News ed eventi

25 miliardi per sostenere il Paese nell'emergenza coronavirus. Ecco il decreto del governo

Vale complessivamente 25 miliardi il decreto varato oggi (lunedì 16 marzo) dal Consiglio dei Ministri e illustrato in conferenza stampa dal capo del governo Giuseppe Conte e dai Ministri Gualtieri e Catalfo.

Il premier Conte l’ha definita “una manovra poderosa” finalizzata a sostenere l’economia, le famiglie, le imprese e i lavoratori. Non sarà l’uiltima, come hanno sottolineato lop stesso Cote e il Ministtro dell'economia Gualtieri: ad aprile verrà quasi certamente formulato un nuovo decreto con nuove misure.
Quindi: “25 miliardi di “denaro fresco” e la contemporanea attivazione di flussi finanziari per complessivi 350 miliardi”, questo, nelle parole del Premier, lo sforzo che il governo porta a termine con il decreto varato oggi.

Il decreto conferma molte delle misure che sono state anticipate in questi giorni: ecco alcuni esempi
Viene istituita una cassa integrazione universale, che potrà essere usufruita anche dlale imprese con meno di cinque dipendenti, e sarà pagata dallo Stato.

E’ possibile la sospensione delle rate del mutuo sulla prima casa per chi è in difficoltà, estesa anche agli autonomi, senza necessità di presentare l’Isee.
Agli autonomie alle partite Iva viene riconosciuta una indennità una tantum di 600 euro per il mese di marzo.

Iva e Irpef sono sospese fino al 30 maggio: poi potranno essere pagate o in unica soluzione o dilazionate in cinque rate.

Non appena possibile invieremo ai soci e pubblicheremo una disamina analitica integrale del decreto e dei provvedimenti in esso contenuti.

×

Attenzione

 

I Commenti sono riservati ai Soci CNA.

Per accreditarsi come Socio cliccare in cima a questa pagina sulla scritta "ACCESSO ASSOCIATI" oppure utilizzare il seguente link

Condividi questo contenuto

Vuoi approfondire senza impegno questo argomento o semplicemente richiedere informazioni?

Contattaci compilando il modulo sottostante

Rispondiamo sempre a tutte le mail!