News ed eventi

CNA propone un Osservatorio che monitori la raccolta rifiuti

Argomenti trattati in questo articolo:

Ieri sera, 4 dicembre si è tenuto l'incontro con il Sindaco di Ferrara e l'Assessore all'Ambiente Caterina Ferri che hanno spiegato la scelta di entrare in questa fase di sperimentazione insieme ad Hera per comprendere bene la logica delle tariffe variabili sulla base dei quantitativi della raccolta dell'indifferenziata, per poi arrivare nel 2020, secondo le disposizioni regionali, ad una gara che identifichi il Partner fornitore con le idee chiare e sulla base della convenienza. Già in questa fase c'è un risparmio di circa 1.5000.000€. Per Hera hanno partecipato Alberto Santini, Stefano Cintoli e Samuele Zanardello, che hanno spiegato i nuovi coefficienti della tariffa puntuale per le imprese nella raccolta rifiuti, che nel 2018 oltre che sulla superficie dell'attività si baseranno anche sui conferimenti della indifferenziata e sulla capienza dei contenitori scelti.  Ma si teme che in questa fase di sperimentazione diverse aziende si ritrovino a spendere di più. Sono state riportate diverse casistiche a confronto e il dubbio è che chi non possa per tipologia di attività (e non per intenzionalità) diminuire la raccolta dell'indifferenziata, si ritrovi a pagare bollette più salate. 
CNA, con il Presidente dell'Area di Ferrara Riccardo Cavicchi e il Direttore Diego Benatti, ha proposto l'istituzione di in Osservatorio Comunale, con la partecipazione delle associazioni di categoria, che consenta verifiche periodiche sulla raccolta dei rifiuti a Ferrara, per monitorare la gestione del servizio ed individuare le inefficienze che possono gravare sulle aziende.

L'incontro è stato senz'altro proficuo per capire le nuove logiche che dovrebbero premiare chi è attento alla raccolta differenziata, ma l'allerta è alta, anche perchè in questa fase di sperimentazione non sarà facile per l'utente capire subito che tipo di contenitore scegliere e quanta indifferenziata prevede di raccogliere per cui CNA ribadisce l'importanza che si possano cambiare i contenitori fino a quando non si capisce il proprio fabbisogno senza essere penalizzati nei costi.

 

Condividi questo contenuto

Vuoi approfondire senza impegno questo argomento o semplicemente richiedere informazioni?

Contattaci compilando il modulo sottostante

Rispondiamo sempre a tutte le mail!