Seicento studenti riempiono le pmi della provincia

Ferrara."Non esiste una ricetta unica per fare l'imprenditore. Ogni esperienza è a sé. Quello che conta è avere un obiettivo in testa e perseguirlo con passione e impegno, magari prendendo spunto da altre esperienze". Stefano Castaldini, titolare della Cpm, azienda produttrice di macchine automatiche di Portomaggiore, non ha impiegato troppi preamboli per instaurare con i ragazzi della III B Ipsia, indirizzo meccanica, un dialogo molto diretto e senza fronzoli. Fare impresa è una cosa molto concreta, impegnativa ma che si può realizzare, imparando e cimentandosi con i problemi, la realtà di condurre un'attività capace di competere sul mercato e di funzionare come una squadra unita da una passione comune. "Mi piace", dice Ivan studente Ipsia, diligentemente accompagnato, insieme ai suoi compagni di classe tra macchinari di ultima generazione e lavoratori alle prese con pezzi in lavorazione.
E' iniziato presto, ieri mattina, il viaggio alla scoperta della multiforme realtà delle piccole e medie imprese della nostra provincia di oltre 600 studenti dell'Ipsia Ercole I d'Este, del liceo statale Carducci, dell'Einaudi, dell'Istituto d'Arte Dosso Dossi, dell'Ipssar Orio Vergani e dell'Istituto Vittorio Bachelet, del Polo scolastico di Argenta Portomaggiore, dell'Istituto Guido Monaco di Codigoro e dell'Istituto Fratelli Taddia di Cento.

Le imprese hanno spalancato le porte di uffici, capannoni e reparti di lavorazione grazie alla iniziativa Imprese aperte, promossa dalla Cna, in occasione delle due Giornate di Orientamento all'impresa, che hanno mobilitato in totale oltre 750 giovani, con i loro insegnanti, e decine di imprenditori ferraresi.

Una parte dei ragazzi, ieri mattina, sono stati, addirittura messi alla prova su diversi aspetti pratici del fare impresa, trasformandosi per l'occasione, in "Imprenditori per un giorno", un progetto a cui la Cna intende dare seguito a partire dal prossimo anno scolastico, per fare sì che il rapporto scuola – impresa assuma un connotato meno episodico e più legato ad un percorso di conoscenza e di pratiche concordate insieme, con l'obiettivo di elevare il bagaglio di acquisizioni dei giovani, migliorandone l'accesso al mondo del lavoro e delle professioni.

Oltre alla Cpm di Castaldini, per gli allievi della III A del Liceo Carducci, ad esempio, si è trattato di entrare nel vivo – con l'aiuto di Dalia Bighinati, del Consiglio di amministrazione Rei – Telestense - della realtà complessa di un'impresa dell'editoria multimediale, gestita con criteri economici e produttivi, continuamente sottoposta a processi di innovazione tecnologica nell'ambito di una filiera, costituita da apparati tecnici e competenze professionali diversificati in base ai diversi prodotti multimediali. A Cromia Fx, azienda di Portomaggiore che si occupa di decorazioni artistiche su stoffa, pelle e altri materiali, le ragazze della terza e quarta dell'Ipsia, indirizzo moda, si sono dedicate alla realizzazione pratica di stampe su stoffa di immagini grafiche da loro ideate, con il supporto dei titolari dell'azienda, Michele Giannotti e Marica Casoni. Le moto sono state invece il cimento degli studenti della terza classe, indirizzo motoristica dell'Ipsia Fratelli Taddia di Cento, in missione presso la Ditta Hermes Moto di Capiluppi Hermes che, non solo li ha affiancati nello smontaggio e montaggio di ruote e parti di motore, prove di riparazione e compilazione di schede di accettazione, ma ha fornito loro anche utili informazioni sulle mille sfaccettature del fare impresa. Infine, a Suono e Immagine di Ferrara, che si occupa di illuminazione, audio e video per eventi, montaggio palchi e strutture, le classi terze dell'Einaudi sono entrati direttamente nel cuore dell'azienda realizzando un servizio televisivo per il prossimo Einaudi Tg.

CPMHermesMoto

Telestense2CromiaFx3

Queste le altre imprese dell'iniziativa Cna Imprese Aperte: Cen.car (Cento), Centro Nuoto Copparo; Cna Ferrara; Delphi International (Ferrara); Elcos di Tagliati M. e C. snc (Argenta); Far srl (S.Agostino); Hotel Europa (Ferrara); Krifi srl (Ferrara); Innova (Ferrara); Iosco Cablaggi srl (Argenta); La Salani (Copparo); Modelleria Meccanica Bonora (Ferrara); Pronesis (Ferrara); Residenza Caterina srl (Ferrara); Seba srl (Cento); Tryeco 2.0 (Ferrara).

Le Giornate di Orientamento all'impresa della Cna. Le Giornate di Orientamento all'impresa, promosse dalla Cna di Ferrara, sono iniziate giovedì mattina, con un'intensa attività di formazione e confronto, che si è svolta in sei gruppi di lavoro tematici, per settori economici, ai quali hanno preso parte oltre 150 studenti con i loro insegnanti e una quarantina di imprenditori e consulenti aziendali.
"Vogliamo prospettare ai giovani una visione, cioè l'idea che il mondo della piccola e media impresa può essere il luogo del loro futuro professionale", ha affermato il direttore provinciale della Cna Corradino Merli, in apertura dei lavori della mattinata. "Mettiamo tutta la nostra buona volontà per essere al vostro fianco, se vorrete imboccare questo percorso – ha poi aggiunto il presidente Cna Alberto Minarelli – nella convinzione che fare impresa è una scelta impegnativa, ma possibile e che soprattutto può riservare grandi soddisfazioni. Al tempo stesso, siamo più che mai convinti della necessità di dover dare il nostro contributo essenziale ad affrontare questo grande tema, sia per coerenza con gli impegni assunti dalla nostra Associazione nei confronti dei giovani della nostra provincia nell'individuare risposte e soluzioni concrete al grande problema del loro futuro professionale".

Condividi questo contenuto