News ed eventi

Premio Cambiamenti 2019: c'è tempo fino al 14 settembre per iscriversi alla prima fase del concorso

iMMAGINE PREMIOTorna il Premio Cambiamenti, un grande concorso naizonale organizzato da Cna che scopre, premia e sostiene le migliori imprese italiane nate negli ultimi tre anni (dopo il 1° gennaio 2016) che hanno saputo riscoprire le tradizioni, promuovere il proprio territorio e la comunità, innovare prodotti e processi e costruire il futuro.

Le iscrizioni all’edizione 2019 del Premio – la quarta – sono aperte fino al 14 settembre. Ci si può iscrivere compilando il form contenuto in queste pagine e seguendo le istruzioni successive: http://www.premiocambiamenti.it/iscrivi-la-tua-impresa/.

Dopo la chiusura dei termini per l’iscrizione partirà un contest nazionale che definirà i partecipanti alla fase finale del premio, in programma per il 28 novembre 2019, che si concluderà con la scelta dei primi tre classificati. Al primo classificato andrà un premio di 20mila euro più altri benefit offerti dal sistema Cna. Il secondo e il terzo riceveranno 5mila euro più i benefit.

Tra la prima fase – il contest nazionale – e la fase finale potranno essere organizzati a livello locale (e quindi anche a Ferrara) eventi, selezioni e premi locali legati a Cambiamenti. Date e particolari organizzativi di tali eventi locali verranno tempestivamente comunicate.

Per saperne di più, seguite il link: www.premiocambiamenti.it

Il valore sociale delle imprese: l’arcivescovo di Ferrara-Comacchio incontra Cna

TavoloPeregoParla2Saper leggere il territorio, e progettarne il futuro tenendo conto delle sue peculiarità. Creare un collegamento più forte tra scuola e mondo del lavoro, e combattere con decisione il fenomeno dell’abbandono scolastico. Superare il dualismo tra lavoro e maternità, riconoscendo il valore delle donne nel contesto aziendale, e favorendo forme contrattuali adeguate.
Sono alcune delle scelte che Mons. Gian Carlo Perego, Arcivescovo di Ferrara-Comacchio, ha indicato come cruciali per dare luogo nel concreto ai principi della responsabilità sociale che coinvolge istituzioni, cittadini, imprese. Mons. Perego ha incontrato, giovedì sera, le imprenditrici, gli imprenditori e gli operatori della Cna di Ferrara, e ha dialogato con il Presidente, Davide Bellotti e il direttore Diego Benatti.
“Vedo nella politica di oggi una insufficiente capacità di lettura del territorio - ha detto mons. Perego – Oggi il tessuto economico di Ferrara è più debole che altrove, e forse questo dipende dall’eccessiva attenzione, che si è avuta in passato, nei confronti dei grandi insediamenti industriali, a scapito delle piccole imprese. Invece il territorio ferrarese esprime capacità importanti e molteplici, che vanno valorizzate”
Eppure la piccola impresa, valorizzando le persone e le loro capacità, rispettando i lavoratori e la loro dignità, essendo capace di solidarietà e tutela dell’ambiente, fa crescere la comunità in cui è inserita e contribuisce ad attuare nei fatti i valori della dottrina sociale della Chiesa.
Queste le riflessioni di Mons. Perego, che ha risposto con la consueta disponibilità e profondità di pensiero alla richiesta di Cna: “c’è grande necessità, nella fase storica e politica che stiamo attraversando, di una riflessione sui valori che l’impresa rappresenta – ha detto il direttore di Cna Ferrara Diego Benatti – L’impresa non ha solo un valore economico, ma è anche un attore sociale. Nessuno meglio del nostro Arcivescovo poteva cogliere questa esigenza di riflessione”.
“Dove ci sono imprese c’è una società sana, e la comunità è coesa – ha detto il Presidente provinciale di Cna Davide Bellotti – C’è una migliore capacità di viere il territorio in un clima accogliente e solidale. Per questo crediamo che la politica debba avviare un percorso di collaborazione con le piccole imprese del territorio; per questo sentiamo il bisogno di serate come questa, in cui avviare una seria riflessione sul ruolo dell’impresa nella società”.
Mons. Perego ha ricordato, nel corso della serata, la collaborazione portata avanti in più occasioni con Cna come direttore di Caritas Migrantes, soprattutto nell’accompagnamento dell’impresa etnica: oggi in Italia ce ne sono circa 500mila e costituiscono anch’esse una fonte di opportunità, a patto che vengano accompagnate e aiutate ad inserirsi nel nostro contesto sociale.

 

Commenta (0 Commenti)

Via Modena a senso unico fino a venerdì per l'installazione di una trave sul Ponte Bailey

CopertinaPonteBaileyViaModenaIl Comune di Ferrara informa associazioni e imprese delle modifiche alla viabilità in via Modena:

Per lavori di installazione di una trave di servizio sul Ponte Bailey all’altezza del canale Burana di via Modena, a Ferrara, sono previste le seguenti modifiche alla viabilità. VIA MODENA: Istituzione di senso unico di marcia con direzione dalla città verso la rotatoria di via Schiavoni; Il transito veicolare proveniente da Cassana/Porotto potrà utilizzare la via Primo Levi e la via Schiavoni per raggiungere il centro cittadino.

La durata dei lavori previsti è di tre giorni da mercoledì 11/12/2019 a venerdì 13/12/2019, salvo avverse condizioni meteo o eventuali criticità non prevedibili che si potrebbero verificare durante l’esecuzione dei lavori. Le modifiche alla viabilità saranno segnalate da apposita segnaletica di preavviso e deviazione, in prossimità dei tratti interessati.

