura di indicare la sede per la quale si intende concorrere;

- accompagnata da fotocopia di valido documento di identità personale;

- corredata dall’Allegato 4 relativo all’autocertificazione dei titoli posseduti; tale allegato può essere sostituito da un curriculum vitae reso sotto forma di autocertificazione ai sensi del DPR n. 445/2000, debitamente firmato;

- corredata dall’Allegato 5 debitamente firmato relativo all’informativa “Privacy”, redatta ai sensi del Regolamento U.E. 679/2016;


Al seguente link un tutorial su come compilare la domanda: https://www.youtube.com/watch?v=EKB-MJqeS1U

La domanda di partecipazione deve essere inviata con una delle seguenti modalità:

1) con Posta Elettronica Certificata (PEC) di cui è titolare l’interessato avendo cura di allegare tutta la documentazione richiesta in formato pdf. La documentazione va inviata all’indirizzo certificato della nostra associazione Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., solo se il candidato è in possesso di una casella di posta elettronica certificata.

2) a mezzo “raccomandata A/R”; in tal caso non fa fede la data del timbro postale, quindi la domanda deve arrivare al destinatario entro la scadenza del bando. L’indirizzo a cui inviare la documentazione relativa alla candidatura è il seguente: Associazione CNA Impresasensibile Onlus, Piazza Mariano Armellini, 9/A – 00162 ROMA

3) mediante consegna a mano. La consegna a mano può avvenire direttamente presso la sede di progetto prescelto, agli indirizzi sotto indicati - in questo caso si invitano i soggetti interessati a contattare le sedi e verificare gli orari di apertura degli uffici dove presentano la domanda.

È possibile presentare una sola domanda di partecipazione per un unico progetto di servizio civile nazionale da scegliere tra quelli inseriti nel bando.

La presentazione di più domande comporta l’esclusione dalla partecipazione a tutti i progetti inseriti nei bandi innanzi citati, indipendentemente dalla circostanza che non si partecipi alle selezioni.


SCADENZA

Il termine per l’invio delle domande via PEC o a mezzo raccomandata A/R è fissato al 28 settembre 2018. In caso di consegna della domanda a mano il termine è fissato alle ore 18.00 del 28 settembre 2018; l’ente appone sulla domanda un timbro recante data e orario di acquisizione. Le domande trasmesse con modalità diverse da quelle sopra indicate e pervenute oltre i termini innanzi stabiliti non saranno prese in considerazione.

Per una corretta compilazione della domanda e verifica dei requisiti richiesti è necessario leggere con molta attenzione il Bando pubblicato dal Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale.

Bando innovatori responsabili

Premio ER.Rsi 2018 - Innovatori responsabili

Obiettivi

Il Premio Innovatori responsabili 2018, in attuazione dell'art. 17 della legge regionale 14/2014, Promozione degli investimenti in Emilia-Romagna, intende promuovere la cultura della responsabilità sociale d'impresa e l'innovazione responsabile, sostenendo progetti di imprese, associazioni di imprese, enti locali e Camere di Commercio, coerenti con gli obiettivi globali delineati dall'Agenda 2030 e con la Carta dei principi di responsabilità sociale della Regione Emilia-Romagna.
In attuazione della risoluzione la risoluzione 4698, del 19/07/2017 della Commissione regionale per la parità e per i diritti delle persone, il presente bando integra altresì il riconoscimento annuale previsto dall'art. 30 della legge regionale 6/2014, Legge quadro per la parità e contro le discriminazioni di genere, che prevede l'assegnazione del Premio Gender Equality and Diversity Label alla migliore buona pratica individuata fra le realtà che si sono distinte per l'impegno a promuovere all'interno della propria struttura e organizzazione azioni positive per le pari opportunità.

La presente edizione prevede altresì due riconoscimenti speciali per le imprese impegnate a favorire lo sviluppo culturale e l'accesso dei giovani ad una occupazione di qualità.

