News ed eventi

Le aziende Cna fanno il tifo per le azzurre del calcio mondiale sui canali Sky

Un gruppo di aziende Cna tra Ferrara e Comacchio ha reso possibile un evento televisivo che andrà in onda in diretta su Sky – Durante le partite dei Mondiali di calcio femminile tre stabilimenti balneari ospiteranno collegamenti e commenti durante le partite della Nazionale

Foto calciatriceUn tifo da... spiaggia direttamente dalla costa dei Lidi ferraresi per l’Italia di calcio femminile su Sky Sport (canale 202). Venerdì 14 giugno, per tutto il pomeriggio, a partire dalle 14,30 e sino alle 21, in occasione di Italia-Giamaica (per Francia 2019 Coppa del Mondo di Calcio Femminile), la giornalista Sky Alessia Tarquinio si collegherà in diretta dagli studi televisivi per parlare con Eleonora Goldoni, prima tifosa delle azzurre, sue compagne di squadra in Nazionale.

La bella 23enne calciatrice ferrarese, attaccante delle Lady Buccaneers - squadra di calcio del college americano Tennesse University - ha contribuito alla storica qualificazione che ha riportato la Nazionale ai mondiali dopo vent’anni.

Appuntamento quindi al Bagno Quelli di Flip di Porto Garibaldi, dalle ore 14.30 con vari collegamenti sino alle ore 21 per il post partita: venerdì è in programma il primo di una serie di eventi dal litorale che nelle settimane successive vedranno coinvolti anche gli stabilimenti balneari Kursaal (Lido Spina il 18 giugno) e Sagano (Lido Scacchi – per la partita delle azzurre agli ottavi di finale, che si svolgeranno tra il 22 e il 25 giugno, o comunque per la partita più interessante del girone).

Il ciclo di eventi televisivi realizzati in collaborazione con Sky, che portano sui nostri Lidi un evento sportivo di livello mondiale, è il risultato di un gioco di squadra che ha coinvolto un’importante azienda ferrarese di produzione televisiva, la principale agenzia di valorizzazione turistica del territorio comacchiese, tre stabilimenti balneari della nostra costa. E un’associazione di categoria a cui molte delle imprese coinvolte fanno riferimento.

Le riprese per le dirette televisive verranno realizzate infatti da Pubbliteam, casa di produzione video che ha sede a Ferrara ed è da sempre socia di Cna. Alla realizzazione dei collegamenti ha contribuito, insieme ai tre bagni che ospitano le partite, l’agenzia di valorizzazione turistica Visit Comacchio, cosciente dell’importanza che l’evento televisivo avrà nella promozione della nostra costa. Un importante risultato per la Cna di Ferrara, che ha contribuito alla buona riuscita dell’evento tramite Cna Balneari, l’Unione di mestiere che ha coinvolto gli stabilimenti in questo progetto destinato a rafforzare l’immagine dei nostri Lidi, in concomitanza con un grande evento sportivo internazionale.

 

 

Commenta (0 Commenti)

L’impresa femminile protagonista a scuola, grazie al concorso organizzato da Cna Ferrara

Gruppo Tutti“Lavorare con le scuole , e portare nelle scuole la cultura d’impresa è davvero importante. Tanto più importante se aiuta a sconfiggere il pregiudizio, a dare coraggio e a spianare la strada alle donne che vogliono fare impresa. Non dimentichiamo che oggi le aziende di donne sono il quasi il 22% del totale, e operano spesso a livelli molto alti”.
1 Vincitrici Elementari Don MilaniJessica Morelli, fotografa, esperta di media e Presidente del comitato Cna Impresa Donna, sintetizza così le motivazioni che hanno portato alla nascita del concorso “Scopri, conosci e rappresenta la piccola e media impresa femminile”. Un concorso rivolto alle scuole ferraresi che oggi ha vissuto la propria cerimonia conclusiva, con la presentazione degli elaborati preparati dalle scuole e la premiazione dei migliori di ciascuna categoria. Insieme a Jessica Morelli hanno partecipato attivamente alla cerimonia tre imprenditrici donne di Cna Ferrara: Giulia Bratti, Rita Bertoncini, Valeria Ferri.
Il valore dell’iniziativa è stato riconosciuto anche da Maria Fermanelli, presidente nazionale del comitato Cna Impresa donna di Cna, che ha inviato un breve video ricordando l’importanza di proporre alle giovani generazioni iniziative focalizzate sulla parità di genere, nel mondo dell’impresa e del lavoro.
“Le donne possono regalarci un futuro di eguaglianza e reciproco rispetto – ha detto Davide Bellotti, Presidente di Cna Ferrara – Il nostro compito, con iniziative come queste, è accendere l’interesse delle giovani e giovanissime generazioni. La nostra organizzazione da sempre crede nella scuola come luogo ideale per la trasmissione di valori positivi”.
La cerimonia è cominciata poco dopo le dieci presso la sala convegni di Cna Ferrara; era coordinata da Silvia Merli, che ha seguito tutte le fasi del concorso come responsabile per Cna dei rapporti con la scuola. 2 Vincitrici Scuole medie GuercinoPer la sezione scuole elementari, la classe 5B dell’Istituto comprensivo Don Milani si è aggiudicata il primo premio con un bellissimo cortometraggio, interpretato dalle bambine e dai bambini della classe e dedicato alla nascita di un’azienda finalizzata a produrre Rocket Bag, un’avveniristico zaino telecomandato. Idea originale, business plan, richiesta del credito, marketing… tutte le fasi sono state sceneggiate e interpretate.
“Ci siamo impegnati tanto, e ci è anche piaciuto molto - ha spiegato una delle bimbe che hanno lavorato alla realizzazione del ‘corto’ – immaginare di essere un’azienda ci ha divertito tanto ma ci ha anche insegnato a lavorare in gruppo”. “Devo dire che siamo state brave – ha spiegato un’altra piccola studentessa – l’abbiamo fatto in poco tempo e direi che è venuto piuttosto bene”.Per la categoria scuole medie l’Istituto comprensivo il Guercino di Cento ha presentato quattro progetti, ideati e realizzati da studentesse delle classi III A e IIIC. E’ risultato vincitore il progetto di Marika Ardizzoni, Alessia Campanini, Emma Coppa, Chiara Gamberini e Alessia Lanzoni: le cinque studentesse hanno raccontato, in un video, tutte le fasi che possono portare al fallimento di un colloquio di lavoro, Un percorso irto di ostacoli, ma che può riscattarsi sul finale.
3 Vincitori Superiori CarducciPer la sezione “scuole superiori”, erano in lizza tre Istituti: l’Istituto Bachelet (classe IIIA), ha portato una presentazione in Power Point dedicata all’imprenditoria femminile, scaturita da un percorso di alternanza scuola lavoro realizzato con la Cna; la classe III settore Moda dell’Ipsia ha presentato invece un percorso storico-stilistico tra le imprenditrici che ieri e oggi hanno fatto e fanno la storia della moda. Il premio per questa sezione è andato però al Liceo Carducci (classe 5H) che ha portato in concorso un vero e proprio documentario, molto articolato: alternava brani di uno storico documentario del 1965 sulla condizione femminile (Essere donne di Cecilia Mangini), testimonianze di giovani chiamate a riflettere sul proprio futuro lavorativo, la storia-testimonianza di una imprenditrice donna. Il tutto con una qualità tecnica ineccepibile. A questa opera e ai suoi autori è stato assegnato il premio finale della sezione Scuole superiori, ed è stato tributato l’ultimo dei numerosi applausi che oggi hanno risuonato nella sala convegni della Cna di Ferrara.