Commenta (0 Commenti)

Concorso CNA: Scopri, conosci e rappresenta la piccola e media impresa femminile

La Cna di Ferrara organizza ogni anno il Concorso rivolto alle scuole “Scopri, conosci e rappresenta la piccola e media impresa”. Il concorso ha un duplice obiettivo: far respirare a studentesse e studenti "aria di impresa" e alimentare la loro cultura di genere, qualora scelgano di occuparsi dell'impresa femminile. Il concorso prevede la realizzazione di video ispirati al tema conduttore del concorso, come è spiegato nel bando scaricabile cliccando sul pulsante.

PulsanteDownload

 

 

GUARDA I VIDEO DELL'EDIZIONE 2019

Video realizzato dalla Classe 3A dell'IT V. Bachelet, Ferrara, AS. 2018/19. Per l'edizione 2019 del concorso "SCOPRI, CONOSCI E RAPPRESENTA LA PICCOLA E MEDIA IMPRESA FEMMINILE"

Video realizzato dalla Classe 4H dell'IIS G. Carducci, Ferrara - AS. 2017/18 - Per l'edizione 2019 del concorso "SCOPRI, CONOSCI E RAPPRESENTA LA PICCOLA E MEDIA IMPRESA FEMMINILE"- 1°Classificato sezione Scuole Secondarie di Secondo Grado

Video realizzato dalla Classe 5B dell'IC Don Milani, Ferrara, AS. 2018/19. Per l'edizione 2019 del concorso "SCOPRI, CONOSCI E RAPPRESENTA LA PICCOLA E MEDIA IMPRESA FEMMINILE" . 1°Classificato sezione Scuole Primarie.

Realizzato da Marika Ardizzoni, Alessia Campanini, Emma Coppa, Chiara Gamberini e Alessia Lanzoni della Classe 3C - IC1 Il Guercino, Cento. Per l'edizione 2019 del concorso "SCOPRI, CONOSCI E RAPPRESENTA LA PICCOLA E MEDIA IMPRESA FEMMINILE". 1°Classificato sezione

Commenta (0 Commenti)

“Partire dalle imprese per rilanciare il territorio copparese. Serve subito una consulta”

CopertinaCopparo“E’ necessario che parta al più presto, nei primi mesi del 2020, una Consulta permanente del lavoro ampliata a tutti i Comuni dell’area copparese. La consulta dovrà aprirsi al contributo delle forze economiche, comprendendo anche il settore agricolo, e permettere un confronto tra le imprese e le nuove amministrazioni del territorio”.

Paolo Mazzini, Presidente dell’Area CNA di Copparo, ha da poco concluso una serie di incontri e consultazioni con i nuovi sindaci dei Comuni del copparese, compresi quelli di Riva del Po e Tresignana, nati dalla fusione di Comuni preesistenti. “Il nostro obiettivo – ha spiegato in conferenza stampa - è contribuire alla creazione di rapporti e relazioni proficue tra le nuove amministrazioni del copparese e il mondo imprenditoriale. Abbiamo molto bisogno di compattezza sulle scelte di politica economica”.

In conferenza stampa Mazzini ha anche individuato alcune delle priorità di cui dovrà occuparsi la futura Consulta: “E’ necessario occuparsi con maggiore decisione della sicurezza delle aree produttive – elenca Mazzini – Serve una riduzione coraggiosa delle imposte locali. I Comuni devono incrementare i fondi per l'incentivazione delle imprese in collaborazione con la Camera di Commercio. In generale, auspichiamo che le amministrazioni dei Comuni nati da fusione sfruttino i fondi aggiuntivi ricevuti dalla Regione per effettuare investimenti a beneficio delle imprese e dei cittadini”

CNA si propone ancora una volta come un punto di riferimento, sul territorio, per stabilire relazioni tra il mondo imprenditoriale ferrarese e le pubbliche amministrazioni. Lo ha spiegato, concludendo la conferenza stampa, il Presidente Provinciale Davide Bellotti: “c’è la necessità - ha detto - di ricostituire insieme un quadro di sviluppo per la nostra provincia, legato non solo al presente, ma anche alle nostre scelte del passato e alle vocazioni che il territorio potrà sviluppare in futuro. La Cna, che rappresenta migliaia di imprese di ogni settore, ha le capacità, la storia, la cultura e le competenze per creare questa rete di relazioni, e produrre il tessuto connettivo necessario a rilanciare il territorio ferrarese”.

 

Commenta (0 Commenti)

Infrastrutture prima di tutto: CNA lancia un appello ai sindaci dell’alto ferrarese con una petizione online