Destinatari

Il Premio è riservato ai soggetti appartenenti alle seguenti categorie:

  • Start-Up Imprese fino a 20 dipendenti;
  • Imprese fino a 250 dipendenti
  • Imprese oltre 250 dipendenti
  • Cooperative sociali
  • Associazioni di Imprese e di rappresentanza senza scopo di lucro
  • Enti Locali e Camere di Commercio 

Premi e riconoscimenti

Il Premio prevede l'assegnazione dei seguenti premi e riconoscimenti speciali:

Premio Innovatori responsabili che verrà assegnato ai primi tre classificati per ogni categoria fra tutti i progetti candidatiPremio GED – Gender Equality and Diversity Label assegnato alla migliore buona pratica relativa ad azioni positive per le pari opportunitàRiconoscimento speciale per la migliore iniziativa che favorisce l'accesso dei giovani ad una occupazione di qualitàRiconoscimento speciale per la migliore iniziativa che presenta un elevato impatto per lo sviluppo culturale

Contributo concedibile

A tutti coloro che presenteranno una candidatura al Premio è data la possibilità di richiedere un contributo per ulteriori azioni da realizzare nel 2019.
Il contributo consiste in una agevolazione a fondo perduto, nella misura massima corrispondente al 70% della spesa ritenuta ammissibile e per un importo comunque non superiore a 5.000 euro

Scadenza

Le candidature dovranno essere presentate entro il 20 Settembre 2018

Per maggiori informazioni e per la presentazione delle domande potete rivolgervi ad Amelia Grandi Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. tel. 0532 749205

Bando Camera di Commercio di Ferrara Voucher digitali I4.0

A chi si rivolge  

Il Voucher può essere concesso alle micro, piccole e medie imprese, costituite in qualsiasi forma giuridica. Possono beneficiare del voucher le imprese operanti in tutti i settori di attività economica.

 

Periodo di apertura       

Dalle ore 10 del 11 Settembre alle ore 24 del 23 Novembre 2018

 

Risorse

Misura A: € 100000 (PROGETTI CONDIVISI DA PIU’ IMPRESE da 3 a 20)

Misura B: € 150000 (PROGETTI SINGOLE IMPRESE)

MISURA A contributo a fondo perduto (voucher) di massimo € 10.000,00 nella misura del 70% dell’importo complessivo delle spese ammesse ed effettivamente sostenute con investimento minimo di € 2000,00

MISURA B contributo a fondo perduto (voucher) di massimo € 6000,00 nella misura del 50% dell’importo complessivo delle spese ammesse ed effettivamente sostenute con investimento minimo di € 2000,00

Leggi tutto...

Bando multidisciplinare della Camera di Commercio a sostegno dei processi di crescita e della competitività delle imprese ferraresi

Scheda di Sintesi

A chi si rivolge  

MISURE DA 1 A 4

Possono presentare richiesta per ottenere contributi:

- le imprese con sede legale nella provincia di Ferrara

- le imprese con unità locale operativa da almeno 12 mesi nella provincia di Ferrara

MISURA 5

Possono presentare richiesta per ottenere contributi aspiranti imprenditori che siano intenzionati ad avviare un’impresa entro il 30 Giugno 2019 o nuove imprese esistenti iscritte alla Camera di Commercio dal 1 Gennaio 2018

Periodo di apertura      

Dalle ore 10 del 25 Settembre alle ore 24 del 18 Gennaio 2019

Leggi tutto...

Contributi a fondo perduto per le imprese a sostegno degli investimenti produttivi

2° FINESTRA DEL  BANDO REGIONALE ATTRAVERSO FINANZIAMENTI IN GARANZIA UNIFIDI E.R.

 

“INTERESSANTE MAGGIORAZIONE DEL CONTRIBUTO PER DIVERSI COMUNI DELLA PROVINCIA DI FERRARA”

La Regione Emilia Romagna ha deliberato il 26 marzo u.s. un nuovo Bando per favorire la realizzazione di progetti di investimento per la competitività delle imprese e per il loro sviluppo economico, oltre 30 milioni di risorse disponibili.

Il contributo a fondo perduto è compreso tra il 20% ed il 35% del progetto di investimento (il contributo parte dal 20% e si incrementa per effetto delle premialità di seguito riportate*), il finanziamento a medio/lungo termine sarà erogato al netto del contributo. Esempio spese ammesse € 100.000, contributo a fondo perduto 20%, finanziamento in garanzia Unifidi E.R. erogato pari all'80%.