 

Commenta (0 Commenti)

La Cna va a cena con Boldini: protagoniste le donne imprenditrici

Gruppo ImprenditriciRicreare per una sera le atmosfere della Belle èpoque e così rendere omaggio al pittore che ne è stato uno dei simboli: Giovanni Boldini. Era questo il progetto che la Cna di Ferrara ha messo in campo con la serata-evento “A cena con Boldini”, che si è svolta mercoledì sera in Castello Estense.
Cuore della serata, la ricostruzione di quattro quadri di Giovanni Boldini realizzata da cinque donne imprenditrici della fotografia, della comunicazione, della bellezza e della moda: Elena Malanchini di Wellness Time, che ha curato trucco e acconciature delle modelle; Laura Vallieri (Sartoria Laura Mode) e Katia Artioli (Atelier il Sogno) che hanno fornito e adattato gli abiti; Giulia Bratti (Grafica Andros) che ha curato il progetto e la comunicazione, e Jessica Morelli, fotografa e esperta di media, che realizzato gli scatti.
“L’idea di ricreare Boldini è nata nell’ambito del Comitato Cna Impresa donna di Ferrara: è stato un vero lavoro di equipe a cui ciascuna di noi ha contribuito con la propria professionalità e le proprie competenze – spiega Jessica Morelli.
Quattro le opere di Giovani Boldini che sono state trasformate in veri e propri “quadri viventi”: il ritratto di “Emiliana Concha de Ossa”, del “Conte Robert de Montesquiou”, di “Gladys Deacon” e della “Signora in rosa”. Gruppo Boldini
“Volevano dimostrare che le nostre imprenditrici esprimono autentiche eccellenza, e direi che ci siamo riusciti” ha commentato il direttore di Cna Ferrara Diego Benatti. La serata di Cna si inseriva nel progetto Boldini and the city: “volevamo creare, intorno alla mostra allestita a Palazzo dei diamanti, un progetto di collaborazione con il mondo economico della città – spiega Maria Luisa Pacelli, direttore scientifico di Ferrara Arte - Cna ha saputo mobilitare i propri laboratori creativi, ottenendo risultati importanti”.
JessicaMorelli boldini03All’ideazione della serata ha pensato Made Eventi: “in quei trent’anni a cavallo tra Ottocento e Novecento – ha spiegato il direttore artistico Alessandro Pasetti – è nata la modernità”.
Un quadro di insieme a cui non è sfuggita nemmeno la danza: la giovanissima ballerina Denise Bellotti si è esibita in una ricostruzione della Danza dei Sette veli di Salomè, resa celebre dal dramma di Oscar Wilde e dall’opera di Richard Strauss. I sette veli della novella Salomè sono stati ideati e realizzati da Cromia FX, azienda del settore moda specializzata nella colorazione di tessuti.
Nel salone del plastico di Castello estense, erano esposte le opere di Massimo Travagli (Travagli Studios); Enrico de Lazzaro (Arte dei contrari); Annalisa Formaggi (Libellule in mongolfiera), Barbara Pellandra (Alba Art Interior Design), Rucket Chocolate e Sea Ways. Al termine: lotteria con i premi messi a disposizione da Torrefazione Caffè Krifi e Rucket Chocolate. Il ricavato della serata verrà devoluto all’Associazione Italiana Sclerosi Multipla.

 

Commenta (0 Commenti)

LA CNA VA A CENA CON BOLDINI - L'EVENTO IN CASTELLO ESTENSE MERCOLEDI' 29 MAGGIO

Nell’ambito dell’iniziativa “Boldini and the City”, la Cna di Ferrara organizza un evento per celebrare, attraverso le proprie eccellenze artigianali, la mostra “Boldini e la Moda”.

Mercoledì sera, alla Caffetteria del Castello, si svolgerà una serata evento per rendere omaggio al grande pittore ferrarese e celebrare la mostra allestita a Palazzo dei Diamanti

Copertina Cena Boldini per sito

Ricostruire per una sera il clima di eleganza e raffinatezza tipico della Belle Époque e rendere omaggio a un grande artista ferrarese, che con le proprie opere, da Parigi, dettava le regole del gusto e della bellezza. 

E’ questo l’obiettivo ambizioso che si è data la Cna di Ferrara con la cena-evento che si svolgerà mercoledì sera, a partire dalle 20.00, nella caffetteria di Castello Estense.
“A cena con Boldini”: è questo il titolo della serata, che celebra la grande mostra organizzata da Ferrara Arte nella sale espositive di Palazzo dei Diamanti e si inserisce nel progetto “Boldini and the city”, a cui hanno aderito numerose realtà produttive, commerciali, culturali e ricettive di Ferrara.
“La cena evento in programma per mercoledì sera è già sold-out – spiega Diego Benatti, direttore della Cna di Ferrara – e non poteva essere alt

rimenti. Cna ha scelto di celebrare, attraverso le proprie eccellenze artigiane, la personalità e l’opera di Boldini e il grande evento espositivo che Ferrara Arte gli ha dedicato. Il risultato sarà una serata raffinata ed elegante, degna dei climi sofisticati della Belle Époque”
Durante la serata i partecipanti degusteranno piatti ispirati all’opera e all’epoca del grande artista. Durante la cena saranno inoltre esposte le opere – anch’esse ispirate all’opera di Boldini - realizzate da artigiani ferraresi nel settore artistico, della moda, della fotografia e del benessere.
Non mancheranno le sorprese, che verranno svelate solo la sera della cena, e che coinvolgeranno al massimo grado la creatività delle imprese Cna e la loro abilità nel ricreare l’iconografia tipica dell’artista ferrarese.
La serata si svolgerà Ecco l’elenco delle imprese che hanno collaborato alla realizzazione della serata: Jessica Morelli - Intraprese fotografiche; Giulia Bratti - Grafica Andros; Elena Malanchini –Wellness Time; Marica Casoni - Cromia FX; Laura Vallieri - Sartoria Laura Mode; Katia Artioli - Atelier il Sogno; Estensi ON; Enrico De Lazzaro - Arte dei Contrari); Annalisa Formaggi - Libellule in Mongolfiera; Barbara Pellandra - Alba art Interior Design; Rucket Chocolate; Sea Ways; Made Eventi; Torrefazione Caffè Krifi.