TestataConfStInfrastrutture“Le condizioni delle strade, nell’Alto Ferrarese, sono inaccettabili. E’ un problema con cui imprese e cittadini hanno a che fare quotidianamente; le amministrazioni locali devono farsene carico rapidamente. Per questo abbiamo deciso, come Cna, di lanciare una proposta molto concreta e sostenerla con una petizione online”.
Raffaella Toselli, Presidente di CNA Area Alto Ferrarese, non ha usato mezzi termini nel presentare in conferenza stampa la proposta formulata dalla Confederazione per le amministrazioni comunali impegnate nella discussione dei bilanci di previsione: le nostre infrastrutture sono in pessime condizioni, bisogna intervenire subito.
Da qui la proposta: “nei bilanci 2020 – ha spiegato Raffaella Toselli - bisogna prevedere uno stanziamento aggiuntivo di almeno il 15% in più, rispetto al 2019, per la manutenzione ordinaria e straordinaria della viabilità e delle infrastrutture del nostro territorio”. Gli esempi di situazioni critiche sono numerosi: dal ponte vecchio di Cento alla viabilità che attraversa Sant’Agostino, alle frazioni in cui i corrieri chiedono tariffe maggiorate alle aziende per il ritiro o la consegna delle merci e delle forniture. “Non si tratta di semplici disagi – ha detto Toselli – ma di veri e propri danni economici che le imprese sono costrette a subire”.
La proposta è stata lanciata tramite una petizione on line sul sito change.org (al link http://chng.it/rysCMWQQX9), per consentire ai cittadini e agli imprenditori dell’Alto Ferrarese di partecipare firmando e dando il proprio assenso.
Valeria Balboni, Vicepresidente dell’Area alto ferrarese di Cna, ha sottolineato la necessità che le amministrazioni comunali si coordinino tra loro e con l’amministrazione provinciale, per avviare un piano di intervento condiviso. Stefano Ferrari, membro del direttivo CNA-Alto Ferrarese, ha ipotizzato la possibilità prevedere interventi sulla viabilità dell’Alto ferrarese tra le opere complementari dell’autostrada Cispadana; Rita Botti, responsabile Cna per Cento e Sant’Agostino, ha ricordato i problemi legati all’illuminazione pubblica spesso insufficiente, e a marciapiedi inadatti alle persone con disabilità.
In conclusione, il responsabile dell’area economica Cna Giampaolo Lambertini ha detto: “Vogliamo lanciare un forte segnale alle amministrazioni locali: bisogna investire di più sulle infrastrutture, e bisogna dare più ascolto alle imprese quando si tratta di decidere le priorità a cui destinare le risorse disponibili nei bilanci previsione”
Per firmare la petizione: “Le infrastrutture prima di tutto – Appello ai sindaci dell’alto ferrarese” bisogna andare su change.org al link: http://chng.it/rysCMWQQX9

Commenta (0 Commenti)

La Filarmonica di Voghenza in concerto per il Natale dei Maestri Artigiani

190723 BandaFilarmonicaVoghenza SezioneTrombe 420x315Il concerto di Natale tradizionalmente organizzato dall’Accademia dei Maestri Artigiani quest’anno vedrà protagonista l’Orchestra Filarmonica di Voghenza.
Il concerto si svolgerà presso la Sala Estense di Ferrara in Piazza Municipale, domenica 8 dicembre alle ore 16.00
La cittadinanza è invitata: l’ingresso al concerto sarà ad offerta libera, e il ricavato verrà interamente devoluto in beneficenza.
Il concerto è organizzato dall’Accademia dei Maestri Artigiani in collaborazione con Confartigianato Ferrara, CNA Ferrara, Cartografica Ferrara.

Commenta (0 Commenti)

L'intelligenza artificiale al servizio delle imprese. Appuntamento al Tecnopolo di Ferrara

Testata AIL’intelligenza artificiale non è una cosa per pochi: è uno strumento potente e le imprese possono trarne grandi benefici per svilupparsi, progredire, essere più competitive. Per questo Università di Ferrara, Tecnopolo Ferrara, CNA HUB 4.0, CNA Ferrara, CLUST-ER Innovate e CNA Emilia Romagna hanno organizzato il convegno: “Intelligenza Artificiale: Istruzioni per l’uso”. Un’occasione per scoprire le opportunità e i vantaggi che l’applicazione dell’Intelligenza Artificiale può offrire alle piccole medie imprese. Sono previste relazioni di esperti e la presentazione di esperienze imprenditoriali di successo scaturite proprio dall'applicazione dell'Intelligenza Artificiale. PER ISCRIVERSI scrivete a : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

AIPROG 1

 

 

Commenta (0 Commenti)

Presentato il Premio Florestano Vancini, ideato da Stefano Muroni e sostenuto da Cna e Camera di Commercio di Ferrara

gruppo

Presentata la seconda edizione del Premio Vancini – Muroni: “Stimolare la creatività dei giovani e onorare la memoria del regista” – Bellotti: “dare ai giovani la possibilità di realizzare i progetti in cui credono”