*PREMIALITÀ:

+ 5% per ricaduta positiva sull'occupazione e/o proposti da imprese femminili e/o giovanili e/o rating di legalità
+ 10% per investimenti proposti da imprese localizzate in aree montane o in aree 107.3.c., queste ultime per la nostra provincia interessano diversi comuni incluso buona parte del comune di Ferrara, Masi Torello, Ostellato e Comacchio. Questa premialità sarà riconosciuta a condizione che, alla data della domanda, il Comitato di Sorveglianza del POR FESR 2014/2020 abbia proceduto, con procedura scritta, all'inserimento delle stessa tra i criteri di selezione delle operazioni.

L'importo massimo del contributo è di 150.000€ per progetto, anche in presenza delle premialità sopra indicate. Gli interventi devono essere realizzati in una sede o unità localizzata in Emilia Romagna. L'agevolazione è in regime "de minimis", non cumulabile per le stesse spese con altri aiuti pubblici classificabili come aiuti di stato.

Gli interventi ammissibili riguardano investimenti produttivi da realizzare ad alto contenuto tecnologico che tramite ammodernamento impianti, macchinari e attrezzature favoriscano innovazione di processo, di prodotto o di servizio.

Leggi tutto...

Bando per il Sostegno alla creazione e al consolidamento di Start UP innovative – Anno 2018

POR – FESR 2014-2020 ASSE I RICERCA E INNOVAZIONE

 

A chi si rivolge

Possono presentare richiesta per ottenere il contributo previsto dal seguente bando:

Micro e Piccole Imprese, iscritte nella Sezione Speciale del Registro Imprese presso la Camera di Commercio dedicata alle start up innovative.

Ambiti di intervento

Il presente Bando punta a promuovere e far crescere start up in grado di generare nuove nicchie di mercato attraverso nuovi prodotti, servizi e sistemi di produzione ad elevato contenuto innovativo, cogliere i nuovi drivers del mercato, generare nuove opportunità occupazionali

Periodo di apertura

Bando a sportello con presentazione delle domande dalle ore 10.00 del 2 luglio alle ore 17.00 del 15 novembre, le domande saranno istruite in 2 call:

  • I° call: dal 2 luglio al 14 settembre
  • II° call: dal 15 settembre al 15 novembre

 

Risorse

Il contributo riconoscibile è pari al 60% del costo ammesso ed effettivamente sostenute (al netto IVA e di altre imposte e tasse)

Importo minimo di investimento

Tipologia

A - avvio (imprese costituite dopo 1/1/2015 e durata dei progetti di 12 mesi): costo totale ammissibile di 80.000 euro per progetti di sviluppo produttivo di risultati di ricerca o sviluppi tecnologici e 50.000 euro per applicazioni digitali nelle industrie culturali e creative, nell'innovazione sociale e nel wellness e nei servizi ad alta intensità di conoscenza.

B - espansione (imprese costituite dopo 2/7/2013 e durata dei progetti di 18 mesi): costo totale ammissibile di 150.000 euro per progetti di sviluppo produttivo di risultati di ricerca o sviluppi tecnologici e 80.000 euro per applicazioni digitali nelle industrie culturali e creative, nell'innovazione sociale e nel wellness e nei servizi ad alta intensità di conoscenza.

Progetti Ammissibili

E' possibile presentare due tipologie di progetti:

Tipologia A Progetti per la realizzazione dei primi investimenti necessari all'avvio dell'impresa e alla messa sul mercato dei prodotti/servizi oggetto di precedente attività di ricerca

Tipologia B Progetti per la realizzazione di investimenti per l'espansione di start up già avviate, per quanto riguarda sedi produttive, logistiche e commerciali e l'aumento di dotazioni tecnologiche

Spese Ammissibili

Per la TIPOLOGIA A dovranno riguardare le seguenti tipologie di costo e rispettare i limiti indicati:

A. Macchinari, attrezzature, impianti, hardware e software, arredi strettamente funzionali;

B. Spese di affitto/noleggio laboratori e attrezzature scientifiche (massimo 20% del costo totale del progetto); da tale voce di costo sono escluse le spese di affitto della U.L. nella quale si realizza il progetto cofinanziato dalla Regione Emilia-Romagna.