Commenta (0 Commenti)

E’ on line il Nuovo sito della CNA Nazionale

nuovo sito cnaCambia volto il sito della CNA e diventa moderno nella grafica elegante, nelle notizie penetranti, nel linguaggio innovativo.
Da oggi il nuovo sito è online con l’obiettivo – scrivono nell’editoriale di saluto il Presidente Nazionale, Daniele Vaccarino, e il Segretario Generale, Sergio Silvestrini – di “riscoprire la buona informazione” e con “l’ambizione del magazine: di notizie, di riflessioni, di servizio. E al servizio. Degli artigiani e degli imprenditori. Iscritti e non iscritti alla CNA. Una CNA che ambisce a diventare la casa di tutti gli artigiani e di tutti i titolari di piccole e medie imprese. E nel nuovo sito riconosce un veicolo di prim’ordine”.

Commenta (0 Commenti)

Cna tiene a battesimo “Il secreto di Aspersa”: un’iniziativa imprenditoriale tutta ferrarese

Gruppo secreto di aspersaLa Cna di Ferrara tiene a battesimo una nuova iniziativa imprenditoriale nel settore della cosmetica. Un progetto che si basa su una filiera tutta ferrarese, e che si avvale del contributo dell’Università di Ferrara, di una serie di aziende ferraresi e dell’istituto di credito del territorio, vale a dire Bper Banca. 

Si tratta de “Il secreto di Aspersa” dell’Officina Cosmetica Estense di Francesco Cavallini: una linea di cosmetici basati su HelixComplex, prodotto derivato dal secreto di Helix Aspersa Muller. E’ la cosiddetta bava di chiocciola: ha importanti proprietà che vengono sfruttate nella linea di prodotti denominata appunto “Il secreto di Aspersa”.
“Siamo felici di presentare questo progetto nato anche grazie a Cna – ha detto il direttore provinciale Diego Benatti aprendo la conferenza stampa di presentazione – E’ la testimonianza di un percorso imprenditoriale che ha già ottime prospettive di crescita pour essendo ancora in una fase di startup e dimostra che è possibile creare filiere ad alto valore aggiunto, basate sulle competenze del sistema-territorio”
“Officina Cosmetica Estense è un sogno che si avvera. – ha spiegato in conferenza stampa Francesco Cavallini – Con “Il secreto di Aspersa” si è posta l’obiettivo di mettere sul mercato un prodotto cosmetico di altissima qualità, basato su una filiera tutta ferrarese. Per amore del territorio, ma anche perché in questo modo la filiera risulta più compatta ed è più controllabile la qualità del risultato finale”.
Una parte essenziale, nel progetto, l’ha avuto la ricerca universitaria condotta dall’equipe del professor Claudio Trapella, docente del dipartimento di Chimica e farmaceutica di Unife. Da tempo Trapella con i propri collaboratori ha dato vita a HelixPharama, società amministrata dal dottor Andrea Alogna che opera nella produzione di HelixComplex, componente base dei cosmetici dell’Officina Cosmetica Estense. “Il progetto di Francesco Cavallini ci è piaciuto da subito - ha spiegato Trapella - perché rappresentava uno sbocco ottimale della nostra attività di ricerca: una filiera totalmente ferrarese, finalizzata alla realizzazione di un prodotto che per ora è ferrarese ma speriamo risulti interessante in tutta Italia e anche oltre”.
Per le lumache, Francesco Cavallini si è rivolto a un allevamento di Vigarano, la Corte Frazza: alla conferenza stampa era presente uno dei titolari, Luca Fiorini, che si è detto felice di partecipare a un progetto dalle importanti prospettive. I tre prodotti cosmetici della linea “Il secreto di Aspersa” sono stati sviluppati da Global Cosmesi, azienda di Vigarano che ha fatto della ricerca e sviluppo il proprio biglietto da visita: “Siamo partiti da una materia prima di altissima qualità – ha spiegato il titolare Riccardo Barbieri - Abbiamo realizzato tre prodotti, tra loro compatibili, pensati per offrire un vero e proprio trattamento completo per la pelle. Dalla detergenza, alla cura del visto attraverso una maschera di bellezza, per finire con una crema idratante”.
Cna ha sostenuto la nascita di questa innovativa iniziativa imprenditoriale con i propri servizi specializzati nella creazione d’impresa; come ha spiegato Patrizia Barbieri, resp. Credito di Cna Ferrara “abbiamo preso per mano il giovane imprenditore e lo abbiamo accompagnato nella redazione del progetto d’impresa e nella redazione del business plan aziendale; abbiamo inoltre individuato un interlocutore bancario che mettesse a disposizione dell’imprenditore una linea di credito adatta alle sue esigenze”. L’interlocutore è bancario è Bper: “siamo soddisfatti di aver partecipato a questo progetto perché è un’occasione per riaffermare il nostro ruolo di banca del territorio – ha spiegato Enrico Brigandì, resp. Territoriale per l’Alto ferrarese di Bper Banca.
Brain di Ferrara si occupa della valorizzazione grafica e sui media digitali della nuova linea di prodotti: “Il progetto si è dimostrato sin dal principio molto stimolante – ha spiegato Ilaria Bigoni di Brain – Abbiamo scelto di utilizzare Aspersa (il nome scientifico della lumaca) come un nome proprio distintivo della linea di prodotti, e di usare i colori della terra per identificare visivamente la linea grafica. Da qui la produzione di tutti materiali: brochure, sito internet, profilo facebook”. La tipografia Sate si è occupata del confezionamento dei prodotti: “siamo molto felici di partecipare a questo progetto collettivo – ha detto la rappresentante di Sate Alessandra Guzzinati. Imprima srl di Vigarano si è occupata dell’etichettatura.
La nuova linea di prodotti è stata inoltre sottoposta sia a AFM, le farmacie comunali, sia all'Associazione Titolari di Farmacia della Provincia di Ferrara. “La dermocosmesi è in crescita nell’interesse della clientela – ha spiegato l’amministratrice di AFM Alessandra Vaccari – e questo progetto ci permetterà di rispondere a questa esigenza. Già il 21 maggio presenteremo i prodotti di dell’Officina Cosmetica Estense alle nostre farmaciste”.
“Questo progetto potrebbe tranquillamente comparire come buona pratica in un master universitario - ha concluso il Presidente provinciale di Cna Ferrara Davide Bellotti – Mette insieme ricerca, innovazione, capacità di lavorare in rete, e naturalmente la valorizzazione delle competenze proprie del territorio. E’ compito di Cna affiancare le imprese in progetti come questi, che hanno un importante valore politico oltre che economico”.