“Il premio intitolato a Florestano Vancini è stato pensato per le scuole superiori di Ferrara e provincia. Vuole essere un premio attivo e non passivo, e vuole contribuire alla creatività, alla fantasia e all’immaginazione delle nuove generazioni attraverso la narrazione, attraverso la storia e il giornalismo e attraverso l’arte cinematografica. E naturalmente è nato per onorare la memoria del grande regista ferrarese, che firmato pagine importanti del cinema italiano, a cominciare dalla Lunga notte del ‘43”
Stefano Muroni, attore e organizzatore culturale ferrarese, sintetizza così gli obiettivi del premio Vancini giunto alla seconda edizione. Un premio che Muroni ha ideato e fondato con la società Controluce Produzioni, e che la Cna di Ferrara ha appoggiato e sostenuto in collaborazione con la Camera di Commercio di Ferrara e importanti realtà del territorio.
La seconda edizione del Premio è stata presentata in conferenza stampa presso la sede provinciale di Cna Ferrara: “la nostra associazione imprenditoriale, sostenendo iniziative come queste, si mette a disposizione del territorio e delle sue aziende, anche nel settore della cultura e in particolare della cinematografia” ha spiegato in apertura il direttore Diego Benatti.
“Una scommessa vinta – ha aggiunto Paolo Govoni, presidente della Camera di Commercio di Ferrara – Ferrara è stata in passato città di cinema, e può tornare ad esserlo grazie a iniziative come queste, capaci di catalizzare le energie di numerosi attori diversi e dei giovani studenti ferraresi”.
“Dare ai giovani la possibilità di realizzare i progetti in cui credono”: questa la tesi del Presidente di Cna Ferrara Davide Bellotti, che ha il ruolo di garante del Premio Vancini. “Dobbiamo dare continuità – ha aggiunto Bellotti - a iniziative che valorizzano il territorio e stimolano la creatività dei giovani, per dimostrare che qui c’è la possibilità di dare seguito alle proprie aspirazioni, trasformandole in un lavoro e un’impresa”.
Presenti alla conferenza stampa anche due membri di giuria. Antonella Guarnieri, storica e referente del Museo del risorgimento e della resistenza ha riconosciuto l’unicità del Premio, e la capacità di Stefano Muroni di far dialogare e coinvolgere attori diversi su un coraggioso progetto unitario. Alberto Lazzarini, giornalista e presidente della commissione cultura dell’Ordine, ha rilevato l’importanza di educare i giovani a una scrupolosa ricostruzione e verifica dei fatti, che costituisce l’essenza del cinema storico di Vancini e di un lavoro giornalistico ben fatto.
L'Amministrazione del Comune di Ferrara, e in particolare l'Assessorato alle Politiche Giovanili ringrazia CNA per aver promosso questa iniziativa. “La conoscenza del patrimonio culturale ferrarese che passa attraverso la creatività e l'espressione artistica – si legge in una nota inviata dall’Assessore Micol Guerrini - è senz'altro una delle vie maestre per instaurare quel legame di affetto, attenzione, cura della propria città che contribuisce allo sviluppo pieno della ricchezza del territorio, alla sua conoscenza e all'espressione del potenziale di coloro che lo vivono, ora e in futuro”
Al Premio Vancini possono concorrere tutte le scuole superiori della città di Ferrara e della provincia. Il concorso prevede tre sezioni: narrativa (un racconto edito o inedito), giornalismo e critica (un articolo di giornale o rivista o un saggio critico/storico), cinema (un cortometraggio dalla durata massima di otto minuti, il quale può essere corto, docu, docu-fiction, docu-film). Da quest’anno ci sarà un nuovo premio: gli allievi della nuova Scuola d’Arte Cinematografica Florestano Vancini di Ferrara selezioneranno il cortometraggio più significativo il quale verrà insignito del Premio Scuola Vancini. Gli elaborati andranno inviati entro il 23 febbraio 2020 a Silvia Merli, referente di Cna per i rapporti con le scuole: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Commenta (0 Commenti)

Torna Eat to Meet: gli affari migliori si fanno a tavola

 

Torna lo Speed Date Dinner degli imprenditori, perché gli affari migliori si fanno a tavola!

IL 4 dicembre torna Eat to meet, la cena di Natale degli imprenditori. Come ogni anno, la serata ruoterà attorno ad una simpatica cena conviviale, nella quale i commensali, oltre che trascorrere una serata piacevole, avranno l'opportunità di estendere la propria rete di conoscenze e scambiare informazioni, in un clima amichevole e informale. La serata è aperta a tutti gli imprenditori Cna interessati. E' prevista una quota di partecipazione.

giphy ETM19PROGRAMMA
19.45 Registrazione degli ospiti e Aperitivo di benvenuto
20.30 Cena: 3 portate, 3 giri di tavolo, tanti nuovi contatti!

Buon cibo, buona compagnia, buoni affari con i Giovani Imprenditori di CNA Ferrara

Come sempre, la serata prevede una Lotteria con ricchi premi gentilmente offerti da imprese associate a CNA.

E per sviluppare contatti anche dopo la serata, ogni partecipante riceverà il Catalogo digitale con descrizione e riferimenti di tutte le imprese presenti alla serata.

VIENI A CONOSCERCI, FATTI CONOSCERE!

Per maggiori informazioni: Silvia Merli - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - 0532749111

SCARICA QUI LA LOCANDINA DELLA SERATA

Commenta (0 Commenti)

Cna incontra il Sindaco di Ferrara: “l’impresa sia protagonista delle scelte di governo della città”

3BenattiEtAliaMID“Non avanziamo richieste corporative, ma chiediamo che l’impresa sia protagonista delle scelte di governo della città: perché l’impresa è motore dello sviluppo non solo economico, ma anche sociale del territorio. Ferrara deve recuperare una propria identità di città delle arti e dei mestieri”.
E’ uno dei punti qualificanti della proposta avanzata da Cna – nelle parole del direttore provinciale Diego Benatti - al sindaco di Ferrara Alan Fabbri, nel corso dell’incontro svoltosi mercoledì sera presso la sede dell’associazione in Via Caldirolo.
“Ferrara ha bisogno di un laboratorio di idee che metta a confronto istituzioni pubbliche e associazioni imprenditoriali, elabori progetti di ampio respiro per la città e il suo territorio, produca idee innovative e formuli proposte – ha spiegato il Presidente provinciale Davide Bellotti – Cna è la più grande tra le associazioni che rappresentano il mondo dell’impresa, ha dimostrato di avere grande capacità di visione, e per questo si candida ad essere capofila di questo laboratorio di idee”
“Ringrazio CNA per questa occasione di confronto – ha detto il Sindaco Alan Fabbri – Il dialogo con le forze economiche del territorio è uno dei punti qualificanti della nostra azione di governo, purché tale confronto si trasformi in decisioni positive per la comunità”
2BellottiFabbriMIDCna ha consegnato al sindaco un ampio documento che riassume le richieste delle numerose categorie imprenditoriali che appartengono al mondo Cna. Eccone alcune: “Bisogna sfruttare le opportunità offerte dalle normative – ha detto il direttore provinciale – per creare opportunità di lavoro rivolte alle imprese ferraresi del settore costruzioni. Bisogna ridurre gli adempimenti burocratici, che investono ogni settore e in particolare quello dello spettacolo e degli eventi. Bisogna rafforzare il turismo, e potenziare un’esperienza di successo come Ferrara Arte”.
Per Riccardo Cavicchi, imprenditore della comunicazione e Presidente dell’Area Ferrara di Cna, “fermo restando che l’ultima parola sulle scelte di governo della città spetta alle istituzioni, è importante che le imprese vengano consultate prima, e non dopo che le decisioni sono state assunte. E’ necessario – ha aggiunto Cavicchi - dare maggior sostegno alle nuove imprese (le startup). Bisogna portare servizi nelle aree periferiche del comune, e in particolare nelle aree industriali e artigianali, di cui va garantita la sicurezza”.
1AllSalaMIDIl sindaco ha ripercorso le scelte operate dall’amministrazione nei primi cinque mesi di governo della città, e i progetti in cantiere. In particolare, ha riconosciuto “la necessità di andare incontro a un settore in grande difficoltà come quello delle costruzioni; a parità di servizi cercheremo quindi di far lavorare il più possibile le aziende del territorio. Inoltre – ha proseguito – stiamo lavorando all’ottimizzazione della spesa pubblica comunale, in modo da individuare risorse da investire a beneficio delle famiglie e delle imprese. Ci stiamo predisponendo, con risorse adeguate, a varare un piano di marketing del territorio, che contempli anche un ruolo nuovo e più moderno per l’agenzia di sviluppo Sipro. Consideriamo centrale la sicurezza del territorio e delle aree produttive: per questo ci vuole non solo più videosorveglianza, ma anche più vigilanza delle forze dell’ordine”
Sul tema dei lavori pubblici è intervenuto anche l’assessore Andrea Maggi: “Crediamo molto – ha detto - in un confronto costante con le associazioni e con gli ordini professionali. Stiamo mettendo a punto – ha aggiunto - il piano triennale delle opere pubbliche, che movimenterà circa 80 milioni di euro. Parallelamente, stiamo organizzando un piano straordinario di manutenzione di strade, piazze, marciapiedi che migliorerà la qualità di vita dei cittadini e offrirà alle nostre imprese maggiori occasioni di lavoro”

