La Cna vicina alle imprese colpite dal maltempo si associa alla richiesta dello stato di calamità

Il presidente regionale della Cna, Paolo Govoni, in seguito alla ondata di maltempo che ha colpito la ampie aree della Costa emiliano – romagnola, ha dichiarato, in un proprio comunicato, che l'Associazione si unisce alla richiesta dello stato di calamità naturale, chiedendo alla Regione di essere vicina ai cittadini e alle imprese colpite.
"Oltre ai gravissimi danni per le imprese - continua Govoni - va segnalata la catastrofica situazione del territorio a partire dalle gravi deficienze del sistema fognario e fluviale fino al rischio di distruzione delle pinete litoranee dopo una così grave ingressione salina. Il turismo è in ginocchio - conclude Govoni - la Regione Emilia-Romagna ora deve essere vicina alla costa romagnola, ai suoi cittadini, alle sue imprese".
Regione e Amministrazioni locali hanno concordato, infatti, di richiedere al Governo lo stato di emergenza per calamità naturale di tutti i territori colpiti dagli eventi degli ultimi giorni. La Cna dell'Area Delta si è attivata immediatamente per supportare le imprese del litorale colpite dal maltempo e dalla mareggiata lungo il litorale, in particolare gli stabilimenti balneari, nella segnalazione dei danni subiti, così come stabilito da una specifica ordinanza emanata dal Comune di Comacchio.

La segnalazione deve essere effettuata entro giovedì 12 febbraio. Per maggiori informazioni rivolgersi a Cna Area Delta, Luca Corteggiani, e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Condividi questo contenuto