alluvione

  • L'emergenza richiede misure urgenti per evitare il tracollo economico del territorio colpito, attraverso misure di credito agevolato e l'immediata sospensione delle rate in scadenza dei mutui, nonché la proroga delle scadenze fiscali. Rete Imprese Italia di Modena (CNA, Lapam, Confcommercio, FAM e Confesercenti) chiede inoltre di mettere in campo risorse - così come fatto dal Governo in occasione dell'alluvione della Sardegna - per l'indennizzo dei danni diretti ed indiretti, subiti da imprese e cittadini.
    Dopo lo straripamento del Secchia e la piena del Panaro, per i Comuni della Bassa Modenese inizia la conta drammatica dei danni. Il territorio interessato è ampio quasi 80 chilometri e conta circa 25.000 abitanti.

Vuoi approfondire senza impegno questo argomento o semplicemente richiedere informazioni?

Contattaci compilando il modulo sottostante

Rispondiamo sempre a tutte le mail!