 

Commenta (0 Commenti)

Monsterland: ecco i provvedimenti sulla viabilità e la sosta in occasione di Halloween Festival

Per consentire lo svolgimento della manifestazione 'Monsterland - Halloween festival', prevista a Ferrara nel pomeriggio e nella serata del 31 ottobre 2019, nel centro storico cittadino saranno in vigore modifiche alla viabilità e alla sosta nel periodo dal 28 al 31 ottobre, come da ordinanza del Corpo di Polizia Locale. Quello che segue è il comunicato pubblicato dall'Ufficio stampa dle comune di Ferrara sul portale www.cronacacomune.fe

Tra i provvedimenti previsti:

Il 31 ottobre 2019 dalle 11 a termine manifestazione, divieto di fermata in: controviale Cavour lato cc.nn. dispari tratto da Via Spadari a Largo Castello; controviale Cavour lato cc.nn. pari dal c.n. 24 a Via Armari; largo Castello da Piazza Repubblica a viale Cavour e da E. I D'Este a via Borgoleoni; piazza Repubblica; piazza Castello; Corso Martiri della Libertà ambo i lati (tratto da Piazza Cattedrale a Corso Giovecca). In tale orario vengono sospese tutte le aree riservate di largo Castello (provincia, Invalidi, residenti, carico e scarico, ecc..) e del controviale Cavour (bus navetta aeroporto Bologna e invalidi).

Il 31 ottobre 2019 dalle 11 alle 24 e comunque sino al termine della manifestazione, divieto di transito in corso Martiri della Libertà (è consentita la circolazione dei BUS del servizio pubblico, sino alle 14)

Il 31 ottobre 2019 dalle 16 alle 24 e comunque sino al termine della manifestazione, di divieto di transito in:

Piazza Castello
Largo Castello
Viale Cavour da via Spadari a largo Castello
Controviale Cavour da via Spadari a largo Castello
Piazza Repubblica
Corso Giovecca da via Palestro a Largo Castello
Piazza Savonarola
Piazza Cattedrale
Piazza Trento Trieste
Corso Porta Reno da via Amendola a piazza Cattedrale
Piazza Municipale
Via Baruffaldi
Via Frizzi da largo Castello a via della Luna
Via Della Luna
Corso Ercole I D'Este da largo Castello a via Padiglioni
Via Borgoleoni da largo Castello a via Padiglioni

Taxi:
Il 30 ottobre 2019 dalle 00,00 alle 24,00 in corso Martiri della Libertà dal c.n.77 a via Cairoli: istituzione di area Taxi.
Il 31 ottobre 2019 dalle 00,00 alle 24,00 in corso Ercole I D'este tratto da via Padiglioni e P.tta Torquato Tasso, ambo i lati istituzione di area taxi.

Aree di sosta riservate agli invalidi:
Il 31 ottobre 2019 dalle 00,00 sino a termine manifestazione, in corso Porta Reno 31: sospensione di area di carico e scarico ed istituzione di area invalidi.

Trasporto pubblico:
Il 31 ottobre 2019 dalle 16 alle 24 il trasporto pubblico attiverà le necessarie deviazioni nel rispetto dell'ordinanza.
In via Cittadella, dal numero civico 12 al 20: divieto di fermata, ammessi i bus di linea Tper.
Dalle 11 del 31 ottobre 2019 alle 7 dell'1 novembre 2019 in via Spadari all'intersezione con viale Cavour (lato civici pari): sospensione della prima area di carico-scarico con contestuale istituzione di divieto di fermata eccetto bus-navetta aeroporto Bologna.