 

Commenta (0 Commenti)

Emilia Romagna, Lombardia e Veneto: eccellenti nell'export, cenerentole negli investimenti

I dati finali dell’Osservatorio CNA Economia e Territorio dimostrano che le tre Regioni d’eccellenza italiane, tutte Regioni a statuto ordinario, sono tra le prime in Europa per valore delle esportazioni, ma tra le ultime per investimenti destinati allo sviluppo economico. A farne le spese, tra le voci più importanti, ci sono gli investimenti destinati alle aziende e quelli destinati alla ricerca scientifica.

sala1Dalla ricerca emerge una competizione sempre più serrata tra le Regioni europee. Il budget del Baden – Württemberg, il ‘minore’ dei Länder da noi presi in considerazione, è pari al doppio del bilancio della Lombardia (la ‘maggiore’ delle tre Regioni italiane esaminate). Sia in termini percentuali sia in termini di valori assoluti, il livello di disponibilità nel budget regionale per le spese di investimento vede un netto vantaggio per i Länder e per le Comunità autonome rispetto alle 3 Regioni italiane. Mentre la Lombardia ha il 5% del budget finalizzato agli investimenti (1, 18 miliardi di euro), la Baviera può mettere in campo per investimenti e sviluppo il 10,6% (più di 6 miliardi di euro) del proprio bilancio. In sintesi, la Lombardia può spendere per gli investimenti 119 euro per abitante, i Paesi Baschi 529 euro, la Baviera 466 euro. L’autonomia non è un fine a sé ma uno strumento per disporre di maggiori risorse per lo sviluppo e per la crescita, nel quadro di una salda unità nazionale. Solo così è possibile restare agganciati alle dinamiche della competizione globale e supportare l’intera Penisola nel suo percorso di rilancio.

Lombardia, Emilia Romagna e Veneto sono le Regioni italiane più competitive d’Europa a livello economico, produttivo e commerciale. La Lombardia è al 4° posto in Europa per valore delle esportazioni (circa 121 miliardi di euro nel 2017), dietro solo ai grandi Länder tedeschi del Baden-Württemberg, della Baviera e del NordReno-Vestfalia; l’Emilia Romagna occupa la 6° posizione in Europa per export per abitante (circa 13.500 euro), la prima tra le Regioni “non tedesche”; il Veneto figura invece all’8° posto tra le principali Regioni UE per quota delle esportazioni sul PIL (oltre il 38%), livello leggermente inferiore solo a quello del Baden-Württemberg.

cottarelle e costantini

Tuttavia, Baden-Württemberg, Baviera e NordReno-Vestfalia e gli altri Länder tedeschi beneficiano non solo di un quadro nazionale maggiormente competitivo rispetto al nostro, ma anche di maggiori competenze e risorse a livello regionale. L’Osservatorio CNA ha effettuato una comparazione dei bilanci delle nostre tre Regioni con quelli dei tre Länder tedeschi e con i budget delle Comunità autonome spagnole di Catalogna, Paesi Baschi e Comunità Valenciana. In Germania e in Spagna, infatti, vige un sistema istituzionale consolidato che attribuisce significative competenze e risorse alle Regioni, non dissimile da quello che in Italia regola le Regioni a statuto speciale (Sicilia, Sardegna, Valle d'Aosta, Friuli-Venezia Giulia e Trentino-Alto Adige/Südtirol).

foto Questo divario si manifesta in tutta la sua evidenza considerando la spesa media per abitante, che nelle nostre tre Regioni si attesta tra i 2.300-2.400 euro, a fronte dei 4.700 euro dei Paesi Baschi e 4.400 euro del Baden-Württemberg e del Nordreno-Vestfalia. Il gap risulta ancora più accentuato con riferimento alle spese in conto capitale, che oscillano tra gli 88 euro dell’Emilia Romagna ai 132 per abitante in Veneto, ben poco rispetto ai 529 euro dei Paesi Baschi e dei 466 euro della Baviera.

Commenta (0 Commenti)

Riqualificazione di Piazza Verdi: modifiche alla viabilità dal 13 al 17 maggio

Primo Piano per Piazza VerdiPer consentire lo svolgimento dei lavori di riqualificazione di piazza Verdi, a Ferrara, (getti di calcestruzzo con camion betopompa) dal 13 al 17 maggio sono previste temporanee modifiche alla viabilità

via Spronello: chiusa al transito veicolare dalle 15.30 di lunedì 13 maggio 2019 alle 15.30 di venerdì 17 maggio 2019; inversione del senso unico di marcia in via Carlo Mayr nel tratto compreso tra corso Porta Reno e via Spronello con deviazione del traffico veicolare su corso Porta Reno verso via Kennedy con revoca della ZTL in via Carlo Mayr (tratto a senso unico invertito) NEI SOLI ORARI DI ATTIVITA' DI CANTIERE (8.00-18.30)

- corso Porta Reno: revoca della ZTL nella sola direzione verso via Kennedy dal 13 al 17 maggio 2019;

via Ripagrande: revoca della ZTL nel tratto compreso tra corso Porta Reno e via Boccacanale di S. Stefano dal 13 al 17 maggio 2019;

Nella fascia oraria dalle 18.30 alle 8.00 del giorno successivo, il transito veicolare circolante in via Carlo Mayr sarà deviato su via delle Scienze.

Via delle Scienze: permane sino al termine dei lavori a senso unico di marcia con direzione da via Carlo Mayr verso via Giuoco del Pallone, e comunque sino al termine dei lavori del Teleriscaldamento in via Giuoco del Pallone. 

Commenta (0 Commenti)

Serate musicali in spiaggia: per Cna obiettivo raggiunto

La dichiarazione del portavoce dei balneatori di Cna Nicola Ghedini dopo la decisione del consiglio comunale di Comacchio di aumentare il numero delle serate musicali in spiaggia

“Siamo molto soddisfatti della decisione presa dal Consiglio comunale di Comacchio, che contribuirà certamente a rilanciare l’attrattività turistica dei nostri Lidi. Cna ha sempre creduto, per prima, in questo obiettivo, per il quale ha lottato e che ora è finalmente realizzato”.
Nicola Ghedini, portavoce dei balneatori di Cna, commenta così la decisione del comune di Comacchio di portare da 16 a 40 le serate musicali in spiaggia consentite agli stabilimenti balneari della costa.
“Dobbiamo ringraziare la Regione Emilia Romagna – aggiunge Ghedini - e in particolare la consigliera Marcella Zappaterra, per l’impegno con cui ha portato avanti le richieste dei balneatori. Ora spero che tutti coloro che operano negli stabilimenti balneari della costa sappiano sfruttare questa possibilità, per rilanciare a 360 gradi il nostro turismo, e riportare i giovani sulle nostre spiagge”.

Commenta (0 Commenti)

Art&Food: tre giorni all’insegna del gusto nel centro storico di Cento

IMG 20190430 124343Tre giorni per scoprire le eccellenze dell’artigianato artistico e alimentare del nostro territorio nel centro storico di Cento, tra stand espositivi, degustazioni e cooking show: è Art&Food, una vera e propria esposizione in Piazza del Guercino a cui parteciperanno – da venerdì 3 a domenica 5 maggio - venti imprese ferraresi, organizzata da Cna Ferrara in collaborazione con il Comune di Cento. L’esposizione verrà inaugurata alle 18.00 di venerdì con la partecipazione dell’Assessore alle attività produttive della Regione Emilia Romagna Palma Costi.