C. Acquisto e brevetti, licenze e/o software da fonti esterne;

D. Spese di costituzione (massimo 2.000 €);

E. Spese promozionali anche per partecipazione a fiere ed eventi (massimo 25.000,00 €);

F. Consulenze esterne specialistiche non relative all'ordinaria amministrazione.

Per la TIPOLOGIA B dovranno riguardare le seguenti tipologie di costo e rispettare i limiti indicati:

A. Acquisizione sedi produttive, logistiche, commerciali. Le imprese con sede legale esterna alla Regione Emilia-Romagna potranno acquistare solo sedi produttive nel territorio regionale (massimo 50% costo totale del progetto)

B. Macchinari, attrezzature, impianti, hardware e software, arredi strettamente funzionali;

C. Spese di affitto e noleggio laboratori e attrezzature scientifiche (massimo 20% del costo totale del progetto);

D. Acquisto e brevetti, licenze e/o software da fonti esterne;

E. Spese promozionali anche per partecipazione a fiere ed eventi (massimo 10% del costo totale del progetto);

F. Consulenze esterne specialistiche non relative all'ordinaria amministrazione

Periodo di ammissibilità delle spese

Le spese (al netto di IVA ed altre imposte e tasse) dovranno essere sostenute a partire dalla data di presentazione della domanda. 

Esclusivamente per la TIPOLOGIA A, saranno inoltre ammissibili spese già sostenute prima della presentazione della domanda per un importo complessivo non superiore al 10% del costo totale del progetto.

Per maggiori informazioni e per la presentazione delle domande potete rivolgervi ad Amelia Grandi Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. tel. 0532 749205

startup

Legge cinema: prorogati i termini per le domande di contributo

La Direzione Generale Cinema del Mibact, a seguito dei problemi riscontrati dagli operatori nell'utilizzo della piattaforma DGCOL negli ultimi giorni, ha accolto la richiesta di Cna Cinema e Audiovisivo  di disporre una proroga dei termini per la presentazione delle domande di contributo a valere sulla nuova legge cinema.

I nuovi termini sono così stabiliti:

-  Contributi Selettivi (scrittura di sceneggiature, sviluppo e pre-produzione, produzione e distribuzione nazionale): proroga al 16 luglio 2018,  ore 12.00;

-  Contributi per le attività di promozione (festival, premi, rassegne, attività delle cineteche, progetti di sviluppo della cultura cinematografica e  audiovisiva): proroga al13/07/2018, ore 12:00;

-  Credito di imposta per la produzione – passaggio a nuovo regime (produzione di film, produzione di opere TV, produzione di opere WEB,  produzione esecutiva di opere straniere, distribuzione nazionale): proroga al 23/07/2018, ore 23:59;

-  Credito di imposta per le sale cinematografiche – progetti iniziati dal 1° gennaio 2016 (realizzazione, ripristino e aumento schermi, adeguamento strutturale): proroga al 30 luglio 2018, ore 23:59.

 

Per info consultare la pagina della DG Cinema del Mibact all'indirizzo http://www.cinema.beniculturali.it/Notizie/4791/66/avviso-agli-utenti-%E2%80%93-proroga-per-la-presentazione-delle-domande/

Riapertura del Fondo Energia - Finanziamenti per interventi di Green Economy

Riapertura del FONDO ENERGIA - dalle ore 16.00 del 4 giugno fino alle ore 16.00 del 2 agosto 2018 (salvo esaurimento fondi)

FINANZIAMENTI PER INTERVENTI DI GREEN ECONOMY (Risorse POR-Fesr Regione Emilia Romagna - gestore Unifidi)

AGEVOLAZIONE: Tasso zero + fondo perduto

Rivolgersi a Cna Servizi Finanziari Ferrara srl 0532/749111 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Si tratta di un fondo rotativo di finanza agevolata riservato alle imprese in cui si realizza un progetto d'investimento finalizzato all'efficienza energetica ed all'uso di energia rinnovabile, le stesse devono avere sede o unità locale in Emilia Romagna. Il finanziamento di importo fino a ad € 500.000 e con durata fino a 96 mesi è a tasso zero sul 70% del progetto ammesso, mentre il restante 30% ad un tasso convenzionato con gli Istituti di Credito.


Il Fondo concede inoltre un CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO che copre le spese tecniche sostenute per la diagnosi energetica, e/o lo studio di fattibilità, e/o la preparazione del progetto di investimento.

L'importo massimo del contributo non potrà superare i 12,5% della quota pubblica di finanziamento ammesso e verrà erogato dopo la rendicontazione finale del progetto.

Vuoi essere aggiornato sui Bandi e Finanziamenti di tuo particolare interesse?

Specifica quali compilando il modulo sottostante

Rimarrai aggiornato tramite mail!