Commenta (0 Commenti)

I maestri artigiani fanno festa e guardano al futuro

GruppoMaestriArtigianiGli artigiani sono orgogliosi del proprio lavoro perché sanno che all’artigianato è affidato il futuro, se vorremo sfuggire alle logiche dell’omologazione globale. L’orgoglio artigiano, d’altra parte, è stato ancora una volta la chiave della festa che si è tenuta domenica mattina (20 ottobre) a Cento, nella sala Zarri di Palazzo del Governatore, organizzata dall’Accademia dei Maestri Artigiani.
Una bella mattinata moderata da Marco Cappellari e aperta dal Presidente dell’accademia Elleno Zecchini, a cui hanno partecipato numerosi rappresentanti delle istituzioni del territorio. Tutti d’accordo su un punto: la piccola impresa artigiana non solo continua ad essere la spina dorsale economica del territorio, ma è anche destinata a raccogliere le sfide della modernità.
Come ogni anno, tra coloro che hanno ricevuto i riconoscimenti sono numerosi i rappresentanti della Cna di Ferrara:
Maestri Artigiani
DIEGO BENATTI – Direttore provinciale CNA Ferrara
VALERIO BALBONI – Vetraio a Sant’Agostino
SIMONETTA BRANCHINI - Riciclo plastica a Terre del Reno
ALBERTO MAGRI – Istallatore meccatronico a Cento

Targa San Giorgio della Camera di Commercio di Ferrara ai Maestri Artigiani:
MARCO PEDINI – Falegname a Sant’Agostino
Alfieri dell’Artigianato:
LUCA LANZONI - Termoidraulico a Cento

Commenta (0 Commenti)

Cooperativa le D.I.T.A., Bosco Officinale e MIX-Museum Interaction Experience: ecco i vincitori del Premio Cambiamenti 2019

Gruppo 1La Cooperativa sociale Le D.I.T.A. è nata per progettare organizzare e gestire attività e servizi assistenziali e sanitari rivolti soprattutto ai ragazzi con disturbi specifici dell’apprendimento e alle loro famiglie. Il Bosco officinale è un’azienda agricola di Mesola che si dedica alla coltivazione di erbe officinali, aromatiche e infestanti e da queste ricava prodotti oli essenziali, prodotti agroalimentari e cosmetici di altissimo livello. MIX-Museum Interaction Experience è un’applicazione interattiva per la valorizzazione e promozione dei beni culturali, che permette ai musei di creare propri itinerari interattivi di visita.

LEDITASono queste le aziende vincitrici, per Ferrara, del premio cambiamenti edizione 2019, la cui cerimonia conclusiva si è svolta mercoledì sera presso la sede di Cna Ferrara in via Caldirolo. Il Premio Cambiamenti è un’iniziativa nazionale di Cna che ha l’obiettivo di valorizzare le tante start-up innovative che nascono in Italia e che danno un contributo originale allo sviluppo economico, proponendo iniziative imprenditoriali attente alle esigenze del mercato e servizi innovativi ispirati alle richieste del territorio.

mix24 le imprese partecipanti dei più diversi settori, dai Beni Culturali alla moda, dalla gestione dei rifiuti alla salute. Come ha spiegato Bruno Faccini, Presidente dei giovani imprenditori di Cna, “il premio cambiamenti rappresenta un’importante opportunità per una start-up innovativa: non solo perché dà la possibilità di ricevere un riconoscimento per il proprio progetto d’impresa, ma anche perché permette di entrare in un collettore di opportunità come il sistema Cna, che si propone di valorizzare le imprese, sostenerle e metterle in rete”.

OFFICINALE“C’è molto bisogno di start-up innovative capaci di guardare al futuro, perché è con le imprese che si creano ricchezza e posti di lavoro” ha aggiunto il Presidente della Camera di Commercio di Ferrara Paolo Govoni, che ha ricordato gli strumenti messi a punto dall’Ente Camerale per ridurre al minimo la burocrazia necessaria a far nascere una startup innovativa.

“Il Premio Cambiamenti di Cna valorizza coloro che hanno idee nuove e progettano il futuro – ha spiegato l’assessore alle attività produttive Angela Travagli - e per questo va apprezzato. Creare un’ambiente favorevole alla crescita delle imprese è una delle principali preoccupazioni della nostra amministrazione”

Ecco l’elenco completo delle imprese ferraresi che hanno partecipato all’edizione 2019 del Premio Cambiamenti: A zampe lavate, Cento - Servizi alle persone; ACME, Riva del Po - Altra manifattura; Bytelabs srls, Ferrara – App, Web, Software; Cooperativa Sociale Le D.I.T.A., Ferrara - Servizi alle persone; Da Zero, Ferrara - Sostenibilità e Sociale; Hazloc Srl, Ferrara - Tecnologie (Macchinari, elettronica, robotica); Il Bosco Officinale, Mesola – Agroalimentare; Integrani s.n.c. di Campanella Vittorio e Moretti Davide &C, Ferrara - Agroalimentare; La Pazienza Arti e Libri, Ferrara - Commercio e Ristorazione; Libreria Albatros, Cento - Commercio e Ristorazione; MediaRes Comunicazione, Ferrara - Comunicazione e Social Media; Museum Interaction eXperience, Ferrara - Cultura, Turismo e Territorio; Polycykle Road Plastic & Recicling Srl, Ferrara- Tecnologie (Macchinari, elettronica, robotica); Puzzle Art Srl, Ferrara - Servizi alle imprese; Rigenesa Beauty & Soul, Comacchio - Salute e Benessere; Sanitaria Tato e Tata, Ferrara - Salute e Benessere; Sartoria Sovversiva, Ferrara – Moda; Scacco Matto srl, Ferrara - Servizi alle persone; Tekamed Srl, Ferrara - Salute e Benessere; Tredici Lab Srl, Ferrara - Arredo e design; Villa Geras, Fiscaglia - Servizi alle persone; Wamo Studio s.a.s. di Nicola Passarotto e c., Ferrara - Comunicazione e Social Media; Wash Dog, Ferrara - Salute e Benessere; ZF Lab s.r.l.s, Copparo - Moda