Oggi si è svolta la presentazione ufficiale, alla stampa, di Art&Food: “è un’iniziativa importante – ha spiegato il vicesindaco di Cento Simone Maccaferri – che punta a portare in centro storico tanti cittadini e a mostrare ciò che di buono possono fare l’impresa e l’artigianato per la comunità. E’ anche un modo per far sì che le imprese del territorio siano sempre più attive nella vita della collettività centese”.

“I nostri imprenditori hanno molto da esprimere sia nel campo dell’artigianato artistico sia in quello alimentare – ha aggiunto Raffaella Toselli, Presidente di Cna Alto ferrarese – Per questo abbiamo voluto organizzare questa esposizione, che è al tempo stesso una vetrina e un contributo a rivitalizzare il centro storico di Cento: Art&Food infatti è finanziato attraverso la legge regionale 41 del 1997, che punta proprio alla valorizzazione dei centri storici”.

“Abbiamo unito l’artigianato artistico e l’enogastronomia – spiega Filippo Botti responsabile di Cna per l’Alto ferrarese – per creare un evento accattivante, che induca le famiglie a recarsi in piazza, e che valorizzi le nostre eccellenze. Art&Food prevede infatti non solo bellissimi spazi espositivi ma anche eventi . In particolare, sono previsti due Cooking Show, sabato 4 maggio alle 18.00 e domenica 5 maggio alle 12.00. Ne sarà protagonista la delegazione ferrarese dell’Associazione Cuochi Italiani con la collaborazione del Pastificio Andalini di Cento e del Consorzio Bosco Eliceo. E’ prevista anche un’iniziativa dedicata specificamente ai bambini: si tratta del laboratorio ‘Manipolando Bimbi in pasta’ organizzato peer domenica alle 16.30 da Nutrior di Rosa Anna Iorio e Non solo Acqua di Pellegrini Pier Giorgio”
Il ruolo del pastificio Andalini di Cento è stato ricordato da Rita Botti, anch’ella responsabile di Cna per l’Alto ferrarese: “il Pastificio vanta oltre 50 anni di storia, e durante la tre giorni di Art&Food proporrà i propri prodotti nel corso dei Cooking Show alla cui buona riuscita concorreranno i prodotti di molti degli espositori presenti”
Al termine della conferenza stampa è intervenuto anche Stefano Ferrari, centese e imprenditore storico della Cna, ricordando che con iniziative come Art&Food il mondo imprenditoriale contribuisce alla crescita non solo del tessuto economico ma anche sociale della propria comunità.
Ecco le aziende che esporranno nel corso di Art&Food. Artigianato artistico: Pig’oh Sas di Pigozzi Marco & C. (gioielli e accessori); Antolini Franco (restauro e legatoria); Metakeramos di Marino Claudia (ceramica artistica); Gardenghi Matteo e Bottesella Amanda (lavorazione artistica pelli); Ceramiche Artistiche Ferraresi di Barattini Manuela (ceramica artistica e graffita ferrarese); Sofia Boccato (illustratrice e produzione accessori artistici). Settore alimentare: Nutrior di Rosa Anna Iorio (nutrizionista); Non solo acqua di Pier Giorgio Pellegrini (sistemi trattamento acque); Fame da Lupo di Angela Zanella (pasta fresca); Bundenbrau (birrificio artigianale); Pro Loco di Madonna Boschi (per la Salamina da Sugo ferrarese); Associazione Turistica Sagre e Dintorni; Dolciaria Tina; Antichi Sapori Estensi (torrefazione artigianale); Opoe (produzione passata di pomodoro); Vayra 1905 (prodotti per gelateria e pasticceria); Pastificio Andalini (produzione pasta); Associazione Albergo Diffuso (pane ferrarese – vino – ortofrutta); Cerutti Azienda Agricola

 

 

 

Commenta (0 Commenti)

Dalla parte delle imprese: i candidati a sindaco di Ferrara rispondono alle domande degli imprenditori

Quali sono le proposte dei candidati a Sindaco di Ferrara per rilanciare l’economia e lo sviluppo? Cosa faranno per le imprese ferraresi, che ogni giorno creano ricchezza e danno lavoro? Ascolteranno le richieste degli imprenditori, che chiedono meno tasse e meno burocrazia? Glielo chiediamo lunedì 6 maggio, alle 20.30, in Cna: “Dalla parte delle imprese”

 

 

 

Lunedì 6 maggio, alle 20.30, la sala conferenze della Cna Provinciale in via Caldirolo 84, a Ferrara ospiterà un confronto tra i candidati a Sindaco che si presenteranno alle prossime elezioni amministrative per il Comune di Ferrara.

 

I candidati a sindaco sono:

Alberto Bova – Italia in Comune-Ferrara Concreta

Alan Fabbri – Lega, Ferrara Cambia, Forza Italia Rinascimento, Fratelli d’Italia, Ferrara Civica

Andrea Firrincieli – InnovaFe

Roberta Fusari – Azione Civica, +Europa, Coalizione Civica

Tommaso Mantovani – M5S

Giorgio Massini – Ferrara Libera

Aldo Modonesi - PD, Insieme!, Frazioni e Quartieri, Gente a Modo

Francesco Rendine – GOL

 Ai candidati verranno rivolte le domande formulate dagli imprenditori

Commenta (0 Commenti)

Oltre cinquecento studenti in visita alle imprese Cna: seri, attenti, consapevoli, stanno costruendo il proprio futuro

Giovani molto determinati e consapevoli dei sacrifici e delle difficoltà che dovranno affrontare: sono gli studenti che oggi hanno visitato le imprese Cna in occasione di #intraprendenti – Per gli imprenditori un appuntamento che arricchisce e a cui non si può rinunciare