 

Commenta (0 Commenti)

Premio Cambiamenti: mercoledì 16 ottobre la finale locale per Ferrara

Cambiamenti è un premio rivolto al pensiero innovativo delle nuove imprese italiane. Il Premio Cambiamenti 2019 ha l’obiettivo di riconoscere il merito e offrire occasioni di confronto e visibilità alle imprese che con la loro attività rappresentano ogni giorno il meglio dell’Italia e rendono il Paese competitivo.
Mercoledì 16 ottobre alle 17.30 – presso la sede Cna di via Caldirolo 84 a Ferrara - si terrà la finale locale del Premio Cambiamenti: sarà un’occasione per conoscere da vicino le nuove iniziative imprenditoriali che sono sorte negli ultimi tre anni sul nostro territorio.

CAMBIAINVITO 1

Commenta (0 Commenti)

I Maestri artigiani dell'Alto Ferrarese festeggiano a Cento domenica 20 ottobre

Si svolgerà domenica 20 ottobre a Cento, presso la Sala Zarri di Palazzo del Governatore in Piazza Guercino, la 30a FESTA DELL’ALTO FERRARESE DELL’ACCADEMIA DEI MAESTRI ARTIGIANI DI ARTI E MESTIERI. Il tema della giornata, su cui si confronteranno autorità e associazioni di categoria dell’artigianato sarà: Tradizione, innovazione, cambiamento? - Come vince l’artigianato di oggi?

Maestri Artigiani 2017 BondenoDopo gli interventi delle autorità e delle associazioni di categoria dell’artigianato si terrà la Solenne consegna delle targhe S. Giorgio della Camera di Commercio di Ferrara; Nomina dei nuovi maestri artigiani; Nomina dei nuovi Alfieri dell’artigianato.

Come ogni anno, tra coloro che riceveranno i riconoscimenti sono numerosi i rappresentanti della Cna di Ferrara:

Maestri Artigiani

DIEGO BENATTI – Direttore provinciale CNA Ferrara

VALERIO BALBONI – Vetraio a Sant’Agostino

SIMONETTA BRANCHINI - Riciclo plastica a Terre del Reno

ALBERTO MAGRI – Istallatore meccatronico a Cento

 

Targa San Giorgio della Camera di Commercio di Ferrara ai Maestri Artigiani:

MARCO PEDINI – Falegname a Sant’Agostino

Alfieri dell’Artigianato:

LUCA LANZONI - Termoidraulico a Cento

Commenta (0 Commenti)

Cna Ferrara ha il segno "più" e viene premiata in occasione di "Cna davanti a tutti"

Premiaizone Davanti a tuttiLa Cna di Ferrara ha il segno “più”: ha aumentato i propri iscritti, e per questo è stata premiata nel corso di “Cna davanti a tutti”, un’iniziativa organizzata dalla Cna nazionale con l’obiettivo di premiare i risultati, i progetti e la visione del futuro delle numerose realtà associative territoriali.
Il Premio dedicato a Ferrara è stato consegnato al Presidente provinciale Davide Bellotti da Guerrino Castaldi, per sei anni presidente di CNA Padova e oggi membro della Presidenza nazionale dell’associazione.
La giornata è stata anche un’occasione per fare il punto sui risultati e i progetti del sistema CNA: “con 621.362 associati “siamo a un passo dall’obiettivo di diventare la più grande associazione di categoria: dobbiamo prepararci per la volata finale – ha detto il Presidente Daniele Vaccarino - Noi ci crediamo e il sistema associativo ha dimostrato di essere, nonostante le difficoltà, comunque vivo”.
“CNA è un elemento forte in una società dove le identità sono frantumate”, ha spiegato Sergio Silvestrini, segretario generale CNA

Commenta (0 Commenti)

Cna in Festa alla Factory Grisù. “Lavoriamo con le istituzioni per ridurre le tasse sulle imprese”

InaugurazioneUna festa della passione, del talento e dell'orgoglio artigiano, ma anche un’occasione per mettere a fuoco le principali richieste che oggi la piccola e media impresa rivolge alle istituzioni, a cominciare da quelle locali. Questo è stata la giornata-evento “Cna in festa”, che si è svolta venerdì alla Factory Grisù di via Poledrelli, a Ferrara.“Bisogna mettere le basi per una seria riduzione delle tasse e per una seria riduzione degli obblighi che gravano sulle nostre imprese. Non vogliamo certo sfuggire ai nostri doveri verso il territorio, ma non possiamo ignorare che il fisco e la burocrazia gravano sulle imprese in modo eccessivo”

Questa la proposta lanciata dal Presidente di Cna Ferrara Davide Bellotti, durante la brevissima cerimonia inaugurale di “Cna in Festa”. “L’attuale amministrazione comunale è molto sensibile a questa esigenza delle imprese – ha risposto il sindaco Alan Fabbri nel proprio intervento – Lavoreremo insieme per ridurre il peso della tassazione locale sulle aziende ferraresi, perché siamo coscienti che lo sviluppo economico del territorio dipende soprattutto da loro”.

Banda AriostoAll’inaugurazione della festa, coordinata dal direttore provinciale di Cna Ferrara Diego Benatti, hanno partecipato il sindaco Alan Fabbri, la Consigliera Regionale Marcella Zappaterra, il Presidente della Camera di Commercio Paolo Govoni e Massimo Marchetto, Presidente della Factory Grisù. Per CNA, oltre al Presidente Davide Bellotti, ha partecipato il Presidente dei Giovani Imprenditori Bruno Faccini.