Caffe KrifiJonathan, che studia all’alberghiero e oggi ha visitato la torrefazione Caffè Krifi, aspira a diventare uno chef e a girare il mondo, ma non si nasconde le difficoltà: “Sarà difficile, lo so, dovrò lavorare duramente anche quando gli altri fanno festa, impegnarmi tantissimo per arrivare. Ma quello è il mio obiettivo”.
Amin, che è nato in Italia da genitori marocchini, invece, vuole fare il militare: “è la mia aspirazione da sempre, e adesso che sono all’ultimo anno delle superiori voglio concretizzarla. Ho già fatto dei concorsi, sono certo che ce la farò…”. Amin studia all’Istituto Carducci di Bondeno, e oggi ha visitato l’Officina Baluardi di Ferrara.
Robert, dell’Ipsia di Ferrara, invece, è rimasto colpito dai pezzi che vengono progettati e realizzati dalla Modelleria Meccanica Bonora: “Certe macchine che qui vengono utilizzate quotidianamente non le avevo mai viste! Pensare che i pezzi progettati qui finiscono poi sulle Ferrari non è una cosa da poco!”
“Questa giornata mi ha fatto conoscere una realtà nuova. Per chi ha la mia età è importante imparare come ci si comporta in un’azienda e sul lavoro” aggiunge Giada, studentessa dell’Einaudi che oggi ha visitato, con i propri compagni, l’azienda Barbieri Outdoor Solutions.Officina Baluardi
Le visite alle imprese organizzate ogni anno dalla Cna di Ferrara sono una grande occasione per conoscere da vicino le aspirazioni, i progetti, gli stati d’animo dei giovani che stanno per affacciarsi al mondo del lavoro dopo aver concluso le scuole superiori. E restituiscono l’immagine di una gioventù seria, impegnata, consapevole, che ha degli obiettivi, li vuole perseguire e non si nasconde i sacrifici che dovrà fare per raggiungerli.
Sono più di 500 i giovani che quest’anno hanno visitato le venti imprese Cna coinvolte nell’iniziativa, che si è articolata su due giornate: la prima dedicata a Workshop e seminari, la seconda centrata sulle visite alle aziende del territorio. Per gli imprenditori Cna è un appuntamento da onorare, perché confrontarsi con i giovani è una continua fonte di arricchimento, per tutti. 
Il direttore della camera di Commercio, Mauro Giannattasio, lo aveva ricordato lunedì, intervenendo al seminario organizzato nella sala conferenze della Cna di Ferrara. “La chiave per avere successo nel lavoro e nell’impresa – aveva spiegato Giannattasio - è l’impegno personale, unito alla capacità e alla volontà di imparare e di migliorarsi costantemente.”
Un po’ di ottimismo non guasta, quando si cerca di costruire il proprio futuro: questo il messaggio di Bruno Faccini, Presidente dei Giovani Imprenditori di Cna. “Non dobbiamo pensare – ha aggiunto Faccini - che solo all’estero ci siano opportunità per i giovani che cercano un lavoro o vogliono creare un’impresa. Anche qui in Italia ci sono grandi possibilità: occorre perseguirle con forza ed essere convinti di quello che si fa”.
“In tempi di comunicazione digitale, in cui sembra contare solo la velocità di condivisione delle notizie e delle informazioni, non si deve dimenticare – ha concluso il direttore di Cna Ferrara Diego Benatti – che nel medio periodo la profondità dei contenuti e la conoscenza vincono su tutto il resto”.
Ecco l’elenco delle aziende coinvolte: Elcos di Argenta (costruzioni meccaniche); C.P.M. di Castaldini Stefano di Portomaggiore (Costruzioni meccaniche); Stilmec di Portomaggiore (Costruzioni meccaniche); Made Eventi(Eventi-Comnunicazione); Officina Baluardi di Ferrara (Eventi-comunicazione); Scacco Matto di Cento (Servizi Sociali); Cartotecnica Sei di Bondeno (Packaging in cartoncino e cartone); Seba di Cento (Dispositivi di protezione individuale); Sant’Agostino Vetreria Box Doccia di Sant’Agostino (Lavorazione vetro); Cromia Fx di Portomaggiore (Stampa di tessuti); ArchLiving di Ferrara (Studio ingegneria e architettura): Suono e immagine di Ferrara (Impianti audio/luci per eventi); Modelleria Meccanica Bonora di Ferrara (Automotive); Delphi International di Ferrara (Marketing e comunicazione): Caffè Krifi di Ferrara (Torrefazione caffè); la Brasiliana di Ferrara (Torrefazione Caffè); Logikamente di Ferrara (ICT e comunicazione) e Giulio Barbieri srl di Ferrara (Produzione strutture in alluminio per esterni).

 

Commenta (0 Commenti)

Aperte le adesioni a "La Moda in Castello": la serata più elegante dell'anno è in programma per il 4 settembre

Foto Inpell2 webSono già aperte le adesioni a “La Moda in Castello”, evento che si è ormai conquistato un posto di primo piano tra gli eventi di Ferrara, ed è senza dubbio il più importante nel settore moda.

L’organizzazione della serata sarà affidata a Made Eventi, che nel corso degli anni ha saputo creare un evento importante, che animna e valorizza il nostro splendido territorio e al contempo celebra la forza della creatività delle nostre imprese.

Cna Federmoda ha iniziato a raccogliere le adesioni per l’edizione 2019 della manifestazione, che si svolgerà il giorno 4 SETTEMBRE 2019 nella splendida cornice di Piazza Castello.

Chi fosse interessato a partecipare può rivolgersi a Cna Federmoda, Luca Grandini, tel. 0532/749261, e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. ENTRO E NON OLTRE IL 30 MAGGIO 2019.


Qui trovate il modulo di adesione, da scaricare, compilare e reinviare a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Commenta (0 Commenti)

La protesta di CNA: “le limitazioni al traffico pesante a Sant’Agostino e Mirabello metteranno in crisi le aziende”

La Cna chiede al Comune di Terre del reno di rivedere le proprie decisioni – “Si limita fortemente la libertà di impresa” dichiara il responsabile di Cna Filippo Botti. Le aziende della zona: “vogliamo lavorare e non escludiamo forme di protesta anche eclatanti”

Filippo Botti“Imporre delle limitazioni al traffico pesante lungo la Strada Provinciale di Sant’Agostino e sul Corso Italia di Mirabello penalizzerà pesantemente uno dei sistemi industriali più importanti della provincia di Ferrara. In quell’area orbitano decine di aziende che rischiano di essere espulse dai circuiti commerciali, e quindi di vedersi ridotto il volume di affari” E’ molto netto Filippo Botti, responsabile di Cna per l’Alto Ferrarese: la decisione del comune di Terre del reno è sbagliata e va rivista. E le imprese, che vogliono continuare a lavorare e produrre ricchezza per il territorio, non escludono forme di protesta anche eclatanti: “Se sarà necessario, scenderemo in piazza,” sottolinea Filippo Botti.

Il Comune di Terre del Reno intende limitare il passaggio dei camion sopra i 35 quintali nei due centri abitati di Sant’Agostino e Mirabello. A Sant’Agostino è già stato montato il sistema di telecamere che dovrebbe assicurare il rispetto delle limitazioni e i controlli.
Le aziende della zona, però, temono ripercussioni sulla propria attività. I camion dei clienti e dei fornitori potrebbero infatti raggiungere le aziende solo a seguito dell’ennesimo adempimento burocratico: “L’azienda che attende il camion di un cliente o di un fornitore – spiega Filippo Botti - dovrebbe notificarne la targa alla Polizia Municipale, o prima dell’arrivo, o nell’arco delle successive 72 ore. Insomma, l’ennesima pratica da sbrigare, solo per continuare a svolgere il proprio lavoro: a noi sembra un modo ingiusto di limitare la libertà d’impresa, tanto più che i controlli per la sicurezza stradale dovrebbero essere svolti dalla Polizia Municipale, non certo dalle aziende”.
Ma le preoccupazioni e la rabbia degli imprenditori non si limitano a questo: c’è anche il fondato timore di essere espulsi dai circuiti commerciali. “Quando i clienti e i fornitori delle nostre aziende si troveranno di fronte a mille difficoltà per raggiungerle, quanto tempo ci metteranno a prendere altre strade, scegliere altre imprese e altri territori? E’ così che aiutiamo il nostro sistema economico a crescere e a svilupparsi?”
L’invito della Cna, e degli oltre trenta imprenditori – tra i tanti direttamente coinvolti - che giovedì sera si sono riuniti per discutere la questione, è chiaro: il comune di Terre del Reno è ancora in tempo per modificare le proprie scelte tutelando al contempo la sicurezza delle strade e il diritto delle imprese a lavorare. Qualora il Comune non cambi idea, la Cna e le imprese non esiteranno a mettere in atto tutte le azioni sindacali e di protesta, anche eclatanti, per vedere loro riconosciuto il diritto a lavorare, produrre ricchezza, e far crescere il territorio.

 

Commenta (0 Commenti)

Il tour delle opportunità: venerdì sera alle 18.00 appuntamento al teatro Severi di Migliaro

Incentivi pubblici del comune di Fiscaglia e iniziative lanciate da Cna per lo sviluppo imprenditoriale del territorio: a questi temi sarà dedicato il convegno che si svolgerà a Migliaro il prossimo 5 aprile

cantiere edile“Indicare alle aziende e ai cittadini un ventaglio di opportunità per investire, ottenere incentivi pubblici, in una parola fare business migliorando la qualità di vita complessiva della comunità. E’ uno dei principali obiettivi della Cna, che intendiamo confermare anche per il 2019, ed è per questo che abbiamo deciso di organizzare un convegno a Migliaro, venerdì 5 aprile, in collaborazione con il Comune di Fiscaglia. Analoghe iniziative vennero organizzate a Copparo all’inizio di ottobre, a Comacchio alla fine di febbraio, e altre ne verranno in futuro”. Diego Benatti, Direttore provinciale di Cna Ferrara, conferma uno degli obiettivi strategici dell’Associazione: essere vicini alle imprese non solo nell’offerta di servizi e nella rappresentanza sindacale, ma anche nell’individuare occasioni di sviluppo e di business per il territorio e le sue imprese.

Venerdì alle 18.00, al teatro Severi di Migliaro, si svolgerà quindi un convegno rivolto agli imprenditori e ai rappresentanti delle istituzioni locali dal titolo “Territorio, Appalti e Mercato”, nel corso del quale verranno presentate una serie di occasioni da cogliere, derivanti da bandi pubblici lanciati dal comune di Fiscaglia, oppure dall’attività e dalle iniziative di CNA.
Il comune di Fiscaglia mette a disposizione risorse nel “Bando Amianto” per i cittadini che devono procedere alla rimozione dell’amianto in edifici e manufatti Cna presenterà diverse iniziative: il progetto RiGenera (una rete di imprese che punta alla riqualificazione degli edifici sfruttando i bonus dello Stato e la cessione del credito fiscale); il progetto Ricava (nato per incentivare la riqualificazione delle cosiddette “seconde case” dei Lidi); il progetto “Cna Hosting”, lanciato a fine febbraio per andare incontro alla ricettività turistica extra alberghiera.
Al convegno parteciperanno il sindaco di Fiscaglia Sabina Mucchi e il vicesidnaco Fabio Tosi; il direttore della Cna di Ferrara Diego Benatti; i presidenti di: Cna Area Delta Giordano Conti; di Cna Costruzioni Ferrara Riccardo Roccati; di Cna Turismo Dario Guidi; conclusioni affidate al Presidente provinciale di Cna Ferrara Davide Bellotti.

Commenta (0 Commenti)

Cna lancia un appello alle altre associazioni: “uniti per modificare i limiti sulle serate musicali in spiaggia”

Il presidente provinciale di CNA, Davide Bellotti: “modificare le regole è essenziale per rilanciare il turismo della nostra costa” - Non ci sarà deregolamentazione: le decisioni verranno prese a livello comunale – La Giunta Bonaccini deciderà il 2 aprile

 

beach 3499472 640“Dobbiamo sostenere tutti insieme la proposta di modifica del regolamento regionale sulle serate in spiaggia, che marted 2 aprile verrà discussa dalla Giunta Regionale dell’Emilia-Romagna.” 

Il Presidente provinciale della Cna di Ferrara, Davide Bellotti, lancia un appello a tutte le associazioni di categoria del territorio: “cambiare quel regolamento ormai superato è essenziale - spiega Bellotti - serve a rilanciare il turismo della nostra costa, dando più libertà agli stabilimenti balneari nell’organizzazione di serate musicali e occasioni di divertimento in spiaggia.”
Le regole attualmente in vigore fanno riferimento a una delibera della Regione Emilia Romagna (Delibera Regionale n. 45 del 21 gennaio 2002) che fissava in un massimo di 16 le occasioni di musica e discoteca in spiaggia che possono essere proposte dagli stabilimenti balneari. La delibera prendeva spunto dalla legge reigonale del 2001 in materia di inquinamento acustico.
Lo scorso 25 marzo, in occasione del Tavolo del turismo di Comacchio, le associazioni di categoria si erano espresse favorevolmente nei confronti della proposta di modifica: “ci auguriamo – spiega Bellotti – che da allora non abbiano cambiato posizione”.
E’ importante sottolineare che la proposta di modifica del regolamento regionale non comporterebbe alcuna deregolamentazione della materia: “più semplicemente - sottolinea il Presidente provinciale di CNA – si permetterà ai Comuni, nella loro autonomia, di fissare il numero massimo di serate che ogni stabilimento balneare potrà organizzare nell’arco di una stagione. In questo modo ciascun Comune, in accordo con gli imprenditori del settore, potrà mettere armonizzare le proprie regole alle specifiche esigenze di sviluppo e promozione turistica del territorio, senza dimenticare le esigenze di tutela”.
Alla luce di tutte queste considerazioni, conclude Bellotti, “sarebbe davvero incomprensibile se qualche associazione di categoria decidesse di dissociarsi da questa battaglia comune”.

Commenta (0 Commenti)

Cardini-Atelier Aperti: un week end da tutto esaurito

E’ stata un successo la prima edizione del Festival Cardini-Atelier Aperti a Ferrara che si è svolto nel week end del 23 e 24 marzo. Il festival è stato organizzato da un pool di giovani professionisti ed esperti d’arte guidati da Caterina Pocaterra e Ilaria Baloti, ed è promosso da CNA Unione artigianato artistico e tradizionale, con il finanziamento del Comune di Ferrara. Prevedeva la possibilità di visitare, seguendo cinque percorsi nel centro storico di Ferrara, le botteghe degli artigiani e gli atelier degli artisti di Ferrara. Luoghi in cui si esprime la creatività e si realizzano opere di grande valore.

Commenta (0 Commenti)

Presentato il festival “Cardini- Atelier Aperti”: due giorni alla scoperta delle botteghe artigiane e degli atelier degli artisti

Un festival della creatività, il 23 e 24 marzo, nel centro storico di Ferrara – Cinque percorsi tra atelier e laboratori – Un’occasione in più per valorizzare la bellezza antica del centro storico di Ferrara

“Cardini | Atelier Aperti” è un’occasione per scoprire, nel centro storico di Ferrara, gli Atelier degli artisti e i laboratori degli artigiani, luoghi privilegiati dell’attività creativa. Il festival si svolgerà in città nel corso del week end del 23 e 24 marzo: oggi – 19 marzo - la presentazione ufficiale alla stampa dell’iniziativa.

Il festival è stato organizzato da un pool di giovani professionisti ed esperti d’arte, ed è promosso da CNA Unione artigianato artistico e tradizionale, con il finanziamento del Comune di Ferrara.
“Crediamo molto in questa iniziativa – ha spiegato Franco Antolini , presidente di CNA artigianato artistico e tradizionale – proprio perché permette di valorizzare e far conoscere le botteghe e i laboratori, luoghi che molto spesso sono inaccessibili al pubblico”.
Per Massimo Maisto, vicesindaco di Ferrara. “Cardini è un progetto bello e di grande qualità, coerente con gli obiettivi che Ferrara deve porsi: valorizzare il proprio centro storico e creare delle reti di soggetti che collaborano su uno stesso progetto, con un buon livello di collaborazione tra pubblico e privato”.
“L’Unione artigianato artistico e tradizionale – ha spiegato il responsabile di Ferrara Luca Grandini - ha lo specifico obiettivo di valorizzare l’attività dei propri associati nel contesto in cui operano. La mappa dei percorsi di Cardini sintetizza, in fondo, questo obiettivo: proiettare l’attività degli artigiani e degli artisti sullo sfondo di uno tra i centri storici più belli del mondo”
“Cardini si candida ad essere un’opportunità di turismo esperienziale: in questo settore la richiesta è sempre più alta e il centro di Ferrara, con i suoi atelier e le sue botteghe, può rispondere a questa richiesta”.
“Entrare nei luoghi privati della creazione artistica e artigianale è stata per noi una grande emozione – ha detto Caterina Pocaterra, coordinatrice dell’equipe di professionisti che ha costruito il festival - L’obiettivo di Cardini è condividere questa emozione con i ferraresi e i turisti che vorranno partecipare. Sono stati predisposti cinque percorsi, cinque itinerari ciascuno con le proprie caratteristiche di scoperta”.
“Scoprire ma non curiosare, questa è lo spirito di Cardini – ha spiegato Ilaria Baloti, che insieme a Caterina e agli altri giovani professionisti ha curato la realizzazione del festival – Per questo ogni itinerario, della durata di circa 2 ore e mezza, parte dalla sede del Liceo Artistico Dosso Dossi; e saranno proprio gli studenti del Liceo Artistico cittadino a fare da guide a ferraresi e turisti”.
Roberto Serra, assessore al commercio del Comune di Ferrara, concludendo gli interventi ha ringraziato CNA per la “sapiente regia dell’iniziativa. È un’occasione irripetibile per riscoprire antichi mestieri e laboratori di cui oggi si sente enorme bisogno per valorizzare e tutelare iu centri storici”.

Commenta (0 Commenti)

APPuntamenti digitali: come migliorare le prestazioni aziendali attraverso applicazioni e tool digitali gratuiti

Sempre più il digitale si insinua nella gestione aziendale sotto forma di obbligo (fatturazione elettronica, PEC, ecc.) e rischia di essere percepito più che altro come fastidio. Con queste giornate di divulgazione informatica - ideate ed organizzate da CNA Comunicazione - cercheremo di presentare brevemente l’altra faccia della digitalizzazione ovvero l’infinita gamma di opportunità che può rappresentare per la crescita aziendale e l’ottimizzazione delle risorse.

SCARICA QUI IL CATALOGO COMPLETO CON TUTTI GLI APPUNTAMENTI

   

4 appuntamenti mensili

10 seminari

10 esperti

tantissimi strumenti e suggestioni per far crescere la tua impresa attraverso il digitale

PROGRAMMA

28/03/19 – ORE 18   APP E STRUMENTI PER LA FIDELIZZAZIONE DEL CLIENTE E LA RICONOSCIBILITÀ DEL BRAND AZIENDALE (Pt1)

* CRM: il modo più efficace per far crescere la tua azienda

* L'email marketing per la fidelizzazione del cliente

11/04/19 – ORE 18 APP E STRUMENTI PER LA FIDELIZZAZIONE DEL CLIENTE E LA RICONOSCIBILITÀ DEL BRAND AZIENDALE (Pt2)

* Il processo di fidelizzazione del cliente

* Contenuti visuali efficaci per il social marketing

* Youtube come strumento per il marketing aziendale

16/05/19 – ORE 18  APP E STRUMENTI PER IL PROJECT MANAGEMENT E L’ORGANIZZAZIONE AZIENDALE

* Il Project Management secondo il metodo Agile Scrum

* La gestione del lavoro in team attraverso strumenti di messaggistica collaborativa

06/06/19 – ORE 18 APP E STRUMENTI PER IMPRESA 4.0

*  "A me non succederà mai": la cultura informatica fra GDPR, Bitcoin e furto d'identità nell'era dell'impresa 4.0

* L’archiviazione sicura dei dati

* Modellazione e stampa 3D: gli strumenti per realizzare un prototipo estetico rapidamente.


Tutti gli incontri si svolgeranno presso la sede di CNA Ferrara, in via Caldirolo 84.

La partecipazione è gratuita ma è necessario prenotarsi inviando una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. indicando nome, cognome, azienda di appartenenza, telefono e giornata a cui si intende partecipare.

SCARICA QUI IL CATALOGO COMPLETO CON TUTTI GLI APPUNTAMENTI

Commenta (0 Commenti)

A Copparo si discute di sicurezza, con CNA

La sicurezza è una Condizione essenziale per la vita della comunità locale e lo sviluppo delle imprese: questo l'argomento del Convegno "Tutela della sicurezza e dell'ordine  pubblico" che si svolgerà a Copparo (Sala Convegni Ristorante Da Giuseppe) il prossimo 21 marzo, a partire dalle 18.30. Al convegno parteciperà il comandante della Compagnia Carabinieri di Copparo ed è prevista la testimonianza di un imprenditore.

Ecco il programma:

Relazione:
Paolo Mazzini - Presidente CNA Copparo

Interventi:
Magg. Giorgio Feola - Comandante Compagnia Carabinieri Copparo
Michele Govoni - Testimonianza di un imprenditore
Domande dal pubblico

Conclusioni:
Davide Bellotti Presidente CNA Ferrara
Modera: Francesco Robboni Resp. CNA Copparo

Commenta (0 Commenti)

Vuoi approfondire senza impegno questo argomento o semplicemente richiedere informazioni?

Contattaci compilando il modulo sottostante

Rispondiamo sempre a tutte le mail!