“I giovani che vogliono intraprendere un’attività autonoma vanno sostenuti e assistiti – ha detto Faccini - E’ necessario favorire la crescita di nuove leve di imprenditori per facilitare il ricambio generazionale, da cui scaturiscono importanti potenzialità di sviluppo economico”.

La Cna di Ferrara associa 1500 giovani su 7000 imprenditori iscritti: “una grande ricchezza e un patrimonio di innovazione e creatività per il territorio” ha spiegato il direttore provinciale di Cna Ferrara Diego Benatti che ha annunciato: “a breve annunceremo ufficialmente una serie di progetti e iniziative pensati specificamente per i giovani e le neoimprese”

LaboratorioA Cna in festa non è mancato lo spettacolo: con il cantautore SimoDrive, Vincitore del Premio Cantautori a Corte 2019; la Banda Ariosto della scuola di musica Ludovico Ariosto; il pianista e cantautore italo-francese Thomas Cheval, e il popolarissimo comico ferrarese Gianni Fantoni, che per l’occasione si è definito “Artigiano della comicità”. Hanno condotto la serata i ragazzi della Web Radio Giardino. In occasione della manifestazione erano stati organizzati laboratori e stand espositivi rappresentativi di vari settori e in particolare dell’alimentare e dell’artigianato artistico.

 

 

Commenta (0 Commenti)

Al Galà dello sport CNA c’è sempre: Roberto Bonora partecipa alla premiazione di Gabriele Achilli

bonora gal dello sportAl Galà dello sport CNA c’è sempre! La prestigiosa manifestazione organizzata dal CONI Point di Ferrara anche quest’anno è andata in scena al Teatro Nuovo. In questa foto vedete il vice Presidente di Cna Ferrara Roberto Bonora, salito sul palco per la premiazione di Gabriele Achilli, uno dei personaggi storici dello sport ferrarese, impegnato sulla scena sportiva da una vita in tantissimi ambiti e in primis nel Karate, dove ricopre il ruolo di presidente nazionale FIKTA e vicepresidente della federazione mondiale UWK. Bonora, imprenditore del settore meccanico, ha consegnato a Gabriele Achilli un dono da parte della CNA: un piatto di ceramica graffita elaborato secondo la tradizione rinascimentale e raffigurante San Giorgio Patrono della città. Roberto Bonora ha partecipato alla premiazione di Gabriele Achilli insieme all’assessore comunale allo post Andrea Maggi e al sottosegretario alla Giustizia Vittorio Ferraresi.

Commenta (0 Commenti)

Cna in Festa: programma modificato “in segno di rispetto e vicinanza a coloro che aderiranno al 3° Global Strike for Future”

“Non potevamo rimanere indifferenti di fronte alla grande mobilitazione prevista, in Italia, per venerdì 27 settembre, in occasione del terzo Global Strike for Future sul tema dei cambiamenti climatici”.

invito1Il direttore di Cna Ferrara Diego Benatti spiega così la decisione di modificare il programma di “Cna in Festa”, la giornata-evento organizzata dall’associazione presso la Factory Grisù: “In segno di rispetto e vicinanza agli studenti, ai docenti e a tutti i cittadini che aderiranno alla manifestazione per il clima, abbiamo concentrato al pomeriggio le iniziative previste per la mattinata del 27 settembre: i laboratori di artigianato e creatività e i seminari dedicati alla creazione di impresa e alla ricerca attiva del lavoro – che erano destinati essenzialmente alle scolaresche della provincia di Ferrara - saranno comunque disponibili nel pomeriggio, a partire dalle 17.00, nello spazio della Factory Grisù”.
Restano confermate tutte le altre iniziative pomeridiane: ci sarà spazio per la musica e lo spettacolo, con il cantautore SimoDrive, la Banda Ariosto, il pianista e cantautore Thomas Cheval e il popolarissimo comico ferrarese Gianni Fantoni, che per l’occasione si definisce “Artigiano della comicità”. Non mancheranno animazione musicale e DJ Set a cura della web Radio Giardino.
Alla giornata presenzieranno il Presidente Provinciale Davide Bellotti ed i vertici di Cna, il Sindaco di Ferrara Alan Fabbri, l’assessore all’Istruzione e pari opportunità Dorota Kusiak e il Presidente della Camera di Commercio Paolo Govoni.
“Come ho già avuto occasione di sottolineare – conclude Diego Benatti – questa giornata è sicuramente una festa, ma anche un’occasione per riflettere insieme sulle scelte economiche determinanti che ci attendono e su cui Cna, con la propria autorevolezza, intende essere determinante”.

SCARICA QUI LA LOCANDINA CON IL PROGRAMMA DEFINITIVO

Dalle ore 17.30 fino alle 19.30 saranno inoltre disponibili diversi laboratori e workshop gratuiti organizzati dalle aziende artigiane di CNA. Un appuntamento rivolto ai giovani con imprenditori e dirigenti d’azienda che presenteranno i seguenti laboratori:
• Creazione d’impresa
• Ricerca attiva del lavoro
• Legatoria
• Stampa 3D
• Ceramica
• Elettronica e Telecomunicazioni
Chi è interessato può prenotare il posto nel laboratorio scrivendo a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure direttamente venerdì al Welcome Point di CNA nel Cortile di
Factory Grisù, via Poledrelli, 21.

SCARICA QUI IL FLYER PER LA PRENOTAZIONE DEI LABORATORI

Commenta (0 Commenti)

Vuoi approfondire senza impegno questo argomento o semplicemente richiedere informazioni?

Contattaci compilando il modulo sottostante

Rispondiamo sempre a tutte le